Ricettazione di mobili. Tre ragazzi nei guai

E’ stata rinviata al 7 luglio prossimo, per ascoltare altri due testimoni, l’udienza che vede imputati tre giovani ascolani, assistiti dall’avvocato Stefano Pulcini, nei confronti dei quali è stato ipotizzato, in concorso, il reato di ricettazione di mobilia di provenienza furtiva. Nell’abitazione di uno di loro gli inquirenti hanno trovato oggetti trafugati in una casa colonica di Offida e in alcune abitazioni dell’ascolano e del teramano. Un anziano offidano aveva lasciato in eredità alla parrocchia dei frati di Offida una casa colonica arredata con mobili di un certo valore commerciale. Ignoti malviventi dopo aver forzato la porta d’ingresso hanno trafugato alcuni pezzi d’antiquariato. Stessa operazione è stata effettuata in altre ville e trasferita in un deposito in attesa di essere piazzata ad alcuni antiquari. (Fonte: Corriere Adriatico)

Copyright © 2018 Offida.info, riproduzione riservata.