I ragazzi del cratere alla scoperta degli antichi mestieri

Fa il pieno di iscrizioni il Campus estivo promosso dall’associazione Laboratorio della Speranza e sostenuto dal Comitato Sisma Centro Italia per i giovani di Acquasanta e dei comuni vicini. Oggi al via la seconda fase dei laboratori gratuiti

Un piccolo esercito di bambini e ragazzi residenti nei comuni del cratere sta partecipando al ‘Campus estivo sugli Antichi Mestieri’ promosso dall’associazione Laboratorio della Speranza e sostenuto dal Comitato Sisma Centro Italia – Confindustria, Cgil, Cisl e Uil.
I laboratori, che si svolgono nella palestra comunale di Centrale di Acquasanta Terme e all’interno delle stesse botteghe artigiane, sono stati pensati per intrattenere i giovani durante l’estate e per avvicinarli alle tradizioni e ai mestieri che da sempre hanno tenuto in vita i borghi del nostro appennino e che ora, anche a causa del sisma, rischiano di scomparire. Offrendo, non ultimo, un aiuto alle famiglie nella gestione del tempo libero dei più piccoli.

Tra i 30 e i 40 iscritti, dai 4 ai 14 anni, il folto gruppo di bambini e ragazzi può contare ogni giorno su un laboratorio diverso grazie a un programma promosso per sollecitare il loro interesse e che alterna momenti di svago a lezioni e attività manuali. Il progetto si svolge dal lunedì al venerdì, dalle 8.30 alle 16.30, e conta sulla professionalità di operatori qualificati con competenze psico pedagogiche.

“Una prima fase del Campus – spiega Valentina Armillei dell’associazione Laboratorio della Speranza, coordinatrice dell’attività educativa – è terminata il 26 luglio e oggi ha preso il via la seconda che si concluderà il 30 agosto. Nonostante la grande partecipazione di bambini abbiamo ancora qualche posto disponibile e c’è tempo fino alle 24.00 di mercoledì 21 agosto per iscriversi”.

Il programma
Si inizia il lunedì con il Laboratorio di argilla, disegno e pittura durante il quale sono anche riprodotte opere di grandi artisti ascolani per sensibilizzare e incrementare l’interesse verso il nostro territorio. Si prosegue il martedì con il Laboratorio di falegnameria mentre la giornata di mercoledì è divisa tra il Corso di panetteria (al mattino) e il Laboratorio di ricamo (nel pomeriggio). Il giovedì è dedicato al ciclismo con la meccanica delle biciclette e tutti i segreti per risolvere piccoli guasti durante le passeggiate o le escursioni. Nell’ultima giornata del Campus, tutti in montagna alla scoperta di funghi e tartufi. I corsi sono gratuiti. E’ richiesto un contributo di 10 euro per il pranzo preparato grazie alla collaborazione con l’Hotel Terme.

Print Friendly, PDF & Email
© Copyright - OFFIDA.info
Condividi: