Anci, incontro in Offida: “Una pratica su due conclusa”

OFFIDA – Questa mattina ad Offida il Coordinamento delle Anci regionali di Abruzzo Gianguido D’Alberto, Marche Valeria Mancinelli, Lazio Riccardo Varone e per l’Umbria il sindaco di Norcia Nicola Alemanno hanno incontrato, di nuovo in presenza, il Commissario Straordinario alla Ricostruzione Sisma 2016, Giovanni Legnini per il cratere del terremoto Sisma centro Italia.

Si è fatto il punto della situazione esprimendo soddisfazione per il cambio di passo delle aperture di cantieri ed esame delle pratiche che nei primi 5 mesi è triplicato.

Il Commissario Legnini nel commentare questi dati è tornato a rimarcare il ruolo fondamentale dei Sindaci e dell’ Anci in questa nuova fase, aver riportato al centro della ricostruzione i comuni ha consentito il nuovo impulso.

Il Presidente Gianguido D’Alberto ha sottolineato la necessità di agganciare alla ricostruzione fisica quella economica e sociale con il pieno e corretto utilizzo dei fondi Cis del contratto di Sviluppo che sono in via di progettazione definitiva entro il mese di luglio.

Ha proposto al Governo di considerare territorio dei comuni del Cratere come un area vasta per migliorare le relazioni economiche e sociali, le infrastrutture di luoghi che vivono un comune luogo da secoli.

Altri temi di lavoro sono stati la piena stabilizzazione del personale tecnico, la necessità di proroga dello stato di emergenza per non perdere l’accelerazione conseguita.

Il Presidente D’Alberto ha poi insistito nella richiesta di un ruolo strategico e non residuale dei Comuni nella Governance del PNRR.

Grande apprezzamento alla notizia di 500 milioni aggiuntivi per il finanziamento della ricostruzione delle oltre 300 scuole colpite dal terremoto sia nei comuni del cratere che in quelli fuori cratere.

Successivamente l’incontro si è tenuto ad Ascoli Piceno con il ministro Mara Carfagna e i sindaci del cratere, dove il commissario Legnini ha dichiarato: “Il processo di semplificazione è ormai concluso e sta dando i suoi frutti grazie al lavoro di Comuni, Regioni, tutta la filiera che sovrintende alla ricostruzione. Manca il tassello del testo unico delle ordinanze private al quale stiamo lavorando e presto ne daremo comunicazione”.

Print Friendly, PDF & Email
© Copyright - OFFIDA.info