‘A Natale non facciamoci del male’

Con la chiusura natalizia delle scuole si è conclusa anche nella provincia di Ascoli la campagna di sensibilizzazione promossa dalla Polizia di Stato sull’uso dei botti di fine d’anno dal titolo ‘Per le Feste di Natale non facciamoci del male’. In collaborazione con il Provveditorato agli Studi gli operatori di polizia hanno effettuato nelle scuole di ogni ordine e grado del Piceno una serie di conferenze contattando direttamente circa 3000 studenti e informandoli sui rischi e sulle conseguenze dell’uso indiscriminato di botti per cui non è autorizzata la vendita o la cui commercializzazione è soggetta a regole e limiti particolari. In precedenza, per tutte le aule delle scuole della provincia di Ascoli sono stati consegnati dei manifesti, e per ciascuno studente un simpatico segnalibro, illustrati dagli studenti del Liceo Artistico ‘Osvaldo Licini’, con le regole da adottare in caso di uso dei botti di fine d’anno. Diversi i consigli utili rivolti ai ragazzi, dalle forze dell’ordine : non usare fuochi d’artificio privi di etichetta che indichi la fabbricazione e il tipo, ripararsi in un posto sicuro quando altri usano i fuochi, e se un fuoco stesso non si accende subito non ritentare,ma buttarlo via. È poi ancora non raccogliere i fuochi non esplosi trovati per la strada, perchè “sono pericolosissimi”, usare i fuochi d’artificio consentiti ai minori solo all’aperto, e farsi regalare solo fuochi di cui è consentita la libera vendita, lasciando poi che siano i genitori o un adulto ad accenderli. La polizia di stato ricorda infine che “l’uso improprio dei fuochi d’artificio, di qualunque tipo, può comportare gravi conseguenze”. (Fonte: AGI)

© Copyright - OFFIDA.info
Condividi:

Author: Offida.info

https://www.offida.info/alberto-premici-2/