Consiglio dell’Unione dei Comuni della Vallata: le linee programmatiche 2019-2021

CASTEL DI LAMA – Nel tardo pomeriggio del 12 novembre si è riunito il Consiglio dell’Unione dei Comuni della Vallata in cui sono state votate all’unanimità le linee programmatiche 2019-2021 dell’ente.

Il documento riparte dalle precedenti linee programmatiche, sviluppando approfondimenti su quanto parzialmente realizzato e da ulteriori nuovi indirizzi.

I settori strategici nei quali investire sono individuati nel turismo, nell’innovazione tecnologica, nello sviluppo sostenibile, nell’attivazione di politiche di sicurezza oltre che in ambito sociale.

TURISMO: La mancanza di coordinamento di un’azione promozionale congiunta provoca una scarsa capacità di fruizione da parte degli utenti ed anche occasionalità ed improvvisazione organizzativa. L’Unione di prefigge, allora, l’obiettivo di raggiungere una sinergia tra i Comuni con i seguenti obiettivi da raggiungere:

  • programmazione coordinata delle attività turistico-culturali
  • razionalizzare ed ottimizzare le azioni di promozione e commercializzazione dell’offerta
  • diversificare e destagionalizzare l’offerta turistica
  • qualificare l’offerta turistica per rispondere alla dinamicità della domanda ed intercettare nicchie di interesse
  • attivare azioni per il collegamento della risorsa turistica di base con le peculiarità delle produzioni tipiche locali
  • sviluppare un progetto globale di marketing dell’area.

INNOVAZIONE TECNOLOGICA: implementazione del sistema informatico dell’Unione, in parte in corso di realizzazione, con investimenti anche rilevanti grazie all’intercettazione di finanziamenti di fondi PON e POR che permetteranno ai cittadini di accedere alla richiesta di servizi direttamente on line.

TRIBUTI: integrazione degli uffici tributi per la costituzione di un servizio associato di riscossione coattiva delle entrate tributarie ed extratributarie affrancando i Comuni dalla dipendenza non sempre efficace di agenti esterni per la riscossione.

PROTEZIONE CIVILE: portare a sistema e coordinamento l’attività dei singoli centri comunali (piano intercomunale), attivare campagne di informazione e prevenzione alla cittadinanza e corsi di formazione per gli operatori di protezione civile degli enti locali ai fini dell’attuazione di una efficace gestione delle situazioni di emergenza.

AMBIENTE: Sviluppo sostenibile e quindi un rapporto equilibrato tra attività economiche ed ecosistema. Gestione coordinata per la prevenzione e la riduzione dei rifiuti e avvio di campagne informative, anche nelle scuole, al fine di promuovere cambiamenti degli stili di vita e delle abitudini delle famiglie.

POLITICHE SULLA SICUREZZA: Si lavorerà per l’attivazione di un sistema integrato di sicurezza territoriale: è stato riconosciuto ai Comuni un contributo per l’installazione di impianti di video sorveglianza in zone considerate “a rischio”.

SERVIZI CIMITERIALI: Uniformate le tariffe e la gara di appalto diventa unica.

AMBITO SOCIO-SANITARIO: Nonostante il raggiungimento di livelli elevati di welfare locale territoriale, i continui mutamenti della domanda sociale e l’emergere di nuovi rischi e bisogni impongono dei cambiamenti nella programmazione: oltre al potenziamento dei servizi esistenti si punterà molto sulla integrazione con il sistema sanitario. Continuerà il sostegno economico ai Nidi d’infanzia del territorio e si attiveranno canali di ricerca di finanziamento per la realizzazione di un centro per l’accoglienza di soggetti autistici. Saranno implementati i servizi per il sostegno dell’inclusione attiva, con misure di contrasto alle nuove povertà. In particolare, è prevista l’apertura di uno sportello sociale presso ogni Comune, in cui l’assistente sociale provvederà alla presa in carico dell’utente per indirizzarlo verso i servizi a disposizione.

In Consiglio sono passati all’unanimità anche il punto sull’assestamento di Bilancio e quello che ha riguardato l’interruzione, dal primo gennaio, della gestione associata della Polizia municipale. Allo stato attuale in alcuni Comuni (Offida, Spinetoli e Castorano) si stanno svolgendo di concorsi di assunzione per il nuovo personale, una volta effettuati si riproverà un’eventuale associazione.
Il Consiglio approva, sempre all’unanimità, anche il nuovo regolamento per l’utilizzo di automezzi sociali.

(red)

Print Friendly, PDF & Email
© Copyright - OFFIDA.info
Condividi: