Diminuisce il costo del denaro ma la crisi non si ferma

Il perdurare della preoccupante crisi finanziaria ha indotto le principali banche centrali a ridurre di mezzo punto il tasso d’interesse. Una strategia corale alla quale hanno aderito la Federal Reserve, la Bce, la Banca d’Inghilterra, la Banca del Canada, le Banche centrali di Svezia e Svizzera così come la banca centrale cinese, quest’ultima però in misura ridotta (-0,27%). Borse però ancora giu’: Milano –3,11%, Francoforte -2%, Londra -0,81%, Parigi -1,22%. Crollo per la borsa di Tokyo –5%. Il Governo Italiano intanto ha convocato per stasera un Consiglio dei Ministri straordinario per adottare i provvedimenti necessari al fine di garantire stabilità alle banche ed ai risparmiatori. Il premier Berlusconi non esclude un G8 straordinario per affrontare la crisi dei mercati finanziari mondiali.(ap)

© Copyright - OFFIDA.info
Condividi:

Author: Offida.info

https://www.offida.info/alberto-premici-2/