Covid Offida, alimenti e bevande: il disciplinare per occupazione suolo pubblico

OFFIDA – Con delibera di Giunta Comunale n. 25 del 10.03.2021, l’Amministrazione Comunale, al fine di supportare ulteriormente, in questa fase le attività commerciali ed artigianali dando un impulso concreto all’economia locale, ha stabilito di rinnovare fino al 31.12.2021 l’efficacia del “Disciplinare per la gestione straordinaria delle occupazione di suolo pubblico per esercizi di somministrazione di alimenti e bevande durante l’emergenza da Covid-19”, (in allegato) approvato con delibera di Giunta Comunale n. 48 del 28.05.2020, estendendo a tutto il 2021 l’agevolazione ivi prevista.

Nel dispositivo, tra l’altro, si stabilisce che il suolo pubblico concesso potrà essere attrezzato, laddove possibile, con pedane, tavoli e sedie, poltroncine, piani di appoggio e similari, protetta con ombrelloni o gazebo costituiti da struttura portante leggera.

L’ulteriore area concessa potrà essere delimitata con fioriere, ringhiere, pannelli, il tutto realizzato per poter resistere alle azioni degli agenti atmosferici (neve, vento, pioggia, ecc.) e nel rispetto delle vigenti norme tecniche comunali.

Nelle aree pubbliche e spazi aperti del centro storico non sono ammesse né pedane, né gazebo, né ringhiere e pannelli, al fine di salvaguardare il loro interesse storico-artistico e culturale. La somministrazione all’interno dell’area potrà avvenire con il metodo del take away o con metodo tradizionale, purché sia garantito nella somministrazione il rispetto delle norme igienico sanitarie di settore.

L’occupazione, ulteriore rispetto a quella ordinariamente concessa, è da ritenersi straordinaria e potrà essere mantenuta fino al 31 dicembre 2021.

IL DISCIPLINARE

© Copyright - OFFIDA.info