Un concorso su Re Carnevale

manifesto-carnevale.jpg
OFFIDA – Forte del successo delle passate edizioni, anche per questo Carnevale Storico Offidano 2007, l’associazione Pro Loco ha indetto la 3^ edizione del concorso riservato ai ragazzi dell’Istituto Scolastico Comprensivo di Offida. Il concorso si articola in due momenti. Per i ragazzi della scuola secondaria di primo grado viene proposto un componimento scritto che ha come argomento: Il Carnevale di Offida visto nei suoi molteplici aspetti di tradizione, cultura e folklore. Per i bambini della scuola primaria e dell’infanzia si propone lo stesso argomento da realizzarsi, però, in forma di disegno con tecniche a piacere. I lavori ritenuti migliori dagli insegnanti, saranno consegnati alla Pro Loco entro il giorno 9 febbraio. Il consiglio direttivo dell’Associazione, coadiuvato da un’apposita giuria, provvederà alla scelta dei temi e dei disegni da premiare, due per ogni ordine di scuola. La premiazione dei vincitori si terrà il 15 febbraio (giovedì grasso) nel corso della mascherata dei bambini al teatro Serpente Aureo.
Obiettivo del concorso – ha detto il presidente Casali – oltre a rafforzare la già proficua collaborazione tra la scuola e la Pro Loco, è anche una bella occasione per sensibilizzare le nuove generazioni verso il nostro Carnevale visto come momento di socializzazione, giusto divertimento e sana euforia. Certamente non mancherà materia da elaborare per i nostri ragazzi, dal momento che il Carnevale di Offida è ricco di eventi del tutto originali, come lu Bov Fint e li Velurd. Le origini di questo carnevale, infatti, si perdono nella notte dei tempi”.
“Esse si rifanno alle feste religiose dei popoli antichi celebranti l’anno nuovo e l’inizio della Primavera a scopo propiziatorio. E nel Carnevale Storico Offidano si ritrovano tracce degli antichi baccanali greci e, più ancora, dei Saturnali romani di origine agricola che si svolgevano dal primo al 23 dicembre. Nella più sfrenata allegria, messe da parte le differenze sociali, si tenevano banchetti con scambi di doni, processioni e mascherate”.
“Oggi, sono cambiati i modi e i tempi, ma le caratteristiche fondamentali del Carnevale offidano sono sempre le stesse. Il rituale è fissato dalla tradizione. Pur rispettando scadenze fisse e obbligatorie, ognuno dà sfogo alla più libera ed estrosa fantasia.
Tra balli, veglioni, sfilate di gruppi mascherati e lauti banchetti, le manifestazioni carnascialesche si susseguono, in crescendo, di giorno in giorno. Il primo grande appuntamento è con la Festa del Socio, Veglione inaugurale sabato 10 Febbraio, ore 22, al teatro Serpente Aureo, si balla e ci si diverte fino all’alba con l’orchestra Bandiera Gialla. Alle ore 01 verrà servito, gratuitamente, dalla Pro Loco un buffet a tutti i presenti in sala.
(Fonte: Corriere Adriatico – Autore: Nicola Savini)

Copyright © 2018 Offida.info, riproduzione riservata.
Condividi:
www.pdf24.org    Invia articolo in PDF   

Author: Offida.info

https://www.offida.info/alberto-premici-2/