Offida piange la morte di Bartolomei

OFFIDA – Grande lo sconcerto di Offida che si è risvegliata, l’altro ieri, con la notizia della scomparsa del suo concittadino Marco Bruno Bartolomei. Cinquantadue anni, molto conosciuto in paese per la sua bontà d’animo e per il profondo senso dell’amicizia. Alle dipendenze dell’Amministrazione comunale, era impiegato presso l’Ufficio Socio-Culturale. Oltre alla serietà professionale veniva ammirato per la sua gentilezza verso il pubblico cercando di soddisfare qualsiasi richiesta. Pur nella sua menomazione fisica, essendo stato colpito dalla poliomielite all’età di due anni, ha sempre accettato la vita con allegria e una forza di volontà da superare qualsiasi ostacolo. Era proprio lui a tenere allegri gli amici, nelle riunioni conviviali o in altre occasioni. E gli amici, quelli di S. Lazzaro e i tanti altri, lo ricordano prorio così: con il suo eterno sorriso e l’ineguagliabile simpatia. La sua morte è giunta improvvisa e inaspettata. Si era ricoverto presso il “Mazzoni” di Ascoli Piceno per semplici controlli, poi, la triste notizia. Il sindaco Lucio D’Angelo lo ha ricordato sul palcoscenico del “Serpente Aureo” nel corso della manifestazione “Premio Rabelais”. (Fonte: Corriere Adriatico)

© Copyright - OFFIDA.info
Condividi:

Author: Offida.info

https://www.offida.info/alberto-premici-2/