2019: primi giorni, prima neve.

Il meteo per i primi giorni del 2019, prevede gelo e neve fino alle coste adriatiche.

Le regioni più interessate saranno Marche, Abruzzo, Molise, Puglia, marginalmente anche della Romagna.

Le neve che potrà cadere sino in pianura entro il giorno 4 anche tra Basilicata, Campania interna, a tratti anche Calabria e Sicilia tirrenica.

Neve quindi molto probabile in città come Rimini, Ancona, Macerata, Ascoli, Teramo, Pescara, Chieti, Termoli, Foggia e Bari, oltre ovviamente che in tutte le località appenniniche. Fiocchi possibili anche a Lecce e Brindisi entro il 4 gennaio, così come a Matera, Taranto, Potenza, Benevento, Salerno; non esclusi fiocchi a tratti anche a Crotone, Napoli, Reggio Calabria entro il 4, entro il giorno 5 anche tra Messina e Palermo.

Poi come dicevamo una breve pausa nel giorno dell’Epifania ma già dalla sera del giorno 6 un nuovo fronte instabile seguito da aria molto fredda raggiungerà il medio basso Adriatico e tutto il Sud riportando condizioni di maltempo per il giorno 7 quando attendiamo nuove nevicate fino a quote molto basse, anche in pianura e sulle coste delle medesime zone.

Giornata molto fredda e ventosa anche quella dell’8 ma dovrebbe essere l’ultima della serie, ne riparleremo. Seguite tutti gli aggiornamenti.
E’ ancora prematuro stabilire accumuli dettagliati data la distanza temporale. Ad oggi sono possibili fino ad oltre 40-50cm di neve fresca su Appennino e sub-appennino abruzzese, molisano, Daunia ma anche Sibillini.

I rovesci saranno distribuiti in modo molto irregolare, ma laddove colpiranno in modo significativo potranno scaricare anche oltre 10cm pure in pianura e sulle coste dalle Marche alla Puglia. Saranno dunque possibili disagi alla circolazione.

(fonte: 3b Meteo)

© Copyright - OFFIDA.info
Condividi: