Berlusconi ferito durante un comizio

(foto da Repubblica.it)

Silvio Berlusconi è stato colpito al volto da un contestatore, dopo il comizio di stasera in Piazza Duomo a Milano. Secondo testimoni oculari il premier si è accasciato a terra dopo l’aggressione ed è stato subito trasportato all’Ospedale San Raffele per accertamenti. Il responsabile del gesto, Massimo Tartaglia, di 42 anni, con problemi mentali, è stato fermato e portato in questura. Per compiere il suo gesto avrebbe utilizzato un corpo contundente, probabilmente una statuetta-souvenir.  L’aggressore è stato sottratto al linciaggio dei numerosi presenti.

Le prime reazioni.

Il Presidente Napolitano: “ferma condanna del grave e inconsulto gesto di aggressione nei confronti del Presidente del Consiglio. Rinnovo l’appello affinchè ogni contrasto politico e istituzionale sia ricondotto entro limiti di responsabile autocontrollo e di civile confronto, prevenendo e stroncando ogni impulso e spirale di violenza". La Russa: "Il premier è stato colpito al viso con un pugno da una persona che sembrava avere in mano un oggetto ed è stata immediatamente fermata. L’aggressore l’abbiamo preso immediatamente, grazie alla polizia che l’ha letteralmente sottratto al linciaggio della folla. Se non ci fossero stati loro ne sarebbero rimasti soltanto pezzetti". Bossi: "Quello che hanno fatto a Berlusconi è un atto di terrorismo. Si sentiva un clima pesante da tempo. E quello che è  accaduto oggi è un segnale preoccupante". Bersani: "Un gesto inqualificabile che va fermamente condannato". Luca Palamara, presidente dell’Associazione Nazionale Magistrati: "Solidarietà al premier e ripudio di ogni forma di violenza che si sostituisca al confronto delle idee". Casini: “Solidarietà vera e sincera a Berlusconi”. Di Pietro: "Io non voglio che ci sia mai violenza, ma Berlusconi con i suoi comportamenti e il suo menefraghismo istiga alla violenza". Fini: "Le dichiarazioni di Antonio Di Pietro sono inaccettabili. Non si puo’ in alcun modo giustificare un atto di violenza. Si tratta di un gesto gravissimo di fronte al quale tutte le forze politiche hanno il dovere di manifestare una convinta condanna esprimendo solidarieta’ al presidente del Consiglio".

<

p align=”right”>(Alberto Premici)

Copyright © 2018 Offida.info, riproduzione riservata.
Condividi:
www.pdf24.org    Invia articolo in PDF   

Author: Offida.info

https://www.offida.info/alberto-premici-2/