Covid Europa, preoccupante aumento di casi e ricoveri. Allerta anche Italia

di Alberto Premici – Le previsioni su un autunno complicato per la recrudescenza del Covid, si sono avverate. Le notizie che arrivano dai diversi paesi EU sulla situazione della pandemia da coronavirus, non sono buone.

I casi in Germania sono aumentati del 70 per cento in una settimana, certificati dall’ Istituto Robert Koch, l’ente di salute pubblica della Germania, che riporta 19.752 nuove infezioni venerdì, la cifra più alta da maggio.

“L’effettiva quarta ondata è ora iniziata e sta ancora prendendo velocità”, ha detto il professor Christian Karagiannidis, presidente della Società tedesca di terapia intensiva medica e medicina d’urgenza.

Non meno critica la situazione in paesi dell’Europa centrale e orientale, con casi in aumento in Slovacchia, Bulgaria (con una situazione sanitaria quasi al collasso ed il record di non vaccinati), Polonia e Romania. In Austria il neo cancelliere Alexander Schallenberg ha annunciato che in caso di una nuova ondata andranno in lockdown solo i non vaccinati. La Lettonia entrerà in lockdown per un mese.

Situazione decisamente complessa in Ucraina dove si tornerà al lockdown mercoledì, dopo che i dati ufficiali hanno segnalato infezioni e morti record per il secondo giorno consecutivo (23.785 nuovi casi e 612 morti).

Nel Regno Unito sono stati registrati nella giornata di giovedì, 51.484 casi e 116 deceduti. I paesi dell’Europa centrale e orientale, che sono in ritardo con i piani di vaccinazione, stanno affrontando casi e morti in deciso aumento.

In Francia, sempre nella giornata di giovedì, i contagi sono stati 6.036 e 21 i morti. Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, l’Europa ha visto un aumento del 7% dei casi nell’ultima settimana.

Situazione preoccupante anche in Russia con 35.660 nuovi casi e 1.072 decessi. Mosca entra in lockdown “leggero” e chiudono bar, ristoranti, negozi, stadi e scuole. Putin ha lanciato un appello alla vaccinazione: «Ci sono solo due modi per superare questo periodo, ammalarsi o ricevere un vaccino ed è meglio ricevere il vaccino: perché attendere la malattia e le sue gravi conseguenze? Per favore, siate responsabili e prendete le necessarie misure per proteggere voi, la vostra salute e i vostri cari».

Risalgono i casi covid anche in Italia, dove il Governo ha reso noto che l’81,95% della popolazione over 12 ha concluso il ciclo vaccinale per un totale di 4.262.785 persone (l’85,96% chi ha ricevuto almeno una dose). La regione con più casi è il Veneto (+457), poi la Campania (+448), Lazio (+423) e la Lombardia (+390).

Print Friendly, PDF & Email
© Copyright - OFFIDA.info