“Le rue della seta”, documentario in cerca di memorie

La produzione del documentario “Le rue della seta”, lancia un appello ai cittadini del Piceno. L’obiettivo è raccogliere testimonianze sulla storia e tradizione della bacologia ad Ascoli.

In vista delle riprese del documentario, che si svolgeranno nel Comune di Ascoli Piceno e in
diversi comuni della Provincia di Ascoli Piceno, la produzione a cura di Hundred Dreams Production, desidera lanciare
un invito, rivolto a tutta la cittadinanza, per la raccolta di testimonianze legate agli antichi stabilimenti bacologici del Piceno.

Il documentario, che rievocherà la storia della produzione del seme-bachi tra la fine dell’Ottocento e la prima metà del Novecento, vorrà dar voce soprattutto a coloro che hanno direttamente lavorato negli antichi stabilimenti bacologici e a coloro che conservano storie familiari legate a questo importante passato cittadino.

L’invito è quello di inviare video da condividere via whatsapp, o fotografie e contenuti via e-mail, che
possano far riemergere testimonianze e storie del periodo in questione.

Sono ben accette anche segnalazioni fotografiche.
Nessuna delle testimonianze, delle fotografie e dei video ricevuti verranno pubblicamente diffusi senza
l’autorizzazione dell’autore.

L’autore, nel caso in cui la sua storia possa essere inserita all’interno del documentario, verrà ricontattato dalla produzione e sarà invitato a rilasciare un’intervista video ufficiale.

Per ogni richiesta d’informazione aggiuntiva e per inviare i video via whatsapp al il numero +39 347 6970870.

Per inviare una testimonianza scritta via e-mail o materiale grafico e fotografico è possibile scrivere all’indirizzo doc@leruedellaseta.it.

Coloro che scriveranno e che invieranno video e messaggi sono pregati di lasciare: nominativo, data di nascita e indirizzo di residenza.

Le rue della seta è un documentario, coprodotto da Piceni Art For Job e Hundred Dreams Production, per
la regia di Alberto De Angelis, che rientra nel progetto Marche Movie Tour, che promuove il cineturismo
nelle Marche, all’insegna di itinerari ed esperienze per vivere e portare con sé le storie dei film ambientati
nel territorio.

Il progetto, ideato e coordinato da Piceni Art For Job, in stretta collaborazione con i tour
operator Expirit e Italy Movie Walks, si inserisce nel cluster turistico Marche Cinema ed è realizzato in collaborazione con Marche Film Commission – Fondazione Marche Cultura e con CNA Cinema e Audiovisivo
Marche.

Il Progetto Marche Movie Tour è cofinanziato dal POR MARCHE FESR 2014/2020 – ASSE 8 – INTERVENTO 23.1.2 – Sostegno alla innovazione e aggregazione in filiere delle PMI culturali e creative, della manifattura e del turismo ai fini del miglioramento della competitività in ambito
internazionale e dell’occupazione – AREA SISMA – IMPRESE SINGOLE – id 18854.

© Copyright - OFFIDA.info