Marche, rapporto su giustizia e sicurezza

Nel 2017 il numero dei delitti nella regione Marche è di 46.597, che rappresenta il 2% dei delitti in Italia (2.429.795). Se si confronta il quoziente di criminalità le Marche risultano all’ 8° posto nella graduatoria delle regioni italiane con una media di 3.036 delitti ogni 100.000 abitanti, al di sotto della media italiana (4.104).

Le regioni più delittuose risultano essere l’Emilia Romagna e la Liguria (rispettivamente 5.038 e 4.897 delitti ogni 100.000 abitanti). Negli ultimi sei anni il quoziente di criminalità è in costate diminuzione in linea con la media nazionale.

Nel 2017 il numero dei delitti denunciati dalle forze di polizia all’autorità giudiziaria nelle Marche è di 46.597, in diminuzione dall’anno precedente (-17,5%) e in linea con la tendenza dal 2012 al 2017.

Quasi la metà dei delitti, benché in diminuzione, sono rappresentati dai furti (49%); seguono i danneggiamenti (10%) e le truffe e frodi informatiche (7%). Dal 2012 al 2017 c’è stato un forte aumento del numero dei delitti informatici (+101%), delle truffe e frodi informatiche (+40%) e una forte diminuzione delle ingiurie (- 97%), delle contraffazioni di marchi e di prodotti industriali (-49%), dei danneggiamenti (-32%) e degli incendi (-31%).

Nel 2016 il numero dei delitti contro le donne risultano essere 338 e rappresentano l’1,8% dei delitti contro le donne in Italia.

Le Marche, nel confronto fra le regioni d’Italia si posizionano al 7° posto, dietro la Valle d’Aosta, Molise, Basilicata, Umbria, Trentino Alto Adige e Friuli Venezia Giulia. Agli ultimi posti Lombardia e Calabria. Nella regione Marche, al 2016, le violenze conto le donne riguardano per la maggior parte lo Stalking (46%), fenomeno in grande crescita, seguite dalle percosse (36%) e le violenze sessuali (18%).

Nella regione Marche gli infortuni sul lavoro denunciati all’INAIL per l’anno 2017 sono 18.870, il 3% del totale italiano. Dal 2013 al 2017, nella regione Marche, gli infortuni sul lavoro sono diminuiti (-8,1%) in linea con la media nazionale (-7,8%). L’andamento dal 2013 al 2017 dopo un costante calo tende ad aumentare nell’ultimo anno.

(Fonte: Regione Marche / ISTAT)

IL RAPPORTO COMPLETO

Print Friendly, PDF & Email
© Copyright - OFFIDA.info
Condividi: