Giornalismo in lutto per la scomparsa di Gianni Rossetti

Improvvisa scomparsa questo pomeriggio presso la propria abitazione in Jesi del giornalista Gianni Rossetti, 74 anni.

Presidente dell’Ordine dei Giornalisti delle Marche, ha lavorato con la Voce Adriatica, il Corriere Adriatico, il Resto del Carlino e la Rai. Ha insegnato ad Urbino presso la scuola per la formazione al giornalismo di cui è stato uno dei fondatori e direttore peer 7 anni.

Ha insegnato Teoria e tecnica del linguaggio radiotelevisivo alla facoltà di sociologia dell’università di Urbino.

Per la carta stampata ha realizzato anche importanti inchieste per le quali ha vinto premi giornalistici anche a carattere nazionale.

E’ stato il fondatore dell’Aurora basket insieme a Primo Novelli e Carlo Barchiesi e primo presidente della società cestistica di Largo Grammercato.

Il presidente dell’Ordine dei Giornalisti Carlo Verna ed i Consiglieri nazionali, quello delle Marche Franco Elisei ed i Consiglieri regionali nel ricordare il collega defunto tra le altre cose scrivono: “Con la sua forte determinazione e quella dei consigli che lo hanno sostenuto, è riuscito a superare ogni ostacolo, soprattutto di natura economica.

Ha coinvolto tutte le scuole delle Marche nell’iniziativa “Il Giornale delle scuole” che anche quest’anno seguiva personalmente. Ha realizzato “Le Voci delle Marche”, un volume che per la prima volta raccoglieva tutte le testate della regione.

Si è dedicato ai giovani, insegnando per anni giornalismo all’Università di Urbino. Un collega pieno di interessi, poliedrico, a cavallo della storia del giornalismo: ha visto la trasformazione dell’informazione, dal piombo al web, dalla televisione al multimediale.

E’ con profondo dolore che i Consigli di ieri e di oggi hanno appreso la notizia della sua scomparsa. Ed è con profonda gratitudine per la sua straordinaria volontà di trasmettere momenti di esperienza e saggezza, che vogliamo ricordarlo.

E quando lasceremo alle spalle questo momento cosi drammaticamente segnato dall’epidemia sanitaria, l’Ordine delle Marche con la partecipazione anche dell’Ordine nazionale, sarà promotrice di un evento pubblico per salutarlo con un grande e caloroso abbraccio”.

Print Friendly, PDF & Email
© Copyright - OFFIDA.info
Condividi: