Rinnovarte, start-up del bello

di Alberto Premici |
E’ l’ultima delle iniziative del genere nel nostro territorio, con una mission ben precisa: restaurare, conservare e riqualificare il grande patrimonio artistico-monumentale piceno e renderlo fruibile ai cittadini, promuovendo il turismo e la cultura del bello.
Ma la peculiarità di RINNOVARTE, questo il nome della nuova organizzazione no-profit, è quella di stimolare un nuovo mecenatismo di aziende e privati le quali, attraverso l’interesse diretto, potranno concretizzare il recupero di alcuni luoghi straordinari delle nostre città, attualmente in degrado o che necessitano di interventi di restauro. In corso d’opera si potranno seguire “restauri a cielo aperto”, partecipare a conferenze e visite guidate ai plessi o monumenti oggetto d’intervento.
Tutto merito di Maria Letizia Vallesi fondatrice di RINNOVARTE e di Edelwais Scarpetta, entrambe laureate all’Accademia delle Belle Arti, appassionate restauratrici che, oltre ad una buona dose di determinazione, hanno anche il raro dono dell’umiltà: “Tutte le nostre operazioni di restauro – affermano – saranno supervisionate da restauratori, tecnici di laboratorio, fotografi e responsabili di cantiere“.
Edelwais Scarpetta opera già da anni nel territorio, in particolare ad Offida (AP), sua città natale, dove ha eseguito interventi di restauro pittorico nei più importanti palazzi e monumenti quali il Teatro Serpente Aureo, il Palazzo Municipale, Palazzo Mercolini-Tinelli già Cipolletti, il Museo di Offida, la Chiesa di San Michele, Palazzo Ser Giacomi, e tanti altri ancora.
phoca_thumb_l_fermo piazza del popoloPrimo intervento dell’associazione, già avviato, è quello del restauro del loggiato di San Rocco (1528) a Fermo che, secondo le analisi di Maria Letizia Vallesi, sarebbe stato di ispirazione per la costruzione di tutte le altre logge presenti nella splendida e famosa Piazza del Popolo, chiusa appunto nei lati lunghi da bellissimi porticati, che ospitano importantissimi edifici storici, come il Palazzo dei Priori ed il Palazzo apostolico.
(Foto credit Marilena Imbrescia)
Copyright © 2018 Offida.info, riproduzione riservata.
Condividi:
www.pdf24.org    Invia articolo in PDF   

Author: Offida.info

https://www.offida.info/alberto-premici-2/