“La materia oscura e gli Universi Paralleli”, presentazione del libro del Prof.Pallottini

La materia oscura e gli Universi Paralleli: a Carassai la presentazione di un libro diventa un interessante incontro di divulgazione scientifica.

I progressi della scienza sono veramente lontanissimi da noi e quindi di nessun interesse perché nulla hanno a che fare con la vita di tutti i giorni? 

Non è così. Oggi ci sono progressi della scienza davvero incredibili in grado però di migliorare la nostra vita.

Possiamo citare l’antimateria. Questo termine altisonante sembrerebbe interessare i soli addetti ai lavori. Eppure il positrone, un suo elemento, da solo è già in grado di salvare moltissime vite umane intervenendo come fa nella PET (Positron Emission Tomography) una metodica di diagnostica per immagini che consente di individuare precocemente i tumori e di valutarne la dimensione e la localizzazione (già trattata in una sua precedente pubblicazione “Applicazioni fisiche sulla diagnostica medica”).

Certo, non è necessario sapere tutto. Non ci serve conoscere che la rilevazione può essere ottenuta determinando la posizione di emissione dei fotoni di annichilazione originati in seguito all’interazione dei positroni, generati dal decadimento del radiofarmaco, iniettato nel corpo del paziente, con la materia, ovvero gli elettroni. 

Quanto sarebbe bello e stimolante trovare, però, qualcuno in grado di trasmetterci i fondamentali principi dietro le ultime scoperte della scienza?

Questo è ciò che si potrà vivere a Carassai in un incontro pomeridiano. Un noto professore in pensione, nel presentare la sua ultima opera divulgativa, presso la sala delle conferenze del Comune dalle ore 16:30 di Sabato 19 ottobre, potrebbe accompagnarci tutti per mano alla comprensione di due grandi misteri dell’immensamente grande e piccolo che stanno per essere svelati.

Si tratta di Luciano Pallottini ex docente dell’Istituto Montani di Fermo, con all’attivo ben 15 anni di lavori di ricerca e pubblicazione di carattere internazionale presso l’Università Politecnica delle Marche di Ancona su Fisica e Biomedica, come TAC e Risonanza Magnetica.

Perché anche dove arrivano i nostri potenti mezzi di investigazione nello spazio non possiamo conoscere che il 30% scarso di esso?

Quali sono i due esperimenti in grado di far impallidire di stupore chi pur si è entusiasmato per la scoperta del bosone di Higgs?

Chi volesse scoprirlo, deve partecipare alla presentazione del Libro del Prof. Luciano Pallottini, “Materia Oscura e Universi Paralleli”.

Print Friendly, PDF & Email
© Copyright - OFFIDA.info
Condividi: