OFFIDA – Il Festival delle cucine regionali dei Borghi più Belli d’Italia torna a Offida per la sua decima edizione e dopo 2 anni di stop.

Dal 15 al 17 luglio, dalle ore 18:30, in Piazza del Popolo ci sarà Ciborghi. Il primo dei 3 appuntamenti che si spalmeranno in tutta l’estate.

Dopo quello di luglio la manifestazione enogastronomica si terrà dal 25 al 27 agosto e dal 23 al 25 settembre.

“L’Italia e il cibo sono un binomio indissolubile – commenta l’Assessore al Turismo, Cristina Capriotti – Il cibo fa parte della nostra storia: ogni regione ha le proprie ricette. Il cibo è cultura, ricordi, profumi, esperienze e convivialità. L’edizione 2022 di Ciborghi è completamente rivista, per essere attrattivi nei confronti di una molteplicità di turisti, stranieri e non, che visitano Offida per tutta l’estate. Oltre che un appuntamento con le cucine extra regionali la decima edizione della manifestazione presterà più attenzione alle nostre tipicità locali, abbinate a vino e birra prodotti a Offida, e all’ambiente”

Ciborghi è un evento ideato dal Comune di Offida che si avvale dell’organizzazione dell’Oikos e della direzione artistica di Tuber Communications.

“Ciborghi sarà anche un’attrattiva culturale per i turisti – dichiara Mario Sergiacomi dell’Oikos –
Nei giorni in cui si svolgerà la manifestazione saranno aperte tutte le strutture monumentali. E sarà previsto l’ingresso gratuito al Museo”.

Oltre ad essere spalmato sui tre mesi estivi, l’evento si presenterà in una veste tutta nuova. Lo spiega il direttore artistico Stefano Greco (Tuber Communications): “L’allestimento sarà più parco, meno impattante sulla piazza: non ci sarà più il tendone ma casette di finto legno e truck. La delegazione dei cuochi sarà suddivisa in 3 blocchi, dando così più importanza ai piatti. Inoltre, abbiamo aderito al protocollo plastic- free con packaging compostabile, erogatori di acqua fredda naturale e gassata e l’utilizzo di attrezzatura quasi tutta alimentata elettricamente. Nell’edizione di luglio ospiteremo Trentino e Piemonte e ovviamente le Marche. Lo street food di Ciborghi sarà invece caratterizzato da prodotti piceni e siciliani fritti. L’evento assume un sapore un po’ particolare dopo due anni di pandemia”.

Il Sindaco Luigi Massa definisce Ciborghi un marchio ormai riconosciuto da tutti e da subito anche dall’associazione I Borghi più belli d’Italia.

“La rete dei borghi storici è l’asse portante della bellezza, della cultura e dell’accoglienza dell’Italia – conclude il Primo cittadino – Ciborghi si inserisce in questa visione e la sostenibilità a cui tende è un elemento da sottolineare. Ci sono tutte le condizioni per cui Ciborghi attirerà tante persone ed è uno spazio importante per tutte le tipicità offidane”.

Print Friendly, PDF & Email
© Copyright - OFFIDA.info