festival dell'opera

OFFIDA – Sarà inaugurato il 3 settembre, il tema è l’esotismo. Torna a Offida il Festival dell’Opera che si concluderà il 10 al Serpente Aureo, con Madama Butterfly.

“Grazie ad Ambra Vespasiani ed Ettore Nova – commenta l’Assessore alla Cultura, Isabella Bosano – per il grande impegno che mettono nel creare cartelloni di qualità e perché sempre molto attenti ad avvicinare i giovani al mondo dell’opera. Nella settimana che Offida dedica alla lirica ci saranno dei laboratori Ensemble, per educare all’ascolto i più piccoli (1-3 settembre presso la Chiesa di San Michele) in collaborazione con la Fondazione Lavoroperlapersona. Inoltre i ragazzi delle scuole Primarie e Secondarie potranno accedere gratuitamente alla prova generale della Madama Butterfly, che si terrà il 9 settembre alle ore 16”.

“Offida è un’oasi in cui viene compreso ciò che facciamo – aggiunge Ettore Nova – il nostro non è intrattenimento ma un’operazione culturale”.

Si comincia al Serpente Aureo il 3 settembre alle ore 21 con “Una notte a Pechino” uno spettacolo di musiche, canti e danze cinesi a cura del maestro Ji Cho Lin (posto unico 10 euro)
Il 7 settembre all’Enoteca regionale (ore 20:30) si terrà la consueta cena spettacolo che quest’anno avrà per tema “Viaggio in Oriente” con menu esotico, letture, danze e arie d’opera (30 euro).

“L’esotismo nell’800 ha influenzato l’opera – spiega Ambra Vespasiani – Un mondo chiuso si apriva all’occidente. Saranno dei giovani allievi di una scuola di Roma a esibirsi con particolari strumenti, durante la cena spettacolo”.

Sabato 10 settembre, alle ore 21:15, andrà in scena la tragedia giapponese in 3 atti di Giacomo Puccini, Madama Butterfly. Sarà il Maestro Marco Gatti a dirigere l’orchestra da camera del Piceno e il Coro Lirico Romano, con la regia del giovane Christian Catena. Il soprano olandese Lisa Houben interpreterà Cio-Cio-San, con lei il tenore Fabio Serani, Davide Procaccini.Fabio Aureli, Giada Zocchi, Marco Corini, Ambra Vespasiani e Ettore Nova.

“Il Serpente Aureo è il fulcro della vita sociale – conclude il Sindaco Luigi Massa – ma occorre costruirci all’interno delle occasione perché lo sia davvero. Con la lirica si possono vivere momenti culturali che abbiano anche la capacità di distribuire emozioni.
Il nostro cartellone estivo è caratterizzato da una pluralità di offerta e il Festival dell’Opera è una chicca che si inserisce in questo percorso e che riconcilia un po’ con la vita e valorizza i giovani artisti”.

Madama Butterfly: Platea e palchi centrali 25 euro; palchi laterali 20 euro, loggione 10 euro. Gratuito fino a 6 anni; prevista una riduzione fino a 14 anni. I biglietti in prevendita presso Monja Malavolta, Corso Serpente Aureo, 89; telefono 0736-888616

Print Friendly, PDF & Email
© Copyright - OFFIDA.info