di Alberto Premici – Con la cerimonia d’apertura prevista per le 15,30 di oggi, inizia ufficialmente il 22° campionato mondiale di calcio o Coppa del Mondo FIFA che si disputerà in Qatar. Il torneo si concluderà il 18 dicembre 2022 e sarà l’ultimo a 32 nazionali; dalla prossima edizione nel 2026 la FIFA consentirà la partecipazione a 48 squadre. L’Italia come noto non parteciperà, e per la seconda volta, in quanto eliminata dopo la sconfitta per 0-1 con la Macedonia del 24 marzo del 2022 nella fase di qualificazione.

Per la prima volta nella storia dei mondiali, la competizione non si disputerà nei mesi di giugno e luglio come è avvenuto tradizionalmente, ma in quelli di novembre e dicembre.

Ma quello che inizierà oggi pomeriggio sarà soprattutto il mondiale più discusso e controverso di sempre. Le motivazioni riguardano i soldi spesi, i diritti umani negati, la forza lavoro sfruttata, le centinaia di morti nei cantieri degli stadi, l’assenza di una qualsivoglia cultura calcistica e delle infrastrutture ad essa connesse nel Paese.

Restano molti dubbi poi su come nel 2010 la FIFA decise di assegnare i mondiali al piccolo stato del Golfo, grande come il vicino Abruzzo, attirandosi addosso le critiche di mezzo mondo.

Sui costi sostenuti per l’organizzazione, circolano numeri incredibili. Si stimano addirittura in 220 miliardi di dollari per investimenti generali nello sport nel piccolo stato. Per costruire gli stadi, i campi dall’allenamento, le strutture che ospitano le squadre e i servizi ad essi connessi a Qatar 2022, la cifra stimata sarebbe compresa tra i 6,5 e gli 8 miliardi di dollari, ma un computo corretto non è stato ancora fatto.

Complessivamente in palio ci saranno 440 milioni di dollari, mentre la Fifa darà a ogni compagine partecipante un bonus di 1,5 milioni. La squadra che alzerà la coppa riceverà 42 milioni di dollari, 30 andranno invece ai secondi classificati, 27 ai terzi. I quarti potranno consolarsi con 25 milioni. La qualificazione ai quarti di finale frutterà 17 milioni ad ogni squadra, mentre per gli ottavi ne sono stati stanziati 13. Infine, la sola partecipazione alla fase a gironi frutta 9 milioni di dollari ad ogni squadra.

Infine la Fifa distribuirà 209 milioni di dollari ai club a titolo di “risarcimento” per i giocatori andati a giocare con le rispettive nazionali.

Tutte le partite del Mondiale saranno un’esclusiva della Rai. La televisione pubblica trasmetterà tutte le partite in diretta (Rai 1, Rai 2 o Rai Sport). In streaming le gare si potranno seguire su Rai Play .

PARTITE E CLASSIFICHE

Print Friendly, PDF & Email
© Copyright - OFFIDA.info