La CIIP comunica: A causa del perdurare della riduzione delle portate in sorgente, di un progressivo depauperamento degli impianti di soccorso, di una costante domanda idrica da parte dell’utenza, dell’anomalo andamento climatico stagionale, per garantire una equa distribuzione della risorsa idrica disponibile, richiamata la nota prot. CIIP 19625 del 18/10/2022, la CIIP spa, alla luce dell’esito dei monitoraggi sulle condizioni di disponibilità della risorsa, si vede costretta ad estendere la sospensione dell’erogazione idrica nelle ore notturne, dalle ore 22.00 alle ore 06.00, alle seguenti ulteriori zone territoriali, che si aggiungono a quelle già comunicate la settimana scorsa, come meglio sotto specificato per ogni zona interessata.

Come già anticipato, si ribadisce che la sospensione dell’erogazione idrica alle utenze, tramite chiusura dei serbatoi alle zone di volta in volta comunicate, rappresenta l’unica misura atta a garantire un’equa distribuzione della scarsa risorsa idrica disponibile e sarà progressivamente estesa in relazione all’andamento delle portate sorgentizie, alla disponibilità degli impianti di soccorso, alla domanda idrica da parte delle utenze e all’andamento climatico.

ULTERIORI ZONE SOTTOPOSTE ALLA LIMITAZIONE DELL’EROGAZIONE IDRICA, CHE SI AGGIUNGONO A QUELLE COMUNICATE LA SCORSA SETTIMANA

La popolazione residente nelle aree d’influenza sotto elencate sarà interessata dall’interruzione notturna, a partire da VENERDÌ 28 Ottobre p.v., dalle ore 22.00 alle ore 06.00:

SERBATOIO soggetto a chiusuraCOMUNEAREA di influenza
ACQUASANTAACQUASANTA TERMECentro urbano – Frazione Santa Maria e Castel di Luco
CENTRALE NUOVOACQUASANTA TERMEFrazione Centrale
PAGGESE NUOVO E VECCHIOACQUASANTA TERMEFrazione Paggese
SPINETOLI CENTRO URBANOSPINETOLICentro urbano Spinetoli
COLLI PENSILE – VECCHIO – NUOVOCOLLI DEL TRONTOCentro urbano – Villa San Giuseppe
VILLA MORGANTICOLLI DEL TRONTOCentro urbano
ROCCAFLUVIONE MARSIAROCCAFLUVIONECentro urbano
MOZZANOASCOLI PICENOFrazione Mozzano
COLLE CESE URBANOCASTEL DI LAMAVilla Chiarini – Piattoni – Forcella – Cabbiano – Valentino – Villa Sanbuco – Casette – via della Liberazione
SEGHETTIASCOLI PICENO + CASTEL DI LAMAZona Villa S. Antonio (a nord di ferrovia)
VIA DELLA PIOGGIAASCOLI PICENO + CASTEL DI LAMAZona Villa S. Antonio (a nord di ferrovia)
MONSAMPOLO PRETAROLOMONSAMPOLO DEL TRONTOStella di Monsampolo
COLLERIPATRANSONECentro urbano
SANTA LUCIA PANORAMICASAN BENEDETTO DEL TRONTOVia Santa Lucia e traverse; Strada Panoramica e traverse
MIRAMAREMONTEPRANDONEVia Miramare e traverse; Via Tevere e traverse; C.da Fontevecchia; C.da Bora Ragnola; C.da Bora Ragnola; C.da Colle S. Angelo; SP 54 e traverse
SANTA MARIA DELLE GRAZIEMONTEPRANDONEC.da Santa Maria delle Grazie; via San Giacomo e traverse, SP 54 e traverse
MONTOTTONE SAN LORENZOMONTOTTONECentro urbano -Zona Ind.le e zona limitrofa alla SP Montottonese nord
PEDASO NUOVOPEDASO + ALTIDONAPedaso centro urbano e Marina di Altidona
VILLA PASSERI SOTTO (C.DA CROCE) – QUERCIEALTIDONAZona Aso – contrada Carbuccio – contrada Svarchi

Si richiama quanto disciplinato dall’art. 44 comma 1 del Regolamento del Servizio Idrico vigente che cita testualmente “il Gestore può limitare la quantità fornita o vietarne l’uso per particolari attività (industriali, autolavaggi e piscine natatorie non dotate di impianto di trattamento e riutilizzazione dell’acqua usata, utilizzazioni per raffreddamenti o per forza motrice, etc.) in conseguenza di giustificati motivi tecnici o per eventi naturali che provocano gravi emergenze idriche”.

Si rileva altresì che nella situazione attuale di precarietà delle fonti di approvvigionamento potranno verificarsi temporanei disservizi anche in zone non inserite nelle aree interessate dalle chiusure programmate e/o in diverse fasce orarie.

Data la precaria situazione dell’approvvigionamento si è richiesto alle Prefetture e a tutte le Amministrazioni Comunali di sensibilizzare l’utenza al contenimento dei consumi, chiedendo la pubblicazione di idonee Ordinanze Sindacali, raccomandando a tutta la cittadinanza di utilizzare l’acqua con oculatezza e per le sole esigenze igienico – potabili, specificando che utilizzi non consentiti, quali innaffiare orti e giardini, cortili, lavare automezzi, pulire strade, marciapiedi, ecc. con l’acqua potabile, sono proibiti. Si è inoltre richiesto alla Polizia Locale di vigilare sul corretto uso della risorsa idrica e di applicare ai trasgressori le sanzioni normativamente previste.

La CIIP spa RACCOMANDA agli Uffici pubblici, all’utenza civile, commerciale, produttiva e sanitaria, di porre particolare attenzione alla manutenzione degli impianti ad autoclave (serbatoi e pompe), ove presenti e, nel caso in cui non siano ancora attivati o non si disponga degli stessi, di provvedere alla loro immediata installazione/messa in esercizio.

Infine si comunica che sul sito della Ciip Spa sarà possibile prendere visione delle aree interessate dal razionamento.

Print Friendly, PDF & Email
© Copyright - OFFIDA.info