Attesa per i presepi e le manifestazioni religiose in tutta la Vallata del Tronto

Il territorio ascolano si prepara alle festività natalizie con decine di iniziative, tra tradizione e folclore. Il programma comprende momenti di gastronomia, mostre d’arte, feste rurali, processioni, escursioni, concerti e rappresentazioni religiose in tutto il comprensorio. In questi giorni sino a tutto il periodo natalizio a Quintodecimo è pronto ad essere rinnovato l’amatissimo appuntamento dei presepi artistici e altrettanto accadrà con la mostra itinerante di presepi che toccherà dal 15 dicembre al prossimo 6 gennaio Monsampolo del Tronto, che partecipa all’iniziativa con Monteprandone e Acquaviva Picena. Sempre in fatto di rappresentazioni legate alla Natività, nel pomeriggio della Vigilia di Natale nel cuore di Spinetoli arriverà un Babbo Natale in carne ed ossa e carico di doni, per la felicità di tutti i bambini, mentre il 24 dicembre verrà inaugurato a Force, presso la chiesa di San Francesco, il pregiatissimno presepe artistico, una delle consuetudini più toccanti e antiche del paese, che si concluderà alla fine di gennaio. Per ciò che riguarda le feste maggiormente seguite e amate nell’Ascolano, il 13 dicembre sarà la data in cui a Montalto delle Marche, esattamente nell’area della frazione di Porchia, avrà luogo la grande fiera di Santa Lucia, con centinaia di bancarelle e stands a beneficio degli acquisti di Natale. Per gli amanti della gastronomia e le prelibatezze nostrane, invece, spicca ciò che e’ previsto per tutta la giornata del prossimo 22 dicembre a Comunanza, vale a dire la fiera del Tartufo dei Sibillini, con degustazioni e vendita del pregiato tubero presente nelle nostre zone. Nutritissimo il pacchetto delle tappe dei concerti delle corali previste un po’ in tutta la provincia, iniziato lo scorso 8 dicembre a Venarotta, presso la chiesa di San Quirico e Giulietta. La XII edizione della manifestazione “Picenincoro” proseguirà in zona il 16 dicembre a Roccafluvione, nella chiesa di Santo Stefano e il 26 dicembre ad Appignano del Tronto, nella chiesa di San Giovanni. Particolarmente atteso, inoltre, è il concerto del corpo bandistico “Città di Offida”, che avrà luogo nel corso della mattinata del 25 dicembre nello scenario del Teatro Serpente Aureo nella stessa città di Offida. Tra i luoghi d’arte da prenotare nel periodo delle feste si segnala l’esposizione all’ex Cartiera Papale di Ascoli su Primo Levi, in occasione dei venti anni della morte dello scrittore; la mostra su disegni di Osvaldo Licini attualmente fruibile in Pinacoteca e le visite guidate previste a Palazzo Castellotti ad Offida, comprendente il museo civico archeologico, il museo e il museo delle tradizioni popolari. Infine, alcuni dei pacchetti turistici piu’ ghiotti da vivere nel periodo delle vacanze, a cominciare dalla visita nei luoghi che ospitano la mostra di Simone De Magistris (Force, Offida e Ripatransone), per proseguire con l’itinerario a cavallo di vari giorni nei sentieri del Parco Nazionale dei Monti Sibillini e finire con le diverse escursioni studiate nella città del merletto a tombolo, Offida, con la visita al museo del merletto e il corso teorico-pratico per apprendere questa ricchezza artigianale così antica. Intanto Le Cento Torri si preparano alle festività attraverso tre grandi appuntamenti. Il primo, attesissimo dagli acquirenti ascolani, è quello della grande fiera di Natale, prevista per l’intera giornata del 23 dicembre in tutto il centro storico della città. L’esposizione, che anche quest’anno andrà ad interessare un’area molto vasta del centro urbano della città, partirà da corso Vittorio Emanuele per interessare, oltre a piazza Arringo, piazza Roma e piazza del Popolo, anche via Sacconi, lungo Tronto Bartolomei, via Trieste e via Ceci. Il secondo momento importante per la città sarà la notte del 31 dicembre in piazza Arringo, dove a mezzanotte avranno luogo i fuochi d’artificio della ditta Alessi e l’offerta gratuita di fette di panettone e vin brulè ai presenti a suon di musica, grazie all’auspicio di una band e di un personaggio ancora top secret. Infine, la manifestazione legata all’Epifania, che vedrà la mattina del 6 gennaio scendere befane acrobate da Palazzo dei Capitani per la felicità dei bambini della città. I più piccoli, che riceveranno doni gratuiti dalle simpatiche vecchine, sino alla fine delle feste saranno protagonisti in piazza del Popolo grazie alla presenza della giostra. Dal punto di vista umanitario, un momento molto importante è rappresentato dalla manifestazione che, per il dodicesimo anno consecutivo, verrà proposta dalla Provincia il 16 dicembre. Per tutta la giornata verranno messe in vendita oltre 120 lavori artistici provenienti dall’operato di altrettanti pittori italiani. Si tratta dell’Asta della Pace, l’appuntamento che ad ogni Natale cerca nella popolazione picena un gesto di solidarietà in cambio di un quadro dal valore economico di gran lunga inferiore alla base d’asta. All’edizione 2007 dell’iniziativa benefica, i cui proventi hanno permesso ogni volta di aiutare le popolazioni piu’ svantaggiate del terzo Mondo attraverso la costruzione di ospedali, scuole e pozzi d’acqua, partecipano come testimonial Neri Marcorè e Claudia Koll, impegnati da settimane nella diffusione dell’evento presso i mezzi d’informazione di Marche e Abruzzo. (Fonte: Corriere Adriatico – Autore: Filippo Ferretti)

Copyright © 2018 Offida.info, riproduzione riservata.
Condividi:
www.pdf24.org    Invia articolo in PDF   

Author: Offida.info

https://www.offida.info/alberto-premici-2/