Vai a…
Offida infosu Google+Offida info on TumblrRSS Feed

sisma

Marche, 248 milioni aggiuntivi per le zone sismiche

Prevenzione sismica e idrogeologica, miglioramento dell’efficienza energetica e sostegno alla ripresa socio economica delle aree colpite dal terremoto. Sono gli obiettivi del nuovo Asse 8 del Por Marche Fesr 2014/2020 finanziato con i 248 milioni di euro aggiuntivi stanziati dall’Unione europea e dallo Stato per favorire la rinascita delle zone terremotate marchigiane. Il Fondo europeo

Marche, nuove scosse tra paura e sconforto

di Alberto Premici | Dall’agosto 2016, una serie interminabile di movimenti tellurici, sta martoriando il centro dell’Italia. Si stimano in 86.000 le piccole scosse succedutesi dall’ottobre 2016 fino a questa mattina quando, alle 5:11, la terra ha tremato con forza, facendo ripiombare nello sconforto le popolazioni marchigiane, già profondamente provate dai precedenti eventi. Il terremoto

La terra trema di nuovo

Alle ore 4:19 del 4 Aprile 2018 si è verificato un terremoto di magnitudo 4.0 con epicentro a Muccia (MC) e profondità di 9 km (www.ingv.it). L’evento principale è stato seguito finora da n.5 repliche di magnitudo compresa tra 2.0 e 2.5 e diverse di magnitudo minore a 2.0. La magnitudo viene calcolata da INGV

Sisma, dal MISE 29,7 mln per tessuto produttivo e nuovi investimenti

Il Ministero per lo Sviluppo Economico ha emanato una circolare che attiva la misura per promuovere la realizzazione di iniziative imprenditoriali, il rafforzamento del tessuto produttivo locale e l’attrazione di nuovi investimenti nel territorio dei Comuni interessati dagli eventi sismici del 2016 e del 2017. L’ammontare complessivo delle risorse per la concessione delle agevolazioni è

La terra trema ancora

Alle 23.48 di ieri l’INGV ha registrato un sisma di magnitudo 3.5, ad una profondità di 10 km., con epicentro a Muccia (MC). La scossa è stata avvertita dalla popolazione a Cerreto d’Esi, Roccafluvione, Camerino, San Severino Marche, Tolentino, Foligno, Fabriano, Caldarola, Cingoli e Fossato di Vicoma, ma non si registrano danni a persone e

Sisma, la Regione Marche acquista appartamenti, 4 in Offida

Il capo del Dipartimento della Protezione civile, Angelo Borrelli, ha firmato l’ordinanza 510 che autorizza l’acquisto di 356 appartamenti invenduti per 56 milioni di euro. Una operazione che, con la finalità di soddisfare il fabbisogno abitativo per le popolazioni colpite dal sisma, garantisce anche un investimento sul patrimonio già esistente. Questa soluzione consente anche un

Sisma, al via il secondo Piano Chiese

Al via il secondo piano per il recupero delle Chiese danneggiate dal sisma. Nelle provincie interessate gli stanziamenti previsti sono: Ancona 5.650.000 €, Ascoli Piceno 33.330.000 €, Fermo 18.520.000 €, Macerata 117.500.000 € per un totale del secondo piano di 175.000.000 di €. Le Chiese della Diocesi di Ascoli Piceno interessate sono: Acquasanta Terme (14), Appignano

Sciame sismico infinito nel centro Italia

Sciame sismico infinito nel centro Italia. Una scossa di magnitudo 3.2 è stata registrata alle 20.02 nella zona di Visso (MC) ad una profondità di 10 km. La scossa è stata avvertita dalla popolazione, ma non si segnalano danni a persone e cose. Trema anche la Calabria dove è stata registrata una scossa di magnitudo

Doglioni: “L’Italia centrale vibra dal 24 agosto 2016”

La crosta terrestre dell’Italia centrale subisce una sorta di scuotimento, sin dal 24 agosto 2016 e la scossa di magnitudo 3.4 registrata ieri alle 4:48 ad Amatrice è collegata a questo meccanismo. Lo afferma Carlo Doglioni, presidente dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv). “Questa sorta di vibrazione continuerà ancora ed è dovuta al graduale

Cassazione: le scuole a rischio sismico vanno chiuse

Con un’importante sentenza depositata ieri, la Corte di Cassazione chiarisce che le scuole a rischio sismico, anche minimo, vanno chiuse e riaperte solo quando sono perfettamente agibili e a norma. La decisione è stata presa in accoglimento del ricorso della Procura di Grosseto, contro il sindaco di Roccastrada, Francesco Limatola, che aveva ottenuto l’autorizzazione alla

Pirozzi a De Micheli: “Non vogliamo un altro terremoto”

di Alberto Premici | Uno sciame sismico interminabile, segue gli eventi tellurici tristemente noti, verificatisi nel Centro Italia nel 2016 e 2017 (zona sismica Amatrice-Norcia-Visso). L’ultimo in ordine cronologico e di una certa intensità, è quello delle 19.54 odierne, di magnitudo 3.1, registrato a 3 km a sud-est di Ussita (MC). Nel pomeriggio, alle 16.47 si era verificato

Sisma: le casette della vergogna e dei “sorrisi”

di Alberto Premici  |  Archiviato il secondo Natale tra macerie, disagi e disservizi, continuare a chiamarle Sae (Soluzioni abitative in emergenza) suona quasi beffardo. Parliamo delle famigerate “casette”, unità abitative che ciascuna regione ha già richiesto, in base al fabbisogno dei residenti nelle aree colpite dagli eventi sismici del 24 agosto, 26/30 ottobre 2016 e

Offida: 3,2 milioni per la stabilità di S.Maria della Rocca

Il Ministero dell’Ambiente contribuisce con ulteriori 21 milioni di euro di risorse proprie alle opere di sistemazione idrogeologica delle Marche, rese ancor più urgenti anche a seguito degli eventi sismici. Il Ministro Gian Luca Galletti e il Presidente della Regione Luca Ceriscioli hanno siglato oggi un’integrazione all’Accordo di Programma risalente del 2010, che prevede vengano

Post più vecchi››