Esercitazione della Protezione Civile in Offida

Questa volta la simulata emergenza ha riguardato lo stabilimento della ditta Bonfigli S.r.l. di Offida ove vengono stoccati e movimentati prodotti fitofarmaci e fertilizzanti per l’agricoltura.

Obiettivo dell’esercitazione: verificare i dispositivi di prevenzione e sicurezza contenuti nel Piano di Emergenza e testare il sistema delle comunicazioni interistituzionali in caso di incidente rilevante.

Lo scenario ipotizzato prevedeva un simulato incendio nell’area “A” con emissione dalle finestre laterali di fumi e decomposizione delle sostanze stoccate che possono avere effetti tossici per inalazione.

La prova ha avuto inizio alle ore 9.30 e ha coinvolto la Protezione Civile della regione, la provincia, il comune di Offida, le Forze di polizia, i Vigili del fuoco, la sezione Polizia Stradale, la Polizia Locale del comune di Offida, l’ARPAM Marche – Dipartimento di Ascoli Piceno, l’ASUR-Area Vasta 5, il Servizio 118 e la C.R.I. del locale Comitato.-

Al verificarsi della situazione emergenziale il Prefetto ha tempestivamente disposto l’attivazione del Centro coordinamento soccorsi (C.C.S.) riunitosi presso la S.O.I. (Sala operativa integrata di Ascoli Piceno) ove sono state dispiegate le conseguenti attività di coordinamento dei soccorsi.

L’esercitazione, che rientra nel cronoprogramma per la sperimentazione dei Piani Emergenza Esterna (PEE) degli stabilimenti a rischio di incidente rilevante approvato dal Prefetto nel luglio 2018, si è svolta in assoluta sicurezza per i partecipanti e per la popolazione, senza creare intralcio alle ordinarie attività lavorative dello stabilimento.

Nel corso del successivo ” debriefing” sono poi state valutate le misure di prevenzione predisposte che sono risultate coerenti e adeguate allo scenario emergenziale prefigurato.

Print Friendly, PDF & Email
© Copyright - OFFIDA.info
Condividi: