Vai a…
Offida.infosu Google+Offida.info on TumblrRSS Feed

Successo per “Cresci..a bio” ad Ascoli Piceno


Grande successo per il primo appuntamento di “Cresci..a bio”, primo corso amatoriale per la preparazione della “crescia” tradizionale marchigiana promosso dalla Provincia e dall’Associazione marchigiana pizzaioli. L’iniziativa si è svolta presso l’agriturismo Villa Cicchi di Ascoli Piceno dove i numerosi partecipanti hanno potuto apprendere direttamente sul campo, sotto la guida sapiente dei maestri pizzaioli marchigiani, l’arte di realizzare una “crescia” di qualità, con gli ingredienti genuini della tradizione locale. Ai corsisti sono stati anche indicati i luoghi dove reperire i prodotti bio per la realizzazione di questa specialità attraverso, ad esempio, lo sportello della “Filieracorta Picena”.

Ulteriore soddisfazione per i partecipanti, quella di poter degustare i prodotti realizzati con le proprie mani durante il buffet finale offerto dall’agriturismo ospitante all’insegna delle tipicità enogastronomiche nostrane. Al corso ha preso parte anche una delegazione proveniente da New York del “ROC-NY”, associazione di qualificati operatori della “Grande Mela” specializzati in prodotti di ristorazione ottenuti con ingredienti biologici. I ristoratori americani sono in visita in questi giorni nel Piceno per apprendere i segreti della cucina e delle buone prassi di qualità dei nostri operatori culinari e turistici nell’ambito di un programma di scambi ed accordi promosso dall’Amministrazione Provinciale. Il prossimo appuntamento con “Cresci..a bio”, sempre con inizio alle ore 19, è per domani, giovedì 6 dicembre presso l’agriturismo “Cittadella dei Sibillini” di Montemonaco. Quindi martedì 11 dicembre sarà la volta dell’agriturismo “M.E.S.” di Petritoli, si proseguirà giovedì 13 nell’agriturismo “Il Rocchetto” di Montefiore dell’Aso e martedì 18 presso l’agriturismo “C’era una volta” di Ripatransone.

I corsi si concluderanno il 20 dicembre ad Offida con l’ultima tappa prevista presso la pizzeria “la Mattra”. Si ricorda che il costo è di 30 euro, comprensivo di materie prime, divisa e dell’attestato, oltre che di una cena offerta dal locale ospitante. Per ogni ulteriore informazione si può contattare lo Sportello “filieracorta Picena” (numero Verde 800 340 303) oppure consultare il sito dell’Associazione Filiera Corta Picena. (Fonte: Gomarche)

Condividi:

Tags: ,