Il virologo Stefano Menzo, direttore Laboratorio di Virologia agli Ospedali Riuniti di Ancona, non ha dubbi: “E’ prevedibile una evoluzione rapida della diffusione delle due varianti Omicron. Entro metà luglio l’ondata di casi positivi alle varianti Omicron BA.4 e BA.5 potrebbe raggiungere il picco ed entrare nella fase di regressione, ipotesi che andranno poi confermate in base all’evoluzione delle pandemia; in ogni caso le due varianti andranno a sostituire Omicron BA.2. L’ondata non avrà la stessa durata di quella generata da Omicron BA.1 e BA.2”.

Print Friendly, PDF & Email
© Copyright - OFFIDA.info