Asur Marche, informativa per chi rientra dall’estero

INFORMATIVA SEMPLIFICATA SUL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI IN CASO DI ENTRATA IN ITALIA IN SITUAZIONE DI EMERGENZA EPIDEMIOLOGICA COVID-19 (CORONAVIRUS) – (art. 13 Reg. UE 679/2016 – D.L. 9 marzo 2020, n. 14 “Disposizioni urgenti per il potenziamento del servizio sanitario nazionale in relazione all’emergenza COVID-19” – D.M. Ministero delle infrastrutture e dei Trasporti e Ministero della Salute n. 120/2020 e n. 127/2020 – art. 4 e 5 del D.P.C.M. 26/4/2020)

Gentile Sig./Sig.ra,
nel caso in cui sia entrato/a in Italia attraverso trasporto aereo, ferroviario, marittimo e stradale, anche se asintomatico, dovrà comunicare immediatamente il proprio ingresso al Dipartimento di Sanità Pubblica della Area Vasta di competenza di ASUR Marche per essere sottoposto a sorveglianza sanitaria e osservare un periodo di isolamento fiduciario di 14 giorni, così come disposto dall’art. 1 comma 1 del D.M. Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e Ministero della Salute n. 120/2020.
Il trattamento dei Suoi dati personali attraverso il modulo on line sarà effettuato secondo i principi sanciti dall’art. 5 del Regolamento (UE) 2016/679, esclusivamente da personale autorizzato al trattamento che agisce sulla base di specifiche istruzioni, afferente al Dipartimento di Sanità Pubblica oppure da personale tecnico dell’azienda sanitaria come anche dai collaboratori delle imprese coinvolte nel processo informatizzato ed espressamente nominate come responsabili del trattamento. Il conferimento dei dati è obbligatorio per lo svolgimento del procedimento. Il mancato conferimento dei dati comporta l’impossibilità di realizzare l’istruttoria necessaria. Legittimità e finalità per le quali l’Azienda sanitaria tratta i Suoi dati

Il trattamento è legittimato da motivi di interesse pubblico rilevante nel settore della sanità pubblica, in particolare la protezione da gravi minacce per la salute a carattere transfrontaliero esclusivamente per garantire la protezione dall’emergenza sanitaria determinata dalla diffusione del COVID-19 (nuovo Coronavirus). A chi saranno comunicati i Suoi dati personali

I Suoi dati personali potranno essere comunicati ad altre strutture sanitarie, pubbliche o private, o ad altri soggetti pubblici o privati esclusivamente nei casi in cui risulti indispensabile ai fini dello svolgimento delle attività connesse alla gestione dell’emergenza sanitaria in atto. Tempi di conservazione dei dati personali

I Suoi dati personali saranno conservati per il tempo necessario al perseguimento delle finalità per le quali sono stati acquisiti e trattati, fatto salvo il maggior tempo necessario per adempiere agli obblighi di legge in ragione della natura del dato o del documento, per motivi di interesse pubblico o per l’esercizio di pubblici poteri. Diritti dell’interessato

In ogni momento sono riconosciuti i diritti di cui agli artt. 15 – 22 del Regolamento (UE) 2016/679 e, in particolare, il diritto di accedere ai propri dati personali, di chiederne la rettifica, l’aggiornamento o la cancellazione se incompleti, erronei o raccolti in violazione di legge, o di opporsi al loro trattamento. L’interessato potrà esercitare tali diritti secondo le modalità e le forme previste dalla procedura aziendale per la gestione dei diritti in materia di protezione dei dati personali dell’interessato attraverso lo specifico modulo disponibile sul sito internet aziendale sezione Privacy, ivi compreso il diritto di proporre reclamo innanzi all’Autorità Garante (info: www.garanteprivacy.it). Non sono previsti processi decisionali automatizzati né trasferimenti extra UE. Ulteriori informazioni come l’informativa completa, il modulo per l’esercizio dei diritti indicati o i dati di contatto del Responsabile della protezione dei dati (DPO) sono disponibili nel sito istituzionale all’indirizzo: https://www.asur.marche.it sezione Privacy o presso gli appositi uffici.

DIREZIONE GENERALE ASUR Marche

IL FORM DA COMPILARE

La compilazione del seguente form assolve all’obbligo di comunicazione di rientro al Dpt di Prevenzione ASUR.
L’inviante si assume la responsabilità di quanto dichiarato, consapevole delle sanzioni penali in caso di false dichiarazioni.

Print Friendly, PDF & Email
© Copyright - OFFIDA.info
Condividi: