Raffaello Sanzio a 500 anni dalla morte

Le Marche celebrano Raffaello Sanzio, genio del Rinascimento italiano, nel suo cinquecentenario (nato a Urbino nel 1483, morì il 6 aprile 1520 a Roma, a soli trentasette anni). In tutto il mondo mostre ed eventi ne raccontano la maestria e ripercorrono le tappe del suo successo.

Raffaello è considerato uno dei più grandi artisti d’ogni tempo; la sua opera è imprescindibile per tutti i pittori a lui successivi e per lo sviluppo del linguaggio artistico a venire.

Il suo tempo è il Rinascimento, la sua città Urbino, dove la casata dei Montefeltro si fa ricordare per il suo mecenatismo. In particolare il duca Guidobaldo, figlio di Federico, richiama nella sua corte numerosi artisti e intellettuali contemporanei, rendendo Urbino il fulcro vivace e stimolante della cultura rinascimentale.

Raffaello è incoraggiato dal padre Giovanni Santi, anche lui artista, allo studio delle opere di Piero della Francesca, che proprio in questo territorio aveva lasciato tante testimonianze della sua arte. Il giovane pittore comincia così lo studio del disegno e della prospettiva, per poi proseguire la sua formazione a Perugia, presso la bottega di Pietro Vannucci, detto il Perugino.

Dopo le Marche e l’Umbria, lavora negli anni della giovinezza a Firenze, dove ammira e studia le opere di Leonardo e Michelangelo. Poi, su invito del Bramante, arriva a Roma dove, incaricato dal papa Giulio II, realizza la decorazione delle Stanze Vaticane, grande impresa pittorica; e per la Cappella Sistina disegna i cartoni per gli arazzi che raffigurano scene dagli Atti degli Apostoli. A Roma, divenuto responsabile della Fabbrica di San Pietro, si cimenta anche con l’architettura, e dà vita ad una sua scuola di artisti.

Tra i suoi dipinti più celebri ricordiamo lo Sposalizio della Vergine, i ritratti di Guidobaldo da Montefeltro e di Elisabetta Gonzaga, la Madonna del Cardellino, la Fornarina, la Muta, l’Estasi di Santa Cecilia, la Trasfigurazione.

Per scoprire di più:

MUSEO:
Casa Natale di Raffaello

ITINERARIO:
Casa Raffaello – Viaggio straordinario fra i musei delle Marche

MOL (Libri digitali)
Raffaello pugnalato – Marco Carminati (IlSole24Ore , 2019)

Libri dai cataloghi di biblioteche:
Raffaello : una vita felice – Antonio Forcellino (Laterza – 2006)
Raffaello – Vittorio Sgarbi (Materiale video – 1991)
Casa natale di Raffaello, Urbino – Giuseppe Cucco (Urbino : Accademia Raffaello 1997)

Schede di opere d’arte dal SIRPAC Catalogo dei Beni Culturali:
Raffaello Sanzio
PERCORSI TEMATICI: Le Marche fuori dalle Marche: Raffaello

Print Friendly, PDF & Email
© Copyright - OFFIDA.info
Condividi: