Il Festival del Made in Marche in anteprima alla BIT di Milano

Al via la B.I.T.-Borsa Internazionale del Turismo Nell’ambito dell’importante appuntamento milanese, Tipicità svela tutte le novità della 19ª edizione.

Cosa c’entrano alla BIT di Milano i sandali di lusso, i cappelli alla moda, gli argenti, i gioielli, la carta di Fabriano e le fisarmoniche?

La risposta è nello stand realizzato da Tipicità, il Festival del Made in Marche, che si presenta all’appuntamento di Milano per svelare agli addetti ai lavori, alla stampa specializzata e agli opinion makers, tutte le novità della sua prossima edizione, la diciannovesima, in programma a Fermo dal 19 al 21 marzo.

Gli ospiti ed i visitatori dello stand – situato al Pad. 1 (S 19), accanto a quello istituzionale della Regione – avranno l’opportunità di compiere un vero e proprio viaggio virtuale nelle ”Marche da assaporare e sorseggiare, ma anche da indossare e godere … con tutti i sensi!

Tipicità propone, quindi, un modo alternativo di fruire delle tante attrattive che la regione Marche offre e si presenta ai potenziali buyers ed alla stampa internazionale puntando sul connubio territorio-produzioni di qualità.

E così, accanto a vini, salumi, olio extravergine d’oliva ed altre prelibatezze enogastronomiche, nello stand realizzato dal Comune di Fermo in collaborazione con la Camera di Commercio di Fermo, faranno bella mostra anche calzature, creazioni fashion, cappelli, ceramiche d’autore e tutte le altre produzioni ambasciatrici, nel mondo, dello style life marchigiano.

Anche due fondamentali simboli della regione, quali le Grotte di Frasassi e la città di Ancona, saranno protagonisti dello spazio allestito da Tipicità, nel quale sono attese delegazioni italiane e straniere dei territori con i quali la manifestazione fermana, nel corso degli anni, ha sviluppato sinergie su temi turistici e collaborazioni di marketing territoriale. (red)

Copyright © 2018 Offida.info, riproduzione riservata.
Condividi:
www.pdf24.org    Invia articolo in PDF   

Author: Offida.info

https://www.offida.info/alberto-premici-2/