Sanità Marche, liste d’attesa: arriva il bonus-malus

La Regione Marche ha introdotto l’applicazione del cosiddetto “bonus malus”. Grazie al “bonus”, se la sanità pubblica non dovesse essere in grado di dare la prestazione, il cittadino verrà inserito in una lista di garanzia e richiamato in tempo utile per accedere al servizio. L’intero sistema sanitario regionale si farà garante di trovare gli spazi opportuni.

Nel caso in cui un cittadino abbia prenotato una vista e poi non si presenti e non la disdica nei tempi (2gg lavorativi), il “malus”, pagherà comunque il dovuto.

Il mancato annullamento della vista è una situazione che capita spesso nonostante il recall 7 giorni prima dell’appuntamento. Tutti i termini e i casi di esclusione della sanzione (ad esempio un lutto, sciopero dei mezzi pubblici o un incidente stradale) saranno indicati nella ricetta. 

Intanto verranno aggiunti altri sportelli del Cup (centro unico di prenotazione dell’Asur regionale). Per la provincia di Ascoli Piceno hanno aderito il laboratorio Bios di Cupra Marittima, Ormodiagnostica di Grottammare, Clinitest, Analisi cliniche dott Fioroni, Salus e Biomedica di San Benedetto del Tronto, il centro analisi di Ascoli Piceno, il laboratorio Dottor Amadio di Folignano, il laboratorio Biotest di Spinetoli e Biolab di Ascoli Piceno. Nella rete sono comprese anche due farmacie una di Ascoli e l’altra di Cupra Marittima.

© Copyright - OFFIDA.info
Condividi: