OFFIDA – Da venerdì 30 aprile gli alunni della scuola primaria Ciabattoni di Offida riprendono il percorso “Rifiuti Zero”, avviato già lo scorso anno e interrotto a causa dell’emergenza sanitaria.

Cosa sono i rifiuti? Come possiamo fare per ridurli e interrompere la catena produzione – consumo – rifiuto – spreco? Le risposte a queste semplici domande animano il dibattito ambientale e fanno esplorare le possibilità del riuso, i vantaggi della raccolta differenziata, l’importanza del riutilizzo e del riciclaggio, il grande potere che si nasconde nelle nostre mani.

“Le tematiche ambientali – commenta l’Assessore Maurizio Peroni – hanno ormai un ruolo di primaria importanza nelle politiche nazionali e internazionali. I ragazzi devono essere al centro delle nuove abitudini mantenendo quegli equilibri fondamentali dell’ecosistema, che salveranno la Terra. È importante che i bambini siano da stimolo per i più grandi, imparando a scuola e insegnando quanto appreso ai propri cari a casa”.

“Nessuno di noi è troppo piccolo – aggiunge l’Assessore Isabella Bosano – per essere il protagonista di questa rivoluzione ecologica. E la scuola diventa il luogo principale in cui coltivare questa sensibilità”.

L’altra grande emergenza è lo spreco alimentare, che si consuma soprattutto nelle mense, anche a scuola. Occorre raccontare ai ragazzi il lungo viaggio che compie il cibo per arrivare dal campo alla tavola. Bisogna spiegare che il cibo avanzato non va buttato: con altri ingredienti e un po’ di fantasia può trasformarsi in polpette, frittate e tanti piatti gustosi.

L’obiettivo è sensibilizzare i ragazzi affinché diventino ambasciatori di questa grande rivoluzione dei piccoli gesti, della costanza e della coerenza, per testimoniare che il gioco è semplice, alla portata di tutti.

Print Friendly, PDF & Email
© Copyright - OFFIDA.info
Condividi: