Mezzina: i cittadini chiedono sicurezza e si rivolgono al Prefetto

OFFIDA – Dopo l’ultimo incidente mortale, avvenuto giovedì ed in cui ha perso la vita il giovane dottore offidano Valerio Cicconi, i cittadini che per lavoro o altro devono percorrere la S.P. Mezzina, nel tratto che da Castel di Lama conduce ad Offida, chiedono più sicurezza.

Lo fanno con una missiva indirizzata  al Prefetto di Ascoli Piceno, al Presidente della Provincia di Ascoli Piceno ed al dirigente del settore Viabilità della Provincia.

” In seguito a numerosi incidenti, anche mortali, che si sono verificati a causa della velocità i cittadini firmatari del presente esposto, denunciano la pericolosità della Strada Provinciale 43 –  Mezzina.  

A garantire la sicurezza e l’incolumità degli automobilisti che percorrono quotidianamente la suddetta strada, propongono di fare installare postazioni fisse di controllo della velocità di tipo “tutor” con anche funzionalità di “autovelox” attivo h24così come si è fatto per la Strada Provinciale 92 – Valtesino.

Questi  accorgimenti sopraelencati  risultano  fondamentali per la prevenzione e per garantire la sicurezza agli stessi utenti della strada.

Pertanto chiediamo con urgenza alle autorità competenti, per evitare tragedie già sfiorate, l’intervento ad accertare l’effettiva pericolosità delle cose da noi denunciate e applicare quanto  prima tutto ciò che è necessario per la sicurezza stradale”.

Il Sindaco Valerio Lucciarini ha contattato il Presidente della Provincia, Sergio Fabiani, che si è detto d’accordo nel posizionare strumenti di controllo della velocità degli automezzi, lungo il tratto in questione.

Info: per il comitato promotore Mirella Simonetti, Via Roma, 21 – 63073 OFFIDA (AP) – mirellasimonetti@libero.it

Print Friendly, PDF & Email
© Copyright - OFFIDA.info
Condividi: