CIIP: approvato il Bilancio Consuntivo

Il 29/06/2019 come da consueto appuntamento istituzionale si è riunita presso la propria sede l’Assemblea dei 59 Comuni soci per provvedere all’approvazione del Bilancio Consuntivo 2019. Con il 91,28% delle quote i Sindaci presenti all’unanimità hanno approvato il documento societario.

Il Presidente della Società ha aperto i lavori facendo un plauso ai Sindaci da lui definiti “parte portante” della CIIP. Con lealtà e sacrificio hanno contribuito a far diventare l’Azienda un’importante realtà territoriale.

Dopo il suo intervento il Presidente ha presentato il nuovo Direttore Generale, Dott. Giovanni Celani e a seguire ha passato la parola al Dirigente Area Risorse, Dott. Cesare Orsini e alla Responsabile del Servizio Ragioneria, dott.ssa Angela Maria Domizi, per l’illustrazione del Bilancio Consuntivo che, chiude al 31/12, con un risultato positivo netto pari a € 5.993.709 dato rilevante considerato il persistente stato di crisi idrica ed altre situazioni tecnico/economico che l’azienda si è trovata a fronteggiare.

L’utile conseguito garantisce la solidità patrimoniale e dell’azienda, il mantenimento degli indici finanziari e la sostenibilità degli investimenti previsti nel Programma degli interventi.

Nell’anno 2019 sono stati realizzati investimenti per il Servizio Idrico Integrato pari ad € 17.609.437 e complessivamente nel periodo di affidamento 2003/2019, l’Azienda ha realizzato 235 Milioni di € di investimenti su tutto il territorio gestito di cui 188 milioni di € pari all’80% del totale, negli ultimi 10 anni.

Non solo risultati ma anche prospettive concrete, strategie di sviluppo e di crescita dell’Azienda sul territorio e per il territorio locale e Regionale.

Nel rispetto e nella tutela dell’ambiente, in collaborazione con le varie istituzioni, valorizzando le competenze tecniche professionali interne, la CIIP spa si accinge a realizzare importanti traguardi:

  1. contratti di Rete e collaborazione con gestori SII delle Marche;
  2. gara di progettazione in corso di appalto per il nuovo Acquedotto del “Pescara d’Arquata” rifacimento adduttrice 1°fase funzionale;
  3. Interconnessione acquedottistica delle Ato 3, 4 e 5 “Anello dei Sibillini”: in fase di preparazione degli atti per la gara di progettazione dell’opera destinata a diventare la dorsale idrica dalla quale gli acquedotti esistenti deriverebbero le portate da convogliare alle reti distributive locali;
  4. processi efficienti di smaltimento e trattamento fanghi;
  5. qualità dell’ambiente e bandiere Blu;
  6. realizzazione di n.3 nuovi collettori per l’alta, media e bassa vallata dell’Aso;
  7. ottimizzazione costi energetici.
Print Friendly, PDF & Email
© Copyright - OFFIDA.info
Condividi: