Film Festival Offida 2019

OFFIDA – Le trasformazioni di quest’epoca, guidate dalla rivoluzione digitale, stanno cambiando in modo visibile e concreto il lavoro: mutano i processi, s’innovano i modelli di business, si frantumano le categorie culturali che hanno costruito il lavoro del XX secolo cedendo il passo a nuove visioni e nuovi assetti.

L’immagine più immediata che questo percorso restituisce è il tramonto del modello post-fordista – con le sue tutele fondate sui diritti del lavoratore – che cede progressivamente pezzi davanti ad un lavoro che si sviluppa secondo direttrici e forme inedite e, per questo, inesplorate. 

Cadono altresì, una dopo l’altra, le grandi narrazioni del Novecento: anche il liberalismo e la globalizzazione attenuano i toni trionfalistici con cui hanno conquistato persone, mercati e popoli. La crescita di disuguaglianza, l’accentuarsi dei processi migratori e un’economia che ristagna insieme a un lavoro che manca o che è minacciato dall’espandersi di robot e intelligenza artificiale, stanno provocando profondo malessere, disorientamento ed incertezza crescente. Un disagio che non risparmia nessuno, tutte le generazioni ne soffrono.

L’insieme di queste condizioni spinge a pensare che l’impianto culturale, economico e normativo su cui abbiamo costruito il lavoro (subordinato e non) sta vacillando, chiedendoci di affrontare questioni importanti. 

Cosa è il lavoro oggi? Cosa sarà domani? L’epoca di cambiamenti che viviamo, soprattutto, interpella tutti a esplorare in profondità quale sia la nuova domanda di lavoro, in quali cornici di senso essa sta prendendo forma.

Insomma, quali aspettative ripongono nel lavoro le donne e gli uomini del XXI secolo? Che significato ha per le nuove generazioni? Cosa cercano nel lavoro e a quale lavoro sono interessati? Vogliono dare il loro contributo alla trasformazione della realtà da “dipendenti” oppure da “imprenditori”?

Sono in molti, infatti, a pensare che il futuro del lavoro sarà più “autonomo”, un mondo qualificato dal self-employment, popolato da micro-imprenditori e freelance, che promette libertà e realizzazione piena delle aspirazioni di ciascuno. D’altro canto, secondo l’economista e Premio Nobel Muhammad Yunus, abbiamo sempre disponibili nella nostra vita due opzioni fra cui scegliere, ossia essere “cercatori di posti di lavoro” o “creatori di posti di lavoro”, perché tutti abbiamo il potenziale per diventare imprenditori.

Uno scenario più che possibile, forse già attuale, un’ipotesi che richiede nuove cornici di tutelea meno che non si voglia sostituire, piuttosto che emendare, l’“epoca dei diritti” con quella del “fai da te” senza reti e legami.

Il Film Festival Offida 2019 vuole esplorare, coltivando insieme consapevolezza e ricerca, le ragioni, le emozioni e i vissuti di questa nuova grande trasformazione del lavoro, approfondire il modo in cui stiamo costruendo il domani delle nuove generazioni per testimoniare il valore che il lavoro – e i legami che esso genera – ha per l’uomo e per la sua dignità.


1. I luoghi, i tempi, le modalità     

Il Film Festival Offida si terrà nelle giornate del 13-14-15 Settembre 2019 presso il Teatro del Serpente Aureo, mentre i momenti conviviali si svolgeranno presso l’Enoteca Regionale delle Marche SpazioVino di via G. Garibaldi 75. In apertura del Festival sarà proiettato in anteprima assoluta il film realizzato dal regista e compositore Giovanni Panozzo, prodotto dalla Fondazione Lavoroperlapersona.


Il Festival proporrà altre 4 proiezioni (film, documentari, corti), introdotte ognuna dalla lecture di un accademico mentre, a seguire, ci sarà un approfondimento – moderato da un giornalista – con ospiti del mondo della cultura e della ricerca, dell’economia e del lavoro che si inserisce nella riflessione tematica più ampia del Festival.


Il Festival, inoltre, propone sabato 14 Settembre lo spettacolo musicale Nelle Nostre Corde – di e con Paolo Capodacqua e Flaco Biondini – un percorso tracciato da due stili chitarristici particolari e riconoscibili, nel quale si alternano i brani della canzone d’autore latino-americana, nell’interpretazione magistrale e personalissima di Flaco Biondini, le canzoni di Paolo Capodacqua e gli omaggi ai compagni di viaggio di una vita: Francesco Guccini e Claudio Lolli.


2. Progetto Scuole

La Fondazione Lavoroperlapersona, valorizzando la collaborazione con la Scuola Secondaria di Primo Grado della città di Offida (Istituto Comprensivo Falcone e Borsellino), coinvolgerà le classi prime e seconde grazie a uno specifico progetto collegato ai temi del Film Festival. Gli allievi del plesso scolastico hanno partecipato attivamente – con la sponsorship dei loro docenti – a un percorso di riflessione stimolato da un Grande Gioco Educativo che si è svolto Venerdì 29 Marzo 2019.Il progetto si concluderà nel “Fuori Festival” di Lunedì 16 settembre – primo giorno di scuola – con la proiezione loro “riservata” del film Iqbal – Bambini senza paura di M. Fuzellier e B. Payami.


3. Mostre fotografiche

Il Film Festival ospiterà la mostra fotografica nata dal progetto di Gianfranco Nocilla sul lavoro in carcere e la dignità della persona che sarà allestita nello spazio FUTUROanteriore, presso l’ex Chiesa di San Michele.


4. A chi si rivolge

Il Film Festival Offida si rivolge a cittadini, educatori e studenti, economisti e ricercatori di scienze sociali, imprenditori ed executive, consulenti, formatori e coach, docenti e amministratori, cooperatori e manager d’imprese e di organizzazioni non profit.


5. IL PROGRAMMA (clicca sull’immagine per scaricare la brochure)

6. Come partecipare:

La partecipazione al Film Festival Offida è gratuita, ma – per motivi organizzativi – è necessaria la registrazione.
Allo scopo di coprire i costi del Film Festival (organizzazione, catering, spettacoli, materiali, etc.) e le altre attività di promozione culturale della Fondazione Lavoroperlapersona sono gradite erogazioni liberali.

Modalità di erogazione – I contributi e le liberalità possono essere erogate: 

– tramite PayPal

– a mezzo bonifico bancario utilizzando le seguenti coordinate bancarie:
Nome Beneficiario: Fondazione Lavoroperlapersona
Istituto Bancario: Banca del Piceno – Credito Cooperativo
IBAN: IT17H0847469620000080101643
Causale: erogazione liberale per sostenere le attività di promozione culturale della Fondazione Lavoroperlapersona

– in contanti, presso il welcome desk del Film Festival Offida.

Print Friendly, PDF & Email
© Copyright - OFFIDA.info
Condividi: