Cantina Offida, Django Reinhardt rivive grazie al Blackcat Manouche Quartet

OFFIDA – Domani, venerdì 12 gennaio 2018, dalle ore 21:00 in poi, presso l’Osteria Cantina Offida, in Piazza del Popolo, appuntamento con lo swing Manouche. Luca Catena: violin, Giammarco Polini: solo guitar, David Padella: bass e Mauro Cimarra: drums/percussions

800px-Django_Reinhardt_(Gottlieb_07301)
Django Reinhardt

Il Jazz Manouche è uno stile di musica che fonde swing americano con la cultura musicale zingara. Deve la sua diffusione in tutto il mondo al genio di grande chitarrista Django (Jean) Reinhardt, (Liberchies, 23 gennaio 1910 – Samois-sur-Seine, 16 maggio 1953). 

Nato in un carrozzone zingaro a un crocevia in Belgio, nonostante una mutilazione alla mano sinistra sofferta da ragazzo, diventa in pochi anni uno dei più famosi jazzisti europei, guadagnandosi l’apprezzamento dei protagonisti del jazz d’oltreoceano, da Armstrong a Ellington. La sua personalità era geniale, lirica e imprevedibile: vestiva con gli abiti più alla moda, era capace di ottenere compensi enormi e di spenderli alla stessa velocità con cui li guadagnava; ospite regolare dei più eleganti alberghi d’Europa, la sua vera dimora restava il carrozzone nel villaggio manouche. Il suo stile ha rivoluzionato la tecnica della chitarra jazz per sempre.

INFO

(ap)

Copyright © 2018 Offida.info, riproduzione riservata.

Author: Offida.info

https://www.offida.info/alberto-premici-2/