Vai a…
Offida infosu Google+Offida info on TumblrRSS Feed

TIPICITÀ SI PRESENTA AL LINGOTTO DI TORINO


Al Wine Show-Salone del Vino, nel pomeriggio di sabato il Festival dei prodotti tipici delle Marche sarà protagonista di un importante confronto con amministratori e giornalisti. In programma anche una degustazione di vini astigiani e prodotti marchigiani

Non si spengono gli echi dell’ultima edizione di Tipicità: Festival dei prodotti tipici delle Marche!

Nell’occasione la Provincia di Asti partecipò alla kermesse fermana in qualità di territorio italiano ospite, ottenendo da quella presenza riscontri significativi. Il sodalizio tra i due territori, suggellato già in occasione della BIT svoltasi a Milano nello scorso febbraio, vivrà un altro momento significativo in occasione dell’incontro dal titolo "Dalle Terre d’Asti alle Tipicità delle Marche – esperienze di marketing territoriale a confronto", in programma nell’ambito del Wine Show di Torino alle ore 16 del 24 ottobre.

All’evento, moderato dal direttore di RAI Tgr Piemonte, interverranno: Giovanna Quaglia, Assessore al Turismo della Provincia di Asti; Saturnino di Ruscio, Sindaco di Fermo; Giorgio Galvagno, Sindaco di Asti; Angelo Serri, Esperto di marketing territoriale e direttore di Tipicità: Festival dei prodotti tipici delle Marche; Andrea Cerrato, Presidente Consorzio Operatori Turistici Asti e Monferrato; Nicola  Roggero, Giornalista Sky Sport; Marco Ferrero, Direttore Editoriale Scritturapura.

Si tratta di un importante riconoscimento a livello nazionale della peculiare formula di Tipicità, vero e proprio motore di sviluppo territoriale con particolare riferimento alla promozione del Made in Marche.

A margine del convegno è prevista una degustazione incrociata, riservata ai rappresentanti della stampa nazionale, tra le prelibatezze enologiche dell’astigiano ed alcune tra le più significative tipicità marchigiane. Al gustoso match prenderanno parte per il “team” marchigiano: una selezione di salumi a cura del salumificio Nerino Mezzaluna di Fermo, i formaggi marchigiani della Cooperlat Tre Valli di Jesi, la galantina di Orma Group (Grottazzolina) e gli ortaggi sottolio prodotti dall’Azienda agricola Augusto Congionti di Macerata. La degustazione avrà anche un epilogo dolce con “lu serpe” di Falerone e i celebri distillati di Varnelli (Pievebovigliana). (red)

Copyright © 2018 Offida.info, riproduzione riservata.
Condividi: