OFFIDA – Nella mattinata del 28 aprile è stata apposta una targa sulla facciata del Museo di Offida che lo identifica anche come la sede del coordinamento Maschere italiane per le Marche.

L’ufficialità della notizia era arrivata lo scorso 27 settembre, quando il Consiglio Direttivo del Centro Nazionale di Coordinamento delle Maschere Italiane aveva favorevolmente deliberato l’iscrizione delle maschere Guazzarò e M’ntura nel registro dei soci.

Tutto questo è stato possibile grazie all’impegno della dottoressa Mirella Desantis, nata a Offida, che ha inoltrato la proposta al Maurizio Trapelli, Presidente dell’Associazione Maschere Italiane e al professor Marzio Dall’Acqua, storico e critico d’arte.

“Una grande opportunità – precisa la Desantis – per far conoscere, a livello nazionale e non solo, la dimensione culturale del nostro Carnevale e della Sue radici”.

Per Tonino Pierantozzi l’importante riconoscimento rimarcherà l’identità di una comunità che continua a coltivare le proprie tradizioni.

L’Assessore Isabella Bosano ha sottolineato come rappresenti anche un’ulteriore valorizzazione dell’aspetto Culturale del Carnevale.”

“Non finirò mai di ringraziare la dottoressa Desantis – commenta il Sindaco Luigi Massa – che è anche la referente regionale delle Marche dell’Associazione Nazionale Maschere Italiane, per l’opportunità che ci ha dato. La sua grande competenza, passione ed il suo profondo amore per la nostra comunità hanno permesso il raggiungimento di questo grande riconoscimento”.

Print Friendly, PDF & Email
© Copyright - OFFIDA.info
Condividi: