Fondazione Lavoroperlapersona, VI edizione del premio Valeria Solesin

Si svolgerà online il prossimo 14 dicembre, a partire dalle ore 18:30, la cerimonia conclusiva della VI edizione del Premio di laurea “Valeria Solesin” per tesi magistrale, promosso dalla Fondazione Lavoroperlaperona.

Un’iniziativa voluta per rendere omaggio alla dedizione e all’esempio della ricercatrice veneziana, rimasta uccisa il 15 novembre 2015 nel drammatico attentato al Bataclan.

Qui il link per iscriversi e seguire l’evento.

Anche quest’anno sono giunte opere di ricercatrici e ricercatori di diversi prestigiosi atenei italiani. Dopo un attento esame, la giuria ha scelto la tesi vincitrice, che verrà pubblicata nella collana LAVOROperLAPERSONA grazie alla collaborazione con l’editore Francoangeli.

L’annuncio sarà dato nel corso della cerimonia.

La crisi sanitaria, economica ed ambientale della nostra epoca ha aperto la strada ad una domanda che si sta insinuando all’interno delle istituzioni e della politica: che mondo stiamo lasciando ai giovani?

“Il Premio “Valeria Solesin” è il nostro ponte intergenerazionale, l’occasione di dare voce ai giovani sostenendo i loro progetti di ricerca e costruendo insieme nuovi spazi di riconoscimento e visibilità”, spiega Gabriele Gabrielli, presidente della Fondazione Lavoroperlapersona.

È proprio a loro, anche in questa occasione, che la Fondazione vuole dare spazio. “Se si guarda ai giovani, è possibile scoprire una forza straordinaria, un forte senso di indignazione e un potente desiderio di giustizia: un grido che più volte ci hanno dato modo di ascoltare”, afferma il presidente Gabrielli.

“Si assiste, soprattutto nelle piazze e nei social, ad una inversione dei ruoli: mentre le generazioni più anziane si arenano nella costruzione di policy efficaci per tutelare il domani del pianeta, i giovani già immaginano e propongono prospettive di sviluppo alternative e sostenibili. Le nuove generazioni lottano non tanto per vivere nel miglior modo possibile il proprio futuro, ma per garantirsene uno”.

Dopo i saluti istituzionali a cura del presidente della Fondazione Lavoroperlapersona Gabriele Gabrielli e di Giovanni Lo Storto, Direttore Generale dell’Università Luiss Guido Carli, interverranno Michela Marzano, dell’Università di Pagiri René Descartes, Dario Solesin, il fratello della compianta ricercatrice e Federica Franco, della Franco Angeli Editore.

La storia del Premio Valeria Solesin per Tesi magistrali

La Fondazione Lavoroperlapersona dal 2015 ha deciso di bandire annualmente il Premio “Valeria Solesin” per Tesi Magistrali dedicate a “I beni relazionali. Nuovi modelli sociali, culturali, politici ed economici”.

Il Premio, che si situa nell’ambito delle proprie finalità statutarie e in continuità con l’attività di formazione anche in ambito accademico, intende: monitorare, attraverso le tesi pervenute, le tipologie di studi accademici dedicati alla sfida dei beni relazionali e diffondere attenzione, approfondimento e riconoscimento sul tema; valorizzare il merito, le capacità e i talenti dei giovani laureati nel mondo della ricerca universitaria mediante la pubblicazione della tesi presso la collana LAVOROperLAPERSONA dell’editore FrancoAngeli; estendere l’attenzione dedicata al mondo dello studio e della ricerca universitaria affiancando – alla annuale Summer School destinata a dottorandi e giovani ricercatori – uno spazio che raggiunga anche i giovani laureati.

Le tesi vincitrici

Le quattro edizioni del Premio “Valeria Solesin” fin qui svolte hanno visto complessivamente la partecipazione di 71 partecipanti provenienti da tutte le regioni italiane. Gli ambiti disciplinari più rappresentati sono stati Filosofia, Economia, Management, Sociologia, Giurisprudenza, Psicologia, Scienze Politiche, Pedagogia, Scienze della comunicazione, Conservazione dei beni culturali, Scienze della Educazione e Scienze della Formazione.

La cinque tesi vincitrici – già pubblicate e in catalogo presso l’Editore Franco Angeli – sono:
I Edizione – dott.ssa Anna Bertoncini – Educare al patrimonio in una società multiculturale. Problematicità ed esperienze nella scuola e nel museo (2016).
II Edizione – dott.ssa Alice Gamba – La gestione dei conflitti nel contesto interculturale. Un’indagine nella scuola dell’infanzia (2017).
III Edizione – dott.ssa Sara Gabrielli – La scuola come tutrice di resilienza. Una sperimentazione condotta tra Italia e Spagna (2018).
IV Edizione – dott.ssa Anna Ravaschietto – L’etica animale: la voce della cura (2019);
V Edizione – dott.ssa Nicole Ayangma – Le molestie sessuali Studi e ricerche sulla natura del fenomeno con un focus sulle università. Una sperimentazione condotta tra Italia e Spagna (EASISI-U) (2020).

info@lavoroperlapersona.it

Print Friendly, PDF & Email
© Copyright - OFFIDA.info