Ciù Ciù digital: l’hackaton dedicato al mondo del vino

Sabato 21 luglio la presentazione della sfida per giovani innovatori che si terrà a Offida il 15 e 16 settembre.

L’azienda vitivinicola Ciù Ciù, forte della sua tradizione e della sua lunga esperienza nel settore, lancia #CiùCiùDigital, un hackaton dedicato al mondo del vino: l’obiettivo della sfida per giovani innovatori è quello di sviluppare nuove idee che possano facilitare la ricerca del miglior vino e il suo acquisto.

Il progetto è stato presentato a Offida in una conferenza stampa tenutasi presso lo showroom Ciù Ciù, alla presenza del vicesindaco di Offida Isabella Bosano, di Walter Bartolomei, titolare della cantina Ciù Ciù, di Gianluca Vagnarelli, già docente dell’Università di Macerata e fondatore della startup I-Strategies, e di Francesco Paolo Russo di To Be srl, startup innovativa.

Per la prima volta un evento all’insegna dell’innovazione e della visione futura in ambito informatico e tecnologico si terrà nel weekend del 15-16 Settembre a Offida, incantevole borgo sulle colline picene dove la cantina della famiglia Bartolomei ha la sua sede.

Dalle Marche al mondo quindi grazie alle idee 4.0 dei tanti esperti che saranno ospitati dall’azienda per 48 ore tutte dedicate alla creazione di questo progetto digitale. Al termine della sfida, una giuria di esperti giudicherà i tre progetti ritenuti migliori che vinceranno un premio in denaro.

All’evento sono invitati a partecipare esperti di tecnologie informatiche e di innovazione digitale, sviluppatori di software, programmatori, developer, web designer.

Gli obiettivi del progetto #CiùCiùDigital, ideato da Ciù Ciù in sinergia con la start up innovativa To Be, sono essenzialmente tre: avvicinarsi ad un consumatore sempre più digitale, figlio della stessa rivoluzione; disegnare nuovi servizi che possano facilitare l’esperienza vino rendendola a portata di click; dare una possibilità in più ai giovani, attraverso un programma di Open Innovation che invita alla partecipazione gli innovatori italiani.

Il mondo del vino è in continua evoluzione, dunque le idee che si genereranno saranno utili ad avvicinare i consumatori attraverso un approccio contemporaneo, che sappia trasmettere i valori sui quali la cantina Ciù Ciù si fonda, come tradizione, rispetto dell’ambiente e del territorio, l’alta qualità delle uve e dei vini.

La call a cui rispondere per partecipare all’evento è stata lanciata, per iscriversi basterà compilare l’apposito form dal seguente link: http://bit.ly/CiùCiùHack. I posti sono limitati, dunque è consigliabile procedere alla propria candidatura al più presto.

Walter Bartolomei ha portato il saluto della Ciù Ciù e ha affermato la visione della Sua azienda come sostenitrice del territorio e delle sue peculiarità anche attraverso una propensione all’innovazione: questo progetto dedicato ai giovani vuole proprio essere la sintesi di questi due concetti.

Ospitare giovani che verranno da tutta Italia per progettare nuovi approcci alla promozione digitale del vino e del suo mondo sarà per l’azienda un importante momento di confronto e di arricchimento. Walter Bartolomei si augura che dall’evento nascano nuove idee e nuovi modi di comunicare il vino, affinché anche chi non può realmente visitare i luoghi da cui nasce il vino Ciù Ciù possa farlo “virtualmente” grazie ai nuovi media.

Francesco Paolo Russo ha spiegato le modalità con cui si svolgerà l’hackaton: i giovani che parteciperanno saranno divisi in vari gruppi di lavoro, guidati da “mentor” a fare da guide, e lavoreranno nei due giorni 15-16 settembre (compresa la notte) per generare nuove idee e progetti. Non sarà solo una “sfida” di competenze, ma anche un importante momento di confronto.

Gianluca Vagnarelli, che sarà uno dei mentor, ha messo in risalto il valore etico e formativo del progetto, come occasione di crescita per giovani professionisti e imprenditori. Inoltre ha descritto uno dei criteri fondamentali che verranno presi in considerazione (e dei quali si farà garante): la “sostenibilità” ed il “legame con il territorio”, aspetti che da sempre sono parte della filosofia imprenditoriale Ciù Ciù.

Isabella Bosano, vicesindaco di Offida, ha testimoniato l’encomio della città e l’assoluto sostegno all’azienda Ciù Ciù per il progetto, che permetterà di avere una grande occasione di scambio con professionalità provenienti dai settori più innovativi.


#CIÙCIÙDIGITAL: un progetto ideato dall’azienda vitivinicola biologica Ciù Ciù, in collaborazione con la start up innovativa To Be. Partecipanti previsti: 35.

Quando: Offida, 15 e 16 settembre, presso lo showroom Ciù Ciù di Piazza del Popolo 20.


(red)

Copyright © 2018 Offida.info, riproduzione riservata.
Condividi:
www.pdf24.org    Invia articolo in PDF   

Author: Offida.info

https://www.offida.info/alberto-premici-2/