Covid Italia, “Altre regioni in zona rossa”. Offida, negativi gli alunni

Sulla situazione della pandemia dovuta al Covid-19, non certo felice, interviene il ministro della salute Speranza che, durante un’intervista televisiva, afferma di ritenere cruciale il prossimo trimestre.

“Ci aspettiamo l’arrivo di oltre 50 milioni di dosi e puntiamo a raggiungere almeno metà della popolazione. Ci sarà anche quello di Johnson & Johnson e entro l’estate conto che tutti gli italiani che lo vorranno potranno essere vaccinati”.

“La crescita della curva, porterà altre Regioni verso il rosso. Le misure dobbiamo adeguarle all’andamento della curva epidemiologica – prosegue il ministro – e valuteremo di giorno in giorno il trend”.

Sui nuovi vaccini: “Sono aperto al vaccino russo Sputnik purché le verifiche e i controlli delle agenzie preposte abbiano buon fine; quando avverrà questo per il vaccino russo noi siamo pronti a collaborare con le autorità per rafforzare la produzione. L’obiettivo è vaccinare il più possibile, non hanno senso barriere di natura nazionalistica. Nuove evidenze dimostrano che anche il vaccino di AstraZeneca può essere usato su tutte le fasce generazionali, quindi noi abbiamo ricevuto un parere che va in questa direzione dal Cts e già da lunedì o martedì ci sarà una circolare del ministero che andrà in questa direzione”.

Buone notizie invece per Offida, dove tutti i tamponi effettuati sui ragazzi della scuola, sono risultati negativi.

“Un’ottima notizia che testimonia anche il livello di sicurezza e l’attenzione nel rispetto dei protocolli che viene messo in campo in ambito scolastico – dichiara il sindaco Luigi Massa – nel servizio di trasporto e anche dai bimbi/ragazzi. Le persone positive ad Offida sono 7, di cui due assistite in ambito ospedaliero.

Rispetto al quadro complessivo continuiamo ad avere numeri veramente bassi e ciò è merito dell’impegno di tutti”.

In Offida, al momento, si contano 32 persone in quarantena.

(ap)

Print Friendly, PDF & Email
© Copyright - OFFIDA.info