Consiglio Supremo di Difesa

Ferma condanna dalla Nato e dall’Ue all’attacco della Russia all’Ucraina in corso. Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden: “Putin ha scelto una guerra premeditata che porterà una catastrofica perdita di vite umane e sofferenza”, ha detto. Fonti ucraine parlano di un attacco russo iniziato da tre fronti. Al momento ci sarebbero duri scontri tra i due eserciti, con Zelensky che ha invitato la popolazione a donare il sangue visti i tanti feriti. Già si contano decine di vittime tra i militari ucraini e tra i civili.

Decisa la posizione della presidente della Commissione Europea Ursula von der Leyen: “Non lasceremo che Vladimir Putin distrugga l’architettura di sicurezza che ha dato all’Europa pace e stabilità per molti decenni. Non dovrebbe sottovalutare la forza delle democrazie”.

Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha già convocato in Quirinale, per le 16:30 di oggi, un vertice urgente del Consiglio supremo di Difesa, organo di rilevanza costituzionale preposto all’esame dei problemi generali politici e tecnici attinenti alla sicurezza e alla difesa nazionale.

Il Ministro della Difesa, Lorenzo Guerini: “L’aggressione all’Ucraina è un attacco gravissimo a uno stato sovrano e ai principi fondamentali del diritto internazionale. L’Italia condanna fermamente l’ingiustificabile decisione russa ed esprime sostegno e solidarietà all’Ucraina e al suo popolo. La comunità internazionale deve rispondere in maniera ferma e coesa. Ci stiamo confrontando con i nostri alleati e forniremo il nostro pieno supporto alle misure che insieme decideremo”.

Intanto stanno arrivando in Lettonia i circa 800 soldati americani della 173esima brigata aviotrasportata Usaf di stanza a Vicenza, che saranno dispiegati per rafforzare le capacità difensive dell’alleanza Nato.

(ap)

Print Friendly, PDF & Email
© Copyright - OFFIDA.info