Ospedale Mazzoni, altri contagi. Ridotta l’attività nelle sale operatorie.

Dopo i casi riscontrati la scorsa settimana, nel corso del costante monitoraggio Covid del personale dell’Ospedale “Mazzoni” di Ascoli Piceno, sono stati individuati ulteriori tre casi di positività. Si tratterebbe di un medico e due infermieri. La direzione dell’Area Vasta 5 ha pertanto disposto la riduzione dell’attività nel blocco operatorio fino a fine mese, assicurando gli interventi in emergenza su due delle cinque sale operatorie. Fonti del nosocomio piceno garantiscono che la situazione complessiva è sotto controllo, ma in caso di aggravamento dell’allerta non si escludono limitazioni soprattutto per l’accesso dall’esterno al plesso sanitario, in particolare per le visite ai degenti.

I nuovi contagi Covid nelle Marche continuano ad aumentare. I dati del Servizio Sanità della Regione riportano 361 positivi su 3.283 tamponi analizzati. La percentuale di positività è dell’11% ed il tasso di incidenza cumulativa settimanale su 100mila abitanti è di 137,33.

I nuovi casi sono localizzati 119 in provincia di Ancona, 63 a Fermo, 60 in Ascoli Piceno, 59 a Macerata, 53 a Pesaro-Urbino con 53 e 6 da fuori regione. Da segnalare che la fascia d’età con più positivi nelle Marche è quella compresa tra i 25 e i 49 anni.

In Offida sono 10 i positivi e 43 le persone in quarantena. Situazione problematica a Castignano dove al momento sono 88 i positivi e 117 le quarantene.

(ap)

Print Friendly, PDF & Email
© Copyright - OFFIDA.info