Covid Offida, il diario – ottobre

di Alberto Premici – DIARIO OTTOBRE

1 ottobre

ore 12.00 – Gores Marche: nelle ultime 24 ore sono stati testati 2137 tamponi: 1046 nel percorso nuove diagnosi e 1091 nel percorso guariti. I positivi sono 28 nel percorso nuove diagnosi: 6 in provincia di Ascoli Piceno, 6 in provincia di Pesaro Urbino, 6 in provincia di Ancona, 5 in provincia di Fermo, 4 in provincia di Macerata e 1 fuori regione. Questi casi comprendono 5 soggetti sintomatici, 15 contatti in ambito domestico, 4 contatti stretti di casi positivi, 2 rientri dall’estero (Albania e Perù) e 2 casi in fase di verifica.

Stamattina erano 3 i pazienti in terapia intensiva presso l’ospedale di San Benedetto del Tronto e 5 pazienti in pronto soccorso di Ascoli, in attesa dell’esito del tampone.

ore 15.00 – Il premier Giuseppe Conte, stante la situazione ancora critica della pandemia Covid in Italia, ha annunciato che sottoporrà al Parlamento la proposta di prorogare lo stato di emergenza in essere, almeno fino al 31 gennaio 2021.

ore 16.00 – “Dobbiamo resistere col coltello tra i denti in questi 7-8 mesi difficili che ci attendono ma mentre resistiamo dobbiamo anche guardare al futuro”. Lo ha dichiarato il ministro della Salute, Roberto Speranza.

IL REPORT ODIERNO DEL MINISTERO DELLA SALUTE

Sono stati 2.548, quasi 700 in più rispetto a ieri. I morti sono stati 24. Mai un dato così negativo nelle infezioni dal 25 aprile, in pieno lockdown.

Ore 21.00 – Nessun nuovo caso di positività in Offida per il quinto giorno consecutivo. Mascherina obbligatoria anche all’aperto nel territorio del Comune di Ascoli Piceno, fino a fine mese.

2 ottobre

Ore 7.00 – Numero di contagi preoccupanti in Italia: 2500 in 24 ore, mai così in alto da 5 mesi, ma record tamponi eseguiti, oltre 118mila (i tamponi sono cresciuti del 7,9%, ma i positivi al test segnano un +39%). A trainare l’impennata è oggi il Veneto con 445 contagi in un giorno, seguito da Campania (390), Lombardia (324) e Lazio (265), tutte con aumenti importanti. 

Quasi certa la proroga dello stato d’emergenza al 31 gennaio 2021.

Negli USA, positivi anche il presidente Trump e la consorte Melania.

ore 9.30 – Gores Marche: nelle ultime 24 ore sono stati testati 2119 tamponi: 1183 nel percorso nuove diagnosi e 936 nel percorso guariti. I positivi sono 42 nel percorso nuove diagnosi: 18 in provincia di Ascoli Piceno, 12 in provincia di Macerata, 5 in provincia di Fermo, 3 in provincia di Pesaro Urbino, 2 in provincia di Ancona e 2 fuori regione. Questi casi comprendono 11 soggetti sintomatici, 12 contatti in ambito domestico, 7 contatti stretti di casi positivi, 2 rientri dall’estero (Spagna e Principato di Monaco), 3 casi riscontrati dallo screening realizzati in ambito lavorativo, 2 casi riscontrati in contesto formativo/universitario e 5 casi in fase di verifica.

ore 11.30 – L’Area Vasta 5 comunica che sono sempre 3 i pazienti in terapia intensiva presso l’Ospedale di San Benedetto del Tronto e 1 paziente in attesa dell’esito del tampone presso il Pronto Soccorso dell’Ospedale di Ascoli Piceno.

ore 18.20 – Nelle ultime 24ore è sceso da 30 a 29 il numero dei ricoverati per Covid-19 nelle Marche e i pazienti in Terapia intensiva sono passati da sei a quattro. Lo fa sapere il Gores: due dei degenti in Intensiva sono assistiti ad Ancona, uno a San Benedetto (erano 3 il giorno precedente) e uno a Marche Nord. Ci sono inoltre due degenti in terapia semi intensiva a San Benedetto. Nove altri ricoverati (erano 11) si trovano ad Ancona (7 in Malattie infettive, uno in Clinica pediatrica e una in Ostetricia e Ginecologia), quattro a Marche Nord e dieci a Fermo (9). Restano 12 gli ospiti di strutture territoriali (tutti nella Rsa di Campofilone nel Fermano). Nel frattempo i positivi in isolamento domiciliare sono saliti da 783 a 815 e gli isolati in casa per contatti con contagiati da 2.407 a 2.508 (296 con sintomi, 71 sono operatori sanitari). I guariti aumentano da 6.180 a 6.191) (ANSA).

Ore 20.45 – Un nuovo caso di positività in Offida ma aumentano le guarigioni. Attualmente i casi sono ridotti a 24, tutti in isolamento domiciliare già da giorni. Domani riunione in Regione tra il presidente Acquaroli e i vertici della sanità marchigiana. Ad Ascoli verrà chiuso temporaneamente il liceo scientifico per sanificazione, dopo la positività di un docente.

Sisp (Servizio di Igiene e Sanità pubblica di Ascoli Piceno): oggi, venerdì 2 ottobre, 32 nuovi casi nel Piceno. 19 ad Ascoli, 1 Castignano, 1 Comunanza, 5 Folignano, 1 Maltignano, 1 Monsampolo del Tronto, 1 Monteprandone, 1 Offida, 1 Spinetoli, 1 Venarotta, oltre ad un caso del Teramano ma rilevato da un laboratorio dell’Area Vasta 5. Il totale degli attualmente positivi nel Piceno è ora di 288 persone.

3 ottobre

Ore 14.00 – Il Servizio Sanità della Regione Marche ha comunicato che nelle ultime 24 ore sono stati testati 2059 tamponi: 1321 nel percorso nuove diagnosi e 738 nel percorso guariti. I positivi sono 59 nel percorso nuove diagnosi: 28 in provincia di Ascoli Piceno, 10 in provincia di Fermo, 8 in provincia di Ancona, 5 in provincia di Pesaro Urbino, 2 in provincia di Macerata e 6 fuori regione. Questi casi comprendono 6 soggetti sintomatici, 11 contatti in ambito domestico, 7 contatti stretti di casi positivi, 3 rientri dall’estero (Albania e Marocco), 20 casi riscontrati dallo screening realizzato in ambito scolastico/formativo, 3 casi registrati in ambiente di vita/divertimento, 1 caso rilevato dallo screening percorso sanitario, 1 caso riscontrato dallo screening in ambito lavorativo, 1 rientro dalla Puglia e 6 casi in fase di verifica.

Ore 15.00 – Regione Marche, il presidente Acquaroli: “Questa mattina ho incontrato i vertici della sanità regionale a Palazzo Raffaello. Abbiamo fatto il punto sull’andamento del Covid nella nostra regione. Oltre ai provvedimenti già in essere, abbiamo deciso di emettere un’ordinanza che amplia, dalla mezzanotte di oggi, l’obbligo di utilizzo della mascherina all’aperto, in caso di assembramenti, per l’intera giornata.

La situazione è sotto controllo e non bisogna creare allarmismi, ma dobbiamo mettere in campo fin da subito tutte le misure volte ad evitare l’aumento dei contagi. Comunico, inoltre, che anche nella nostra regione sono a disposizione i tamponi rapidi, strumento indispensabile per un’azione di prevenzione efficace”.

Ore 17.00 – Covid Italia: 2844 i nuovi casi sono oggi 2.844, mai così tanti dalla fine del lockdown (ieri erano 2.499), a fronte di un leggero calo dei tamponi, 118.932 oggi, circa 1.400 meno. Aumentano anche i decessi (27 oggi contro i 23 di ieri). I guariti sono 1.247 (ieri 1.126).

Si segnala un altro decesso in Ascoli Piceno. Si tratta di una 88enne con patologie pregresse.

L’ordinanza della Regione Marche in vigore dalla mezzanotte. Molto probabilmente la misura sarà estesa a tutto il territorio nazionale con il DPCM che il premier Conte firmerà mercoledì.

4 ottobre

Ore 8.00 – Covid Piceno: l’ Area Vasta 5 comunica che alle ore 23 del 3 ottobre, sono 25 i nuovi casi di positività al Sars-Cov-2. Il Dott. Claudio Angelini, Direttore UOC SISP AV5, precisa che i nuovi casi sono così suddivisi: n. 14 Ascoli Piceno, n. 1 Castel di Lama, n. 1 Folignano, n. 3 Grottammare, n. 4 San Benedetto del Tronto e n. 2 Spinetoli.

Ore 11.00 – Il Servizio Sanità della Regione Marche ha comunicato che nelle ultime 24 ore sono stati testati 1862 tamponi: 1122 nel percorso nuove diagnosi e 740 nel percorso guariti. I positivi sono 59 nel percorso nuove diagnosi: 18 in provincia di Ascoli Piceno, 19 in provincia di Macerata, 14 in provincia di Fermo e 8 in provincia di Pesaro Urbino. Questi casi comprendono 5 soggetti sintomatici, 14 contatti in ambito domestico, 7 contatti stretti di casi positivi, 2 rientri dall’estero (Romania), 13 casi riscontrati dallo screening realizzato in ambito scolastico/formativo, 10 casi registrati in ambiente di vita/divertimento, 1 caso rilevato dallo screening effettuato in contesto comunitario/assistenziale, 1 rientro da altra regione e 6 casi in fase di verifica.

Ore 18.00 – Domani il municipio di San Benedetto del Tronto resterà chiuso per eseguire la necessaria sanificazione, dopo che un dipendente è risultato positivo. Problemi anche in alcune classi delle scuole di San Benedetto del Tronto e Grottammare.

Il ministero della Salute ha diramato il bollettino di domenica 4 ottobre. Si sono registrati 2.578 casi positivi, 18 decessi e 697 guarigioni e dimissioni, che portano il totale complessivo dell’emergenza dall’inizio della pandemia in tutta Italia a 325.329 contagi, 35.986 vittime e 231.914 guariti.

Ore 19.30 – In attesa dei dati ufficiali del Servizio Sanità della Regione Marche, la situazione nel comune di Offida, al momento, sembra in positiva evoluzione. A comunicarlo il sindaco Luigi Massa: “A seguito dei tamponi di verifica un’altra persona ha ricevuto conferma di essere guarita. I positivi scendono a 23, anche per alcuni di loro stiamo attendendo i riscontri dei test di verifica negativizzazione. Il numero totale di persone in quarantena è, ad oggi, di 40 alcuni termineranno il percorso a giorni. Un situazione stabile e normalizzata che sembra stia evolvendo positivamente”.

5 ottobre

ore 9.55 – ll Servizio Sanità della Regione Marche ha comunicato che nelle ultime 24 ore sono stati testati 716 tamponi: 449 nel percorso nuove diagnosi e 267 nel percorso guariti. I positivi sono 22 nel percorso nuove diagnosi:  7 in provincia di Fermo, 6 in provincia di Ascoli Piceno, 4 in provincia di Ancona, 3 in provincia di Macerata, 1 in provincia di Pesaro Urbino e 1 fuori regione. Questi casi comprendono 6 soggetti sintomatici, 3 contatti in ambito domestico, 2 contatti stretti di casi positivi, 3 rientri dall’estero (Albania, Romania, Pakistan), 1 caso riscontrato dallo screening realizzato in ambito scolastico/formativo, 2 casi registrati dallo screening nel percorso sanitario, 2 casi rilevati dallo screening effettuato in ambito comunitario/assistenziale, 1 caso registrato in ambiente di vita/divertimento e 2 casi in fase di verifica.

ore 11.00 – Covid Piceno. L’Area Vasta 5 comunica che al momento sono 3 i pazienti ricoverati in terapia intensiva presso l’ospedale di San Benedetto, 7 i pazienti in attesa dell’esito del tampone presso il pronto soccorso di San Benedetto e 2 presso quello di Ascoli Piceno.

Ore 17.00 – Il ministero della Salute, di concerto con l’Istituto Superiore di Sanità e le amministrazioni delle singole regioni, ha diramato il bilancio dell’emergenza covid aggiornato a lunedì 5 ottobre. Rispetto a ieri si sono registrati 2.257 casi positivi, 16 decessi e 767 guarigioni/dimissioni, che portano il totale il totale complessivo dell’emergenza dall’inizio della pandemia in tutta Italia a 327.586 contagi, 36.002 vittime e 232.681 guariti.

Al primo posto per numero di contagi troviamo ancora la Lombardia con 9.532 casi attualmente positivi, seguita dal Lazio con 8.142, dall’Emilia – Romagna con 5.046, dalla Campania con 7.709 dal Veneto con 4.401, dalla Toscana con 4.065 dal Piemonte con 3.423 casi, dalla Sicilia con 3.358 dalla Puglia con 2.956, dalla Sardegna con 2.326 contagi, dalla Liguria con 1.907 e dall’Abruzzo con 1.017 contagi.

Ore 21.30 – L’ Area Vasta 5 comunica che (alle ore 19 del 5 ottobre) sono 11 i nuovi casi di positività al Sars-Cov-2. Il Dott. Claudio Angelini, Direttore UOC SISP AV5, precisa che dei nuovi casi, 2 sono studenti. Nessun caso rilevato in Offida.

“Sono circa 50 gli studenti positivi al Covid 19, stanno tutti bene e la maggior parte sono asintomatici. A loro si aggiungo 12 persone tra docenti e personale scolastico”. Lo ha detto stasera il sindaco di Ascoli Piceno.

6 ottobre

ore 9.50 – Covid Piceno. L’Area Vasta 5 comunica che al momento sono 3 i pazienti ricoverati in terapia intensiva presso l’ospedale di San Benedetto, 9 i pazienti in attesa dell’esito del tampone presso il pronto soccorso di San Benedetto e 3 presso quello di Ascoli Piceno.

ore 10.00 – Il Servizio Sanità della Regione Marche ha comunicato che nelle ultime 24 ore sono stati testati 1562 tamponi: 905 nel percorso nuove diagnosi e 657 nel percorso guariti. I positivi sono 35 nel percorso nuove diagnosi: 10 in provincia di Macerata, 7 in provincia di Ascoli Piceno, 8 in provincia di Ancona, 4 in provincia di Fermo, 2 in provincia di Pesaro Urbino e 4 fuori regione. Questi casi comprendono 8 soggetti sintomatici, 10 contatti in ambito domestico, 10 contatti stretti di casi positivi, 3 rientri dall’estero (Romania e Tunisia), 2 casi riscontrati dallo screening realizzato in ambito scolastico/formativo e 2 casi in fase di verifica.

In Italia sono 178 le scuole chiuse e oltre 1.220 con contagi. Ad Ascoli chiusi al momento i licei artistico e scientifico mentre a San Benedetto lezioni sospese per le classi primarie della scuola Caselli di via Moretti e le secondarie della Curzi.

Ore 17.00 – Covid Italia: sono 2677 i nuovi contagi da coronavirus in Italia rispetto al dato di ieri. Ventotto i decessi. Continua quindi a crescere il contagio: ieri i nuovi positivi erano 2.257. In crescita anche i tamponi effettuati che sonoi 99.742.

Covid Marche: ricoveri stabili
Sostanzialmente stabile nelle ultime 24 ore il quadro dei ricoveri per coronavirus nelle Marche: sono passati da 34 a 35 con un degente in più in Malattie infettive a Fermo (da 13 a 14). Restano sei i pazienti in Terapia intensiva (due ad Ancona, tre a San Benedetto del Tronto e uno a Marche Nord). Quanto ai ricoverati in reparti non intensivi, fa sapere ancora il Servizio salute della Regione, 11 sono ad Ancona (10 in Malattie infettive, una in Ostetricia e Ginecologia), 4 a Marche Nord e 14 a Fermo). Crescono in maniera sensibile invece sia il numero dei positivi in isolamento domiciliare (da 920 a 982) e sia quello degli isolati in casa per meri contatti con contagiati (da 2.767 a 3.159; 346 presentano sintomi, 98 sono operatori sanitari. Trend in crescita anche per i guariti (da 6.219 a 6.226).

Ore 19.00 – Covid Piceno. L’Area Vasta 5 comunica che alle ore 19 di oggi 6 ottobre, sono 40 i nuovi casi di positività nel Piceno. 1 nuovo caso in Offida, dove i positivi sono 24 e i soggetti in quarantena 34.

Ore 20.00 – Covid Piceno. Il dettaglio dei casi odierni comunicato dall’AV5 che, alle ore 20, salgono a 42, così distribuiti:

  • n. 1 Acquaviva Picena
  • n. 19 Ascoli Piceno
  • n. 1 Castignano
  • n. 1 Castorano
  • n. 1 Cossignano
  • n. 3 Folignano
  • n. 3 Martinsicuro
  • n. 1 Monsampolo del Tronto
  • n. 1 Offida
  • n. 2 Ripatransone
  • n. 1 Roma
  • n. 2 San Benedetto del Tronto
  • n. 3 Spinetoli
  • n. 3 Venarotta.

7 ottobre

ore 10.00 – Covid Piceno: l’Area Vasta 5 comunica che sono 3 i pazienti ricoverati in terapia intensiva presso l’Ospedale di San Benedetto del Tronto. Programmato per il pomeriggio il trasferimento di un paziente presso il reparto di malattie infettive dell’ospedale di Fermo. 5 i pazienti in attesa dell’esito del tampone presso il pronto soccorso dell’Ospedale di San Benedetto e 1 presso quello di Ascoli.

ore 10.45 – Covid Marche: il Servizio Sanità della Regione Marche ha comunicato che nelle ultime 24 ore sono stati testati 2517 tamponi: 1524 nel percorso nuove diagnosi e 993 nel percorso guariti. I positivi sono 84 nel percorso nuove diagnosi: 46 in provincia di Ascoli Piceno, 12 in provincia di Macerata, 12 in provincia di Pesaro Urbino, 7 in provincia di Ancona e 7 in provincia di Fermo. Questi casi comprendono 15 soggetti sintomatici, 27 contatti in ambito domestico, 17 contatti stretti di casi positivi, 1 rientro dall’estero (Romania), 10 casi riscontrati dallo screening realizzato in ambito scolastico/formativo, 3 rientri da altra regione, 1 caso riscontrato in ambito comunitario/assistenziale e 10 casi in fase di verifica.

ore 17.30 – Covid Italia, record di contagi. Nelle ultime 24 la Protezione civile ha individuato 3.678 nuovi casi di Coronavirus, dopo i +2.677 registrati ieri. Il numero delle vittime è invece di 31: ieri erano +28. Il totale dei decessi è quindi arrivato a 36.061. Il dato sugli attuali positivi è invece di 62.576 con un incremento di 2.442. Le persone che sono state dimesse e o guarite hanno raggiunto il totale di 235.303. Il dato sui tamponi segna un +25.572 sui +99.742 effettuati ieri, per un totale di 125.314. 

Le terapie intensive sono aumentate +18 arrivando a un bilancio di 337. Le persone totali ricoverate con sintomi sono invece 3.782, mentre ieri erano 3.625. In isolamento domiciliare si trovano 58.547 pazienti. L’aumento dei casi ha colpito maggiormente Campania (+544) e Lombardia (+520).

ore 20.30 – L’Area Vasta 5 comunica che, alle ore 20 di oggi, sono 38 i nuovi casi di positività al Sars-Cov-2 nel piceno. Notizie confortanti per Offida: nessun nuovo caso e sette nuove guarigioni. La conferma dal Sindaco Luigi Massa: “Ad ora non ci sono nuovi casi rilevati oggi. Sette nostri concittadini hanno avuto esito negativo al secondo tampone di verifica, una bella notizia non solo per loro e le famiglie ma per tutti noi!I I casi positivi in Offida, ad oggi, sono 17 e spero quanto prima di avere buone notizie anche su altri di loro”.

8 settembre

ore 9.30 – Covid Marche: il Servizio Sanità della Regione Marche ha comunicato che nelle ultime 24 ore sono stati testati 2062 tamponi: 1158 nel percorso nuove diagnosi e 904 nel percorso guariti. I positivi sono 64 nel percorso nuove diagnosi: 24 in provincia di Fermo, 20 in provincia di Ascoli Piceno, 11 in provincia di Macerata, 6 in provincia di Ancona e 3 in provincia di Pesaro Urbino. Questi casi comprendono 16 soggetti sintomatici, 16 contatti in ambito domestico, 10 contatti stretti di casi positivi, 4 rientri dall’estero (Romania, Albania, Svizzera), 4 casi riscontrati dallo screening realizzato in ambito scolastico/formativo, 2 rientri da altra regione, 5 casi riscontrati in ambiente di vita/divertimento, 1 caso rilevato in ambiente lavorativo e 6 casi in fase di verifica.

ore 10.20 – Covid Piceno: l’Area Vasta 5 comunica che sono 2 i pazienti ricoverati in terapia intensiva presso l’Ospedale di San Benedetto del Tronto. 6 i pazienti in attesa dell’esito del tampone presso il pronto soccorso dell’Ospedale di San Benedetto e 3 presso quello di Ascoli.

Ore 17.30 – Nuova impennata dei contagi da coronavirus in Italia. Nelle ultime 24 ore i positivi sono aumentati di 4.458 con 22 morti. Lo si apprende dai dati diffusi dal Ministero della Salute.

Ore 21.00 – L’ Area Vasta 5 comunica che (alle ore 20 dell’8 ottobre) sono 35 i nuovi casi di positività al Sars-Cov-2 nel piceno.

Il direttore del SISP, dott. Claudio Angelini: “Domani inizierà la sperimentazione dei test rapidi nelle scuole. La situazione sta peggiorando sia in termini numerici che in termini di età”.

Un solo nuovo caso in Offida e ulteriori guarigioni, che riducono il numero complessivo di positivi a 15.

9 ottobre

ore 10.00 – Nelle ultime 24 ore sono stati testati 2295 tamponi: 1188 nel percorso nuove diagnosi e 1107 nel percorso guariti. I positivi sono 49 nel percorso nuove diagnosi: 17 nella provincia di Ascoli Piceno, 12 nella provincia di Fermo, 12 nella provincia di Macerata, 6 nella provincia di Pesaro Urbino, 2 nella provincia di Ancona. Questi casi comprendono soggetti sintomatici (15 casi rilevati), contatti in setting domestico (13 casi rilevati), contatti stretti di casi positivi (8 casi rilevati), un rientro dall’estero (Romania), contatti in setting lavorativo (2 casi rilevati), contatti in ambiente di vita/divertimento (4 casi rilevati), contatti in setting assistenziale (2 casi rilevati). Di 4 casi si stanno effettuando le indagini epidemiologiche.

Ore 14.00 – Covid Piceno: l’Area Vasta 5 comunica che sono 2 i pazienti ricoverati in terapia intensiva presso l’Ospedale di San Benedetto del Tronto. 5 i pazienti in attesa dell’esito del tampone presso il pronto soccorso dell’Ospedale di San Benedetto e 3 presso quello di Ascoli.

Ore 17.00 – Covid Italia: sono 5.372 i nuovi casi registrati nelle ultime 24 ore con 129.471 tamponi effettuati. Ventotto i decessi, 1.186 i guariti. La Regione con più nuovi contagiati è la Lombardia, con 983 casi, seguita dalla Campania con 769 casi e Veneto (595). Giovedì i nuovi contagi erano stati 4.458, 22 le vittime.

10 ottobre

ore 11.00 – Il servizio Sanità della Regione Marche ha comunicato che nelle ultime 24 ore sono stati testati 2398 tamponi: 1311 nel percorso nuove diagnosi e 1087 nel percorso guariti. I positivi sono 86 nel percorso nuove diagnosi: 31 nella provincia di Ancona, 16 nella provincia di Ascoli Piceno, 14 nella provincia di Fermo, 13 nella provincia di Macerata, 12 nella provincia di Pesaro-Urbino. Questi casi comprendono soggetti sintomatici (21 casi rilevati), contatti in setting domestico (20 casi rilevati), contatti stretti di casi positivi (17 casi rilevati), 1 rientro dall’estero – Romania, contatti in setting lavorativo (5 casi rilevati), contatti in ambiente di vita/divertimento (6 casi rilevati), contatti in setting assistenziale (4 casi rilevati), contatti in setting scolastico/formativo (9 casi). Di 3 casi si stanno effettuando le indagini epidemiologiche.

Ore 13.00 – Secondo record consecutivo di nuovi contagi da coronavirus nel mondo. Lo certifica l’Oms, riferendo che sono stati registrati oltre 350.000 casi nelle ultime 24 ore. Il precedente record era di 338.000. Il numero complessivo dei contagi è vicino ai 36 milioni e 700.000.

Ore 17.00 – Covid Italia: continua la crescita dei casi di coronavirus in Italia, dove oggi si registrano 5.724 nuovi positivi (ieri erano stati 5.372). I morti sono 29 (ieri 28). Lo si apprende dai dati del Ministero della Salute. I tamponi sono stati 133.084, nuovo record (ieri 129.471). Tra le regioni la Lombardia registra 1.140 nuovi positivi, la Campania 664.

11 ottobre

Ore 9.00 – Covid Italia. In arrivo il Dpcm ottobre con nuove limitazioni che riguardano feste private e banchetti con massimo 30 persone, chiusura dei bar e ristoranti a mezzanotte e dalle 21 divieto di sostare davanti ai locali. Stop al calcetto e a tutti gli sport di contatto e incentivi allo smart working. Oms: record di nuovi casi nel mondo, 383mila in 24 ore.Il 7,9% in più rispetto ai 355.244 di venerdì. In Europa nuovo record di casi, oltre 123mila in 24 ore.

Ore 11.00 – Covid Marche: il servizio Sanità della Regione Marche ha comunicato che nelle ultime 24 ore sono stati testati 2385 tamponi: 1438 nel percorso nuove diagnosi e 947 nel percorso guariti. I positivi sono 108 nel percorso nuove diagnosi: 33 nella provincia di Ascoli Piceno, 31 nella provincia di Ancona, 28 nella provincia di Macerata, 7 nella provincia di Pesaro Urbino, 5 in provincia di Fermo e 4 da fuori regione. Questi casi comprendono soggetti sintomatici (26 casi rilevati), contatti in setting domestico (41 casi rilevati), contatti stretti di casi positivi (12 casi rilevati), 1 caso riscontrato dallo screening realizzato nel percorso sanitario, contatti in setting lavorativo (4 casi rilevati), contatti in ambiente di vita/divertimento (11 casi rilevati), contatti in setting assistenziale (3 casi rilevati), contatti in setting scolastico/formativo (5 casi). Di 5 casi si stanno effettuando le indagini epidemiologiche.

12 ottobre

ore 11.00 – Covid Marche: il servizio Sanità della Regione ha comunicato che nelle ultime 24 ore sono stati testati 837 tamponi: 469 nel percorso nuove diagnosi e 368 nel percorso guariti. I positivi sono 37 nel percorso nuove diagnosi: 21 nella provincia di Ancona, 5 in provincia di Macerata, 7 nella provincia di Fermo, 2 in provincia di Ascoli Piceno e 2 in provincia di Pesaro Urbino. Questi casi comprendono soggetti sintomatici (11 casi rilevati), contatti in setting domestico (9 casi rilevati), contatti stretti di casi positivi (4 casi rilevati), 1 rientro dalla Tunisia, 2 casi riscontrati dallo screening realizzato nel percorso sanitario, contatti in setting lavorativo (2 casi rilevati), contatti in ambiente di vita/divertimento (2 casi rilevati), 1 contatto in setting assistenziale, contatti in setting scolastico/formativo (2 casi). Di 3 casi si stanno effettuando le indagini epidemiologiche.

Ore 14.00 – Covid Piceno: l’Area Vasta 5 comunica che sono 2 i pazienti ricoverati in terapia intensiva presso l’Ospedale di San Benedetto del Tronto. 5 i pazienti in attesa dell’esito del tampone presso il pronto soccorso dell’Ospedale di San Benedetto e 1 presso quello di Ascoli.

Positivi al Coronavirus alcuni pazienti ed operatori sanitari del reparto Cardiologia dell’ospedale Mazzoni di Ascoli.

Ore 18.00 – La Direzione dell’Area Vasta 5, in risposta a quanto pubblicato dalla stampa nei giorni scorsi, intende informare i cittadini in merito alla temporanea chiusura del Punto Prelievi sito presso la Palazzina ex Gil. Vista l’emergenza Covid19 si è ritenuto opportuno interrompere il suddetto servizio per evitare assembramenti, gestendo tutti i prelievi presso l’Ospedale Mazzoni con prenotazioni e distanziamenti.
Inoltre, in questo particolare momento, la logistica dei locali (ingresso indipendente, vicinanza al servizio vaccinazioni) risulta utile per la gestione di alcuni servizi offerti dal Servizio Igiene e Sanità Pubblica. La Direzione assicura che superata l’Emergenza Covid, i locali torneranno alla loro originale funzione.

Ore 20.00 – Covid Italia: in calo i nuovi contagi, ma pesa sempre l'”effetto weekend”, con i pochi tamponi effettuati.

Sono 4.619 i nuovi positivi oggi (ieri 5.456), con 85.442 tamponi, quasi 40mila meno di ieri. Impennata del numero di decessi: 39 oggi contro i 26 di ieri. E’ quanto emerge dal bollettino quotidiano del ministero della Salute. 

Era dal 20 giugno che non si registravano tanti decessi in 24 ore (quel giorno furono 49). Il totale delle vittime sale così a 36.205. La regione con più casi è la Lombardia (696), seguita da Campania (662), Toscana (466) e Lazio (395). Il totale dei casi dall’inizio dell’epidemia arriva così a 359.569. In calo i guariti, 891 oggi contro i 1.184, per un totale di 240.600.

Le persone attualmente positive sono oggi 3.689 in più (ieri +4.246), e sono 82.764. Oggi nuova impennata nei ricoveri: quelli in regime ordinario sono 302 in più (ieri 183), 4.821 in tutto, mentre le terapie intensive salgono di altre 32 unità (ieri 30), per un totale di 452. Infine, le persone in isolamento domiciliare sono 77.491, 3.355 piu’ di ieri. (AGI)

Ore 20.45 – Covid Offida: al momento nessun nuovo caso e aumentano le guarigioni.

A fare il punto della situazione il sindaco Luigi Massa: “Non abbiamo nuovi casi segnalati al momento. Un nostro concittadino ha avuto la bella notizia di essersi negativizzato. I casi positivi sono al momento 14. Il numero totale delle persone in isolamento è di 17. Stiamo attendendo l’uscita del nuovo Decreto del Governo sui cui contenuti gli organi di stampa hanno dato anticipazioni.

Attendendo l’ufficialità delle fonti dico, già da ora, che considero inopportune e prive di senso discussioni circa le misure che si adotteranno. Ribadisco che sempre, ma ora più che mai, è necessario che ognuno faccia il proprio mestiere nelle proprie competenze e che non ci si improvvisa nel ruolo di medici, virologi, tracciatori sanitari o in qualsiasi altro.

Credo che l’esperienza della nostra comunità, in cui la situazione appare stabilizzata, dimostri che se si rispettano le regole, di questo ringrazio tutti, i risultati si ottengono. La situazione in area provinciale e nazionale è complicata quindi RISPETTIAMO LE REGOLE E MANTENIAMO ALTA L’ATTENZIONE NON SOLO AD OFFIDA”.

13 ottobre

ore 11.00 – Il servizio Sanità della Regione Marche ha comunicato che nelle ultime 24 ore sono stati testati 1525 tamponi: 894 nel percorso nuove diagnosi e 631 nel percorso guariti. I positivi sono 82 nel percorso nuove diagnosi: 25 nella provincia di Ancona, 18 in provincia di Macerata, 10 in provincia di Fermo, 21 in provincia di Ascoli Piceno, 5 in provincia di Pesaro Urbino e 3 fuori regione. Questi casi comprendono soggetti sintomatici (16 casi rilevati), contatti in setting domestico (24 casi rilevati), contatti stretti di casi positivi (15 casi rilevati), 4 rientri dall’estero (Romania e Bangladesh), 4 casi riscontrati dallo screening realizzato nel percorso sanitario, contatti in setting lavorativo (2 casi rilevati), contatti in ambiente di vita/divertimento (9 casi rilevati), 2 contatti in setting assistenziale, contatti in setting scolastico/formativo (3 casi). Di 3 casi si stanno effettuando le indagini epidemiologiche.

Ore 19.00 – Covid Italia: i nuovi casi in Italia nelle ultime 24 ore sono 5.901, rilevati sulla base di 112.544 tamponi, 41 i deceduti. Il totale dei decessi dall’inizio dell’emergenza è di 36.246. Sempre nelle ultime 24 ore i pazienti guariti/dimessi sono stati 1.428. Sono invece 514 i pazienti ricoverati in terapia intensiva (62 in più). Ieri i nuovi contagi nelle 24 ore erano stati 4.619, su 85.442 tamponi, mentre le vittime erano state 39. Aumentano anche i ricoveri ordinari (+255),per un totale di 5076. Le regioni col maggior numero di casi sono Lombardia (1080), Campania (635), Piemonte (585) e Lazio (579).

Ore 20.00 – Impennata di ricoveri per covid nelle Marche, nelle ultime 24 ore saliti a 66, cioè 11 in più rispetto al giorno precedente, quando erano 55. Un incremento deciso, a cui però si contrappone un aumento molto più contenuto dei degenti in terapia intensiva: sono tornati 6 come due giorni fa. mentre ieri erano scesi a 5. Secondo l’aggiornamento del Servizio Sanità, tre sono ricoverati all’ospedale di Torrette di Ancona, gli altri 3 a San Benedetto del Tronto. Non ci sono pazienti in semi intensiva e non si registrano decessi. Tra gli altri ricoverati, 30 sono a Malattie Infettive di Fermo, +7 rispetto a ieri; si tratta dei pazienti del reparto di Cardiologia di Ascoli Piceno, dove è stato individuato un focolaio. E’ la struttura più sotto pressione, dato che conta 32 posti letto. Ad Ancona i ricoverati sono 23, tra cui un caso pediatrico, a Marche Nord 7. I positivi in isolamento domiciliare sono saliti da 1.274 a 1.329, le persone in quarantena per contatti con contagiati da 4.277 a 4.885: 541 con sintomi, 110 operatori sanitari. (ANSA).

Ore 21.30 – Covid Offida: un nuovo positivo per il quale si è reso necessario il ricovero in ospedale. La conferma dal sindaco di Offida Luigi Massa: “Abbiamo, ad ora, indicazione di un nuovo caso positivo, la persona ha avuto necessità di ricovero ospedaliero precauzionale, i familiari ed il medico di famiglia mi hanno riferito, sentiti i medici ospedalieri, che è in discrete condizioni di salute; gli auguriamo di tornare quanto prima in famiglia. Registriamo anche una nuova guarigione, i casi rimangono quindi 14”.

Ore 22.00 – L’ Area Vasta 5 comunica che (alle ore 19 del 13 ottobre) sono 47 i nuovi casi di positività al Sars-Cov-2 nel piceno.

14 ottobre

ore 11.00 – l servizio Sanità della Regione Marche ha comunicato che nelle ultime 24 ore sono stati testati 1525 tamponi: 894 nel percorso nuove diagnosi e 631 nel percorso guariti. I positivi sono 166 nel percorso nuove diagnosi: 54 in provincia di Ascoli Piceno, 39 in provincia di Ancona, 38 in provincia di Macerata, 21 in provincia di Fermo, 10 in provincia di Pesaro Urbino e 4 fuori regione. Questi casi comprendono soggetti sintomatici (25 casi rilevati), contatti in setting domestico (47 casi rilevati), contatti stretti di casi positivi (30 casi rilevati), 3 rientri dall’estero (Romania, Albania e Tunisia), 2 casi riscontrati dallo screening realizzato nel percorso sanitario, contatti in setting lavorativo (7 casi rilevati), contatti in ambiente di vita/divertimento (13 casi rilevati), 3 contatti in setting assistenziale, contatti in setting scolastico/formativo (23 casi). Di 13 casi si stanno effettuando le indagini epidemiologiche.

ore 12.00 – Covid Piceno: l’Area Vasta 5 comunica che sono 3 i pazienti ricoverati in terapia intensiva presso l’Ospedale di San Benedetto del Tronto. 9 i pazienti in attesa dell’esito del tampone presso il pronto soccorso dell’Ospedale di San Benedetto e 2 presso quello di Ascoli.

Covid Italia: “Una situazione potenzialmente esplosiva, serve rispetto delle regole”. Il direttore della terapia intensiva del Sacco di Milano ha spiegato che proiettando questo trend nei giorni a venire si potrebbe passare dalle poche decine alle centinaia di pazienti ricoverati.

Ore 17.00 – Covid Italia: sono 7.332 i nuovi casi al Covid in Italia secondo il bollettino di oggi, record di sempre del numero di contagi registrati in 24 ore. I morti sono stati 43, due in più rispetto a ieri. Record di tamponi: 152 mila. I pazienti in terapia intensiva sono 539.

Ore 20.30 – Covid Offida: un nuovo caso ma altre tre guarigioni. Il sindaco Massa: “Un ringraziamento ai nostri medici che continuano, oltre a svolgere il loro ordinario lavoro, a monitorare la situazione. Non è utile avere paura ma è sempre più necessario avere consapevolezza che l’attenzione personale è e sarà decisiva”.

15 ottobre

ore 10.30 – Covid Piceno: l’Area Vasta 5 comunica che sono 3 i pazienti ricoverati in terapia intensiva presso l’Ospedale di San Benedetto del Tronto. 10 i pazienti in attesa dell’esito del tampone presso il pronto soccorso dell’Ospedale di San Benedetto e 6 presso quello di Ascoli.

ore 11.00 – Covid Marche: il servizio Sanità della Regione ha comunicato che nelle ultime 24 ore sono stati testati 2674 tamponi: 1451 nel percorso nuove diagnosi e 1223 nel percorso guariti. I positivi sono 140 nel percorso nuove diagnosi: 23 in provincia di Ascoli Piceno, 42 in provincia di Ancona, 25 in provincia di Macerata, 32 in provincia di Fermo, 18 in provincia di Pesaro Urbino. Questi casi comprendono soggetti sintomatici (26 casi rilevati), contatti in setting domestico (37 casi rilevati), contatti stretti di casi positivi (20 casi rilevati), 2 rientri dall’estero (Albania e Moldova), 2 casi riscontrati dallo screening realizzato nel percorso sanitario, contatti in setting lavorativo (6 casi rilevati), contatti in ambiente di vita/divertimento (19 casi rilevati), 7 contatti in setting assistenziale, contatti in setting scolastico/formativo (14 casi). Di 7 casi si stanno effettuando le indagini epidemiologiche.

ore 12.15 – Covid Piceno: sono 17 complessivamente i positivi presso l’ospedale Mazzoni di Ascoli Piceno, operanti nel reparto di cardiologia, nel pronto soccorso, nel reparto di medicina e di patologia neonatale, oltre ad un amministrativo.

Ore 17.00 – Covid Italia: sono 8.804 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, con un tasso di positività del 5,403%. Si tratta della cifra più alta dall’inizio della pandemia. Record anche per i tamponi effettuati: sono stati 162.932 in 24 ore. Ci sono stati altri 83 morti (quasi il doppio rispetto ai 43 decessi del giorno precedente). Continuano a salire ricoveri (+326) e le terapie intensive (+47).

16 ottobre

ore 11.30 – Covid Piceno: l’Area Vasta 5 comunica che sono 3 i pazienti ricoverati in terapia intensiva presso l’Ospedale di San Benedetto del Tronto. 7 i pazienti in attesa dell’esito del tampone presso il pronto soccorso dell’Ospedale di San Benedetto e 7 presso quello di Ascoli (3 in attesa di attesa di trasferimento presso l’Ospedale Torrette di Ancona).

Il sindaco di Offida Luigi Massa informa che “Su richiesta dei nostri medici di medicina di gruppo divulgo la seguente informativa per gli ultrasessantenni. DA LUNEDÌ 19 OTTOBRE, AL SECONDO PIANO DELL’EX OSPEDALE, NELLE GIORNATE DI: LUNEDÌ, GIOVEDÌ, VENERDÌ, DALLE ORE 16.00 ALLE 19.00, SARÀ POSSIBILE EFFETTUARE I VACCINI ANTINFLUENZALI. Anche la Dottoressa Filippoli mi chiede di comunicare che i suoi pazienti ULTRASSESSANTENNI possono contattarla per prendere appuntamento per fare il vaccino. Stamattina su un quotidiano locale, nell’articolo riferito alla situazione COVID a livello provinciale, si dava notizia di un “offidano in condizioni gravi”; informo invece che IL NOSTRO CONCITTADINO RICOVERATO È IN DISCRETE CONDIZIONI DI SALUTE E SI È NEGATIVIZZATO AL VIRUS.

Positivo un operatore dell’ospedale ‘Madonna del Soccorso’ di San Benedetto. Tutti i colleghi del reparto saranno sottoposti a tampone.

Istituto superiore di Sanità: “Il virus circola in tutta Italia, criticità nei servizi territoriali e aumento dell’occupazione dei posti in terapia intensiva”.

Ore 16.00 – Covid Marche: salgono nelle Marche i ricoverati per covid 19: nelle ultime 24 ore, sono passati da 70 a 83 (+13) e raddoppiati nel giro di una settimana, Secondo il Servizio Sanità della Regione Marche i pazienti in terapia intensiva sono 10 (+1).

Aumentano i positivi in isolamento domiciliare da 1.594 a 1.671 (+75). Sommando il numero di questi ultimi con quello dei ricoverati risulta che oggi ci sono nelle Marche 1.754 positivi.

I malati in terapia intensiva sono ricoverati agli Ospedali Riuniti di Ancona (4), a San Benedetto del Tronto (3) e a Marche Nord (3), dove si trova anche in paziente in semi intensiva.

I degenti in reparti non intensivi si trovano invece 28 ad Ancona (tra cui un caso pediatrico), 13 a Marche Nord, tra cui una ricoverata in Ostetricia Ginecologia, e 31 a Fermo.

C’è una sola persona in più rispetto a ieri tra chi è in quarantena per contati con i contagiati: sono 5.711, di cui 662 con sintomi, 112 operatori sanitari. Sale anche il numero dei dimessi/guariti dall’inizio dell’emergenza: 6.387 (+25).

Ore 20.00 – Un nuovo caso in Offida e cinque guarigioni. Al momento sono otto i positivi in totale. Il sindaco Luigi Massa: “Sappiamo tutti che i numeri generali stanno crescendo e c’è ancora qualcuno che crede che si stia scherzando o costruendo complotti non si capisce bene a quale pro. MI RACCOMANDO! RISPETTIAMO LE DISPOSIZIONI E MANTENIAMO L’ATTENZIONE, DIAMOCI TUTTI UNA MANO AD USCIRNE”.

Covid Italia: nelle ultime 24 ore, secondo il bollettino del Ministero della Salute, si sono registrati 10.010 casi (ieri 8.804). I tamponi sono stati 150.377. I decessi. sono stati 55,in calo rispetto agli 83 di ieri.

Ad oggi in dieci Regioni la tenuta delle terapie intensive è particolarmente a rischio, poichè ci si sta avvicinando alla soglia massima fissata dal ministero della Salute del 30% di posti dedicati a malati Covid occupati.

17 ottobre

Ore 11.30 – Covid Marche: nelle ultime 24 ore sono 121 i positivi tra le 1.221 nuove diagnosi effettuate. La più colpita è la provincia di Ancona con 35 nuovi casi; seguono Pesaro Urbino (25), Ascoli Piceno (21), Macerata (19) e Fermo (16); cinque casi provengono invece da fuori regione. Il servizio Sanità della Regione Marche ha comunicato che nell’ultima giornata sono stati testati in tutto 2.194 tamponi: 1.221 nel percorso nuove diagnosi e 973 nel percorso guariti.

Ore 17.30 – Covid Italia. Ancora un aumento di casi: sono 10.925 i nuovi contagi nelle ultime 24 ore secondo il bollettino del Ministero della Salute. Rispetto a ieri, quando si era superata quota diecimila (10.010), sono 915 in più. I decessi sono stati 47, in calo rispetto ai 55 di ieri. Nelle ultime 24 ore sono stati effettuati 165.837 tamponi, nuovo record da inizio pandemia.

Il Servizio Sanità della Regione Marche ha comunicato che nelle ultime 24 ore si sono verificati tre decessi. Si tratta di un signore di 71 anni residente ad Arquata del Tronto e con patologie pregresse deceduto presso il reparto di Rianimazione dell’Ospedale regionale di Torrette di Ancona dove è deceduto anche un signore di 93 anni residente a Jesi che presentava patologie pregresse. Presso l’Ospedale di Fermo è deceduto un signore di 80 anni con patologie pregresse e residente a Casalgrande (Reggio Emilia).

18 ottobre

Ore 11.00 – Il Servizio Sanità della Regione Marche ha comunicato che nelle ultime 24 ore sono stati testati 2542 tamponi: 1662 nel percorso nuove diagnosi e 880 nel percorso guariti. I positivi sono 204 nel percorso nuove diagnosi: 86 in provincia di Macerata, 60 in provincia di Ancona, 25 in provincia di Pesaro Urbino, 14 in provincia di Fermo, 9 in provincia di Ascoli Piceno e 10 fuori regione.

Ore 17.00 – Covid Italia: il bollettino di oggi segnala che sono 11.705 i nuovi casi di coronavirus in Italia. I decessi registrati nelle ultime 24 ore sono 69.

Ore 19.45 – Covid Offida: nessun nuovo caso. Un ricovero tra i contagiati che al momento sono 7, dopo la conferma di altre guarigioni.

Ore 21.45 – Nella conferenza stampa di poco fa, il presidente del Consiglio ha anticipato quelli che sono i principali contenuti del nuovo DPCM anti covid: stretta decisa per limitare gli assembramenti, riduzione delle occasioni conviviali, chiusura ristoranti alle 24, chiusura di bar, pub e altri locali alle 18 per somministrazioni all’aperto, max 6 persone per ciascun tavolo, multe salate per gli esercenti che non rispettano le regole, stop a sagre e fiere locali, smart working al 75%, ingressi scaglionati per scuola ed università, stop agli sport di contatto amatoriali, i sindaci potranno chiudere spazi dopo le 21.

19 ottobre

Ore 10.30 – Il Servizio Sanità della Regione Marche ha comunicato che nelle ultime 24 ore sono stati testati 1217 tamponi: 694 nel percorso nuove diagnosi e 523 nel percorso guariti. I positivi sono 98 nel percorso nuove diagnosi: 16 in provincia di Macerata, 57 in provincia di Ancona, 13 in provincia di Pesaro Urbino, 4 in provincia di Fermo, 5 in provincia di Ascoli Piceno e 3 fuori regione.

Questi casi comprendono soggetti sintomatici (13 casi rilevati), contatti in setting domestico (21 casi rilevati), contatti stretti di casi positivi (15 casi rilevati), contatti in setting comunitario (17 casi rilevati), 2 casi riscontrati dallo screening realizzato nel percorso sanitario, contatti in setting lavorativo (3 casi rilevati), contatti in ambiente di vita/divertimento (12 casi rilevati), 2 contatti in setting assistenziale, contatti in setting scolastico/formativo (5 casi). Di 8 casi si stanno effettuando le indagini epidemiologiche.

Ore 19.00 – Oggi 9.338 casi e 73 decessi. Ma con molti meno tamponi. Come ogni lunedì calano contagi e tamponi in Italia. Ma crescono terapie intensive e ricoveri. Per fare un confronto più omogeneo, lunedì scorso, sempre con meno tamponi della media (allora furono 85mila) i casi erano 4.619, quindi nell’arco di una settimana c’è stato un raddoppio secco. Un tampone ogni sette è ormai positivo.

Il Servizio Sanità della Regione Marche ha comunicato che nelle ultime 24 ore presso l’Azienda Ospedaliera Marche Nord di Pesaro si è verificato il decesso di un signore di 89 anni residente ad Ascoli Piceno che presentava patologie pregresse.

Ore 21.00 – Covid Offida. 4 nuovi positivi, due ricoverati e nessuna nuova guarigione. Lo comunica il sindaco Luigi Massa: “Oggi non è una giornata positiva, ho avuto informazione di quattro nuovi casi, trattasi di un cluster familiare, le persone sono a casa da qualche giorno e stanno bene e questo è l’aspetto più importante. Dei due nostri concittadini ricoverati uno è in fase di recupero e c’è la possibilità che già in settimana venga dimesso, l’altro ha sintomatologia respiratoria e continua a seguire il percorso di cure. Oggi non sono arrivati i riscontri di tamponi di verifica guarigione effettuati da alcuni concittadini su cui vi aggiornerò prossimi giorni”.

Covid Italia: il rapporto casi positivi-tamponi tocca record del 9,4%. Mai un valore così alto nelle ultime settimane.

20 ottobre

ore 10.30 – Covid Marche: il Servizio Sanità della Regione ha comunicato che nelle ultime 24 ore sono stati testati 1882 tamponi: 913 nel percorso nuove diagnosi e 969 nel percorso guariti. I positivi sono 89 nel percorso nuove diagnosi: 25 in provincia di Macerata, 21 in provincia di Ancona, 16 in provincia di Pesaro Urbino, 6 in provincia di Fermo, 17 in provincia di Ascoli Piceno e 4 fuori regione. Questi casi comprendono soggetti sintomatici (17 casi rilevati), contatti in setting domestico (25 casi rilevati), contatti stretti di casi positivi (27 casi rilevati), 1 caso registrato nel setting lavorativo, contatti in ambiente di vita/divertimento (5 casi rilevati), contatti in setting scolastico/formativo (4 casi). Di 10 casi si stanno effettuando le indagini epidemiologiche.

Nell’ultima giornata nelle Marche si è registrata la 997/a vittima correlata alla Covid-19: la donna deceduta presso l’Ospedale di Fermo è una 87enne, residente ad Ascoli Piceno, che presentava patologie pregresse.

La Direzione Sanitaria dell’Area Vasta 5 ha reso noto che saranno adibiti 20 nuovi posti letto presso il reparto di Malattie Infettive per il ricovero e la cura di pazienti Covid.

Ore 17.30 – Covid Italia: i nuovi contagi registrati nelle ultime 24 ore sono 10.874 (ieri 9.338). I morti sono 89 (ieri 73). I tamponi effettuati sono stati 144mila. In testa per numero di positivi in un giorno resta la Lombardia (2.023), seguono Piemonte (1.396), Campania (1.312) e Lazio (1.224).

Ore 22.00 – Altri tre casi in Offida. Il sindaco Luigi Massa: “Altri tre nostri concittadini sono positivi al virus, da informazioni ricevute dai medici di famiglia le tre persone hanno sintomi lievi. Dato che non abbiamo ancora conferme di negativizzazioni i casi positivi sono ad ora 14. Le notizie che abbiamo tutti e di cui, ormai, tutti siamo consapevoli ci dimostrano una situazione complessiva veramente complicata e seria”.

21 ottobre

ore 10.00 – Covid Marche: Il Servizio Sanità della Regione ha comunicato che nelle ultime 24 ore sono stati testati 2540 tamponi: 1486 nel percorso nuove diagnosi e 1054 nel percorso guariti. I positivi sono 226 nel percorso nuove diagnosi: 53 in provincia di Macerata, 36 in provincia di Ancona, 26 in provincia di Pesaro Urbino, 36 in provincia di Fermo, 67 in provincia di Ascoli Piceno e 8 fuori regione. Questi casi comprendono soggetti sintomatici (21 casi rilevati), contatti in setting domestico (61 casi rilevati), contatti stretti di casi positivi (60 casi rilevati), 5 casi registrati nel setting lavorativo, contatti in ambiente di vita/divertimento (17 casi rilevati), 4 rientri dall’estero (Romania), 2 casi rilevati nel setting assistenziale, contatti in setting scolastico/formativo (12 casi) e 3 casi riscontrati nello screening realizzato in ambito sanitario. Di 41 casi si stanno effettuando le indagini epidemiologiche.

Ore 17.00 – I nuovi casi di coronavirus in Italia nelle ultime 24 ore sono 15.199 a fronte di 177.848 tamponi (record), 127 i deceduti. Il totale dei decessi dall’inizio dell’emergenza è di 36.832. Sempre nelle ultime 24 ore i pazienti guariti/dimessi sono stati 2.369.

22 ottobre

ore 10.20 – Covid Marche: il Servizio Sanità della Regione ha comunicato che nelle ultime 24 ore sono stati testati 3776 tamponi: 1707 nel percorso nuove diagnosi e 2069 nel percorso guariti. I positivi sono 321 nel percorso nuove diagnosi: 122 in provincia di Macerata, 76 in provincia di Ancona, 40 in provincia di Pesaro Urbino, 58 in provincia di Fermo, 23 in provincia di Ascoli Piceno e 2 fuori regione. Questi casi comprendono soggetti sintomatici (52 casi rilevati), contatti in setting domestico (85 casi rilevati), contatti stretti di casi positivi (74 casi rilevati), 12 casi registrati nel setting lavorativo, contatti in ambiente di vita/divertimento (8 casi rilevati), 4 rientri dall’estero (Albania e Bangladesh), 6 casi rilevati nel setting assistenziale, contatti in setting scolastico/formativo (15 casi) e 2 casi riscontrati nello screening realizzato in ambito sanitario. Di 63 casi si stanno effettuando le indagini epidemiologiche.

Ore 17.30 – La situazione Covid in Italia in base al bollettino del 22 ottobre 2020: i nuovi contagi registrati nelle ultime 24 ore sono 16.079 e 136 i morti. 66 nuovi ricoveri in terapia intensiva. Regioni: Emilia Romagna + 889.  Campania + 1.541. Veneto + 1.325, Toscana + 1.145. Boom anche in Umbria (+ 407) e nelle Marche (+ 321).

Ore 21.30 – Un nuovo caso in Offida. Il sindaco Luigi Massa: “Si aggiunge un nuovo caso positivo, persona lievemente sintomatica. Sei nostri concittadini sono invece in attesa di avere la conferma di uscita dal percorso. I casi totali sono quindi 15. L’ottima notizia è che uno dei nostri concittadini ricoverati è tornato a casa e continuerà il percorso di pieno recupero, l’altra persona ancora ricoverata mostra un miglioramento delle condizioni e gli facciamo ancora un grande augurio”.

23 ottobre

0re 10.00 – Covid Marche: il Servizio Sanità della Regione ha comunicato che nelle ultime 24 ore sono stati testati 4317 tamponi: 2224 nel percorso nuove diagnosi e 2093 nel percorso guariti. I positivi sono 453 nel percorso nuove diagnosi: 127 in provincia di Macerata, 92 in provincia di Ancona, 42 in provincia di Pesaro Urbino, 70 in provincia di Fermo, 111 in provincia di Ascoli Piceno e 11 fuori regione. Questi casi comprendono soggetti sintomatici (73 casi rilevati), contatti in setting domestico (97 casi rilevati), contatti stretti di casi positivi (116 casi rilevati), 18 casi registrati nel setting lavorativo, contatti in ambiente di vita/divertimento (21 casi rilevati), 1 rientro dalla Toscana, 3 casi rilevati nel setting assistenziale, contatti in setting scolastico/formativo (16 casi) e 5 casi riscontrati nello screening realizzato in ambito sanitario. Di 103 casi si stanno effettuando le indagini epidemiologiche.

10.45 – Torna l’autocertificazione e il Viminale diffonde il modulo che servirà ai cittadini di tutta Italia per evitare la multa se si spostano negli orari vietati. Per ora le Regioni che hanno previsto restrizioni agli spostamenti sono Lombardia, Lazio e Campania.

IL MODULO UFFICIALE DA SCARICARE (PDF EDITABILE)

ore 12.45 – Covid Piceno: l’Area Vasta 5 comunica che sono 5 i pazienti ricoverati in terapia intensiva presso l’Ospedale di San Benedetto del Tronto, 10 i pazienti ricoverati presso UOC di pneumologia covid presso l’ospedale di Ascoli Piceno, 4 i pazienti in attesa dell’esito del tampone presso il pronto soccorso dell’Ospedale di San Benedetto (3 pazienti positivi) e 3 presso quello di Ascoli Piceno (9 pazienti positivi).

Ore 22.15 – Covid Offida: tre nuovi casi in Offida. Il sindaco Massa: “Oggi abbiamo avuto indicazione di tre nuovi casi. Il nostro concittadino ricoverato, dopo un momentaneo lieve miglioramento, ha avuto invece necessità di un percorso più importante di supporto ospedaliero, non è al momento in terapia intensiva, gli siamo sempre vicini, come ai suoi familiari, augurandogli di superare presto questa situazione. Tranquilli c’è anche la notizia positiva! Un nostro concittadino ha avuto conferma di guarigione e torna alla normalità. Sono 17 gli attualmente positivi, qualcuno di loro non ha ancora avuto definizione della fine del percorso di isolamento che speriamo arrivi presto. Invito, tutti, oltreché a rispettare le disposizioni anche a mantenere calma e razionalità oltreché ragionevolezza, farsi prendere da ansie, valutazioni improprie con relativi atteggiamenti non aiuta nessuno.
Affidiamoci ai nostri medici che continuano nel loro lavoro, fattosi più complicato, al servizio della comunità. Proprio i medici mi dicono che sta andando bene la campagna vaccinale, è un altro aspetto importante utile in questa fase. Buona serata e rimaniamo uniti come sempre!”.

24 ottobre

ore 11.00 – Il Servizio Sanità della Regione Marche ha comunicato che nelle ultime 24 ore sono stati testati 2713 tamponi: 1621 nel percorso nuove diagnosi e 1092 nel percorso guariti. I positivi sono 274 nel percorso nuove diagnosi: 57 in provincia di Macerata, 123 in provincia di Ancona, 32 in provincia di Pesaro Urbino, 37 in provincia di Fermo, 24 in provincia di Ascoli Piceno e 1 fuori regione. Questi casi comprendono soggetti sintomatici (41 casi rilevati), contatti in setting domestico (74 casi rilevati), contatti stretti di casi positivi (64 casi rilevati), 8 casi registrati nel setting lavorativo, contatti in ambiente di vita/divertimento (15 casi rilevati), 3 casi rilevati nel setting assistenziale, contatti in setting scolastico/formativo (10 casi) e 4 casi riscontrati nello screening realizzato in ambito sanitario. Di 55 casi si stanno effettuando le indagini epidemiologiche.

Ore 17.30 – Covid Italia, il bollettino di oggi 24 ottobre 2020. I nuovi casi di coronavirus in Italia sfiorano quota 20 mila (19.644). I decessi registrati nelle ultime 24 ore sono 151. I malati nelle terapie intensive sono aumentati di 79 persone in 24 ore: ora sono 1.128.

Ore 21.00 – Nessun nuovo caso segnalato oggi in Offida.

25 ottobre

Ore 10.30 – Il Servizio Sanità della Regione Marche ha comunicato che nelle ultime 24 ore sono stati testati 3387 tamponi: 2392 nel percorso nuove diagnosi e 995 nel percorso guariti. I positivi sono 521 nel percorso nuove diagnosi: 133 in provincia di Macerata, 121 in provincia di Ancona, 32 in provincia di Pesaro Urbino, 93 in provincia di Fermo, 138 in provincia di Ascoli Piceno e 4 fuori regione.

Questi casi comprendono soggetti sintomatici (84 casi rilevati), contatti in setting domestico (118 casi rilevati), contatti stretti di casi positivi (131 casi rilevati), 9 casi registrati nel setting lavorativo, 1 rientro dall’Albania, contatti in ambiente di vita/divertimento (14 casi rilevati), 5 casi rilevati nel setting assistenziale, contatti in setting scolastico/formativo (22 casi) e 5 casi riscontrati nello screening realizzato in ambito sanitario. Di 132 casi si stanno effettuando le indagini epidemiologiche.

Ore 17.00 – Nuovo balzo dei contagi di coronavirus, che per la prima volta dall’inizio dell’emergenza superano quota 20mila in un giorno. Secondo i dati del ministero della Salute, sono stati registrati 21.273 nuovi casi nelle ultime 24 ore con 161.880 tamponi, oltre 15.700 meno di sabato. In calo invece l’incremento del numero dei decessi: 128 nelle ultime 24 ore (sabato erano 151), che portano il totale a 37.338.

26 ottobre

ore 10.00 – Il Servizio Sanità della Regione Marche ha comunicato che nelle ultime 24 ore sono stati testati 1061 tamponi: 1026 nel percorso nuove diagnosi e 35 nel percorso guariti. I positivi sono 238 nel percorso nuove diagnosi: 25 in provincia di Macerata, 150 in provincia di Ancona, 19 in provincia di Pesaro Urbino, 15 in provincia di Fermo, 18 in provincia di Ascoli Piceno e 11 fuori regione. Questi casi comprendono soggetti sintomatici (29 casi rilevati), contatti in setting domestico (75 casi rilevati), 5 rientri dall’estero (Perù e Bangladesh), contatti stretti di casi positivi (56 casi rilevati), 10 casi registrati nel setting lavorativo, contatti in ambiente di vita/divertimento (8 casi rilevati), 6 casi rilevati nel setting assistenziale, contatti in setting scolastico/formativo (12 casi) e 2 casi riscontrati nello screening realizzato in ambito sanitario. Di 35 casi si stanno effettuando le indagini epidemiologiche.

Ore 17.00 – Nelle ultime 24 ore in Italia le nuove diagnosi di coronavirus sono 17.012, le vittime sono 141. I ricoveri in terapia intensiva sono 1284 (76 più di ieri). I tamponi fatti, sono 124.686 (37 mila meno di ieri). Considerato l’aggravarsi della situazione epidemiologica in Europa, la Farnesina raccomanda a tutti i connazionali di evitare viaggi all’estero se non per ragioni strettamente necessarie.

Ore 19.00 – Il Servizio Sanità della Regione Marche ha comunicato che nelle ultime 24 ore presso l’ospedale di Fermo si è verificato il decesso di un signore di 67 anni residente ad Ascoli Piceno e di un signore di 85 anni residente ad Appignano del Tronto (Ascoli Piceno). Entrambi presentavano patologie pregresse.

Ore 20.30 – Un nuovo caso in Offida. Lo comunica il sindaco Luigi Massa: “I positivi nel nostro Comune sono in totale 17, abbiamo avuto conferma di un’altro caso, la persona sta bene. Purtroppo non migliorano invece le condizioni della persona ricoverata che continua ad avere necessità di un importante supporto terapeutico, gli siamo vicini e ci aggiorniamo quotidianamente con i suoi familiari”.

27 ottobre

ore 10.20 – Il Servizio Sanità della Regione Marche ha comunicato che nelle ultime 24 ore sono stati testati 2705 tamponi: 1528 nel percorso nuove diagnosi e 1177 nel percorso guariti. I positivi sono 380 nel percorso nuove diagnosi: 109 in provincia di Macerata, 133 in provincia di Ancona, 28 in provincia di Pesaro Urbino, 23 in provincia di Fermo, 64 in provincia di Ascoli Piceno e 23 fuori regione. Questi casi comprendono soggetti sintomatici (45 casi rilevati), contatti in setting domestico (91 casi rilevati), contatti stretti di casi positivi (99 casi rilevati), 7 casi registrati nel setting lavorativo, contatti in ambiente di vita/divertimento (14 casi rilevati), 3 casi rilevati nel setting assistenziale, contatti in setting scolastico/formativo (12 casi) e 5 casi riscontrati nello screening realizzato in ambito sanitario. Di 104 casi si stanno effettuando le indagini epidemiologiche.

Secondo i dati dell’Oms aggiornati al 26 ottobre, il Paese che ha fatto segnare il maggior incremento giornaliero di casi di Covid-19 sono gli Stati Uniti (82.626 in 24 ore). Seguono Francia, India e Brasile. Nella lista delle 10 nazioni con il più alto incremento giornaliero di nuovi positivi c’è anche l’Italia, che è quinta.

Ore 17.00 – Covid Italia: record di contagi; toccata quasi quota 22mila a fronte di oltre 174 mila tamponi. Allarme dei medici ospedalieri: ‘Mancano 4mila medici, l’aumento dei reparti previsto da Dl è impossibile senza specialisti”.

Ore 20.00 – Covid Offida: altri quattro casi registrati oggi che portano di nuovo il totale dei positivi a 21.

28 ottobre

ore 12.00 – Il Servizio Sanità della Regione Marche ha comunicato che nelle ultime 24 ore sono stati testati 3046 tamponi: 1731 nel percorso nuove diagnosi e 1315 nel percorso guariti. I positivi sono 351 nel percorso nuove diagnosi: 70 in provincia di Macerata, 125 in provincia di Ancona, 44 in provincia di Pesaro Urbino, 52 in provincia di Fermo, 41 in provincia di Ascoli Piceno e 19 fuori regione. Questi casi comprendono soggetti sintomatici (44 casi rilevati), contatti in setting domestico (105 casi rilevati), contatti stretti di casi positivi (102 casi rilevati), 5 casi registrati nel setting lavorativo, contatti in ambiente di vita/divertimento (9 casi rilevati), 4 casi rilevati nel setting assistenziale, contatti in setting scolastico/formativo (12 casi), 4 casi riscontrati nello screening realizzato in ambito sanitario e 1 rientro dal Bangladesh. Di 65 casi si stanno effettuando le indagini epidemiologiche.

Ore 17.30 – Covid Italia. I nuovi contagi nelle ultime 24 ore sono stati 24.991 (ieri erano 21.994) per un totale di 198.952 tamponi processati (rispetto ai 174.398 di ieri). Stabilmente sopra quota 200 il numero di morti (205) che arrivano a 37.905.

Ore 20.45 – Salgono a 23 i casi positivi in Offida. La conferma dal sindaco Luigi Massa: “Dall’ultimo aggiornamento di ieri sera ho avuto notizia di due nuovi casi, uno dei quali sintomatico. Dalle informazioni avute dai familiari le condizioni del nostro concittadino ricoverato sono stabili e mostrano lievi segni di miglioramento, forza!”.

30 ottobre

ore 10.30 – Covid Marche: nelle ultime 24 ore sono stati testati 3565 tamponi: 1968 nel percorso nuove diagnosi e 1597 nel percorso guariti. I positivi sono 524 nel percorso nuove diagnosi (117 nella provincia di Macerata, 220 nella provincia di Ancona, 44 nella provincia di Pesaro-Urbino, 49 nella provincia di Fermo, 62 nella provincia di Ascoli Piceno e 32 da fuori regione). Questi casi comprendono soggetti sintomatici (71 casi rilevati), contatti in setting domestico (99 casi rilevati), contatti stretti di casi positivi (134 casi rilevati), contatti in setting lavorativo (12 casi rilevati), contatti in ambienti di vita/divertimento (34 casi rilevati), contatti in setting assistenziale (6 casi rilevati), contatti in setting scolastico/formativo (15 casi rilevati), screening percorso sanitario (10 casi rilevati). Per altri 143 casi si stanno ancora effettuando le indagini epidemiologiche.

Ore 17.00 – Covid Italia: per la prima volta i contagi superano la soglia di 30mila casi in un giorno. Secondo il bollettino del ministero della Salute sono 31.084 i nuovi casi – comprese vittime e guariti – mentre l’incremento delle vittime è di 199 in 24 ore che portano il totale a 38.321.

Ore 22.00 – L’informativa social del sindaco Luigi Massa: “Dall’ultimo aggiornamento ho informazione di un nuovo concittadino positivo. Anche la situazione all’Istituto Bergalucci è in evoluzione: oggi sono stati rieffettuati tamponi agli ospiti e personale, purtroppo, ho notizia di ulteriori casi positivi di cui non conosco ancora la consistenza numerica essendo non complete le analisi. Nella struttura è stata organizzata un’area dedicata a queste persone. Ho chiesto, pressantemente, che l’ASUR prenda in mano la gestione clinica di questa situazione con l’utilizzo di una Unità di Continuità Assistenziale di supporto al personale della struttura. Un nostro concittadino torna negativo e proseguono i lievi passi di miglioramento della persona ricoverata e speriamo che la strada di un miglioramento deciso sia sempre più vicina. È obbiettiva la difficoltà che il Sistema Sanitario sta affrontando come sono obbiettivi gli allungamenti dei tempi per l’effettuazione dei test e ottenere le risposte, tutto ciò crea disagi che ci vengono rappresentati e che, con tanti colleghi, con i mezzi a nostra disposizione raccogliamo e rappresentiamo, anche con particolare rigidezza, agli organi sanitari. Ora è il momento di essere il più possibile costruttivi ma ciò che può essere migliorato nel sistema di gestione dell’emergenza sanitaria nel piceno va fatto in tempi rapidi!

Siamo prossimi alla ricorrenza di Tutti i Santi e della commemorazione dei defunti, informo che il civico cimitero sarà aperto con ORARI ORDINARI e che la Polizia Municipale e gli addetti di vigilanza svolgeranno servizio al civico cimitero al fine di supportare i visitatori nel rispetto delle disposizioni sanitarie anti Covid (obbligo di indossare la mascherina coprendo bocca e naso, mantenere la distanza dalle altre persone e non fare assembramenti, disinfettare le mani). Agli ingressi saranno a disposizione idonei liquidi.
È fondamentale essere assolutamente attenti”.

31 ottobre

Ore 20.00 – 10 casi positivi presso l’Istituto Bergalucci di Offida. I dettagli nell’informativa del sindaco Luigi Massa.

“Vi do un aggiornamento riferito alla situazione all’Istituto Bergalucci: i test di ieri hanno fatto emergere in totale dieci riscontri positivi, sei ospiti e quattro operatori. Su indicazione e supervisione dell’ASUR è stata allestita una zona dedicata in cui gli operatori dell’Istituto, con il supporto ed in raccordo medico con un’Unità di Continuità Assistenziale dell’ASUR, seguono e monitorano gli ospiti positivi che, al momento, non presentano criticità.
L’ASUR ha disposto nuova effettuazione di tamponi, ad ospiti ed operatori, per la giornata di lunedì.
I casi fuori dal cluster dell’istituto sono 21.
La buona notizia è che le condizioni del nostro concittadino ricoverato continuano a migliorare”.


(IL DIARIO DI SETTEMBRE)

Print Friendly, PDF & Email
© Copyright - OFFIDA.info
Condividi: