Vai a…

Memorial Desideri: la Confartigianato premia le imprese

Si svolgerà venerdì 25 maggio 2018 dalle ore 17.30 presso la Biblioteca Comunale G. Gabrielli di Ascoli Piceno (sala Gagliardi) la cerimonia di premiazione del III Memorial intitolato all’artigiano Fabrizio Desideri. La cerimonia sarà condotta da Filippo Ferretti, noto giornalista del Corriere Adriatico.Fabrizio Desideri, prematuramente scomparso il 25 maggio 2015 a seguito di un grave incidente, era un artigiano in cui le peculiarità professionali e l'aspetto umano convivevano in armonia. Professionalità e valori ...

LEGGI

Offida, il comune seleziona rilevatori ISTAT per il censimento 2018

OFFIDA - L'amministrazione comunale rende noto che è indetta una selezione per titoli, per la formazione di una graduatoria di rilevatori cui attingere per le operazioni di rilevazione connesse al Censimento Generale della Popolazione del 2018. La disponibilità richiesta decorre dall'inizio dal mese di settembre 2018 e terminerà entro il mese di dicembre, salvo eventuali diverse disposizioni dell'ISTAT - Istituto Nazionale di Statistica e dell’Ufficio Regionale di Censimento. La domanda di partecipazione ...

LEGGI

Cantine Aperte 2018: visite, degustazioni e pic-nic in vigna alla PS Winery

OFFIDA - Sabato 26 e domenica 27 maggio l’azienda agricola biologica di Offida propone un’immersione nella natura a enoturisti e famiglie con passeggiate tra i filari, spuntini e pranzo con i prodotti della fattoria, visite in cantina e assaggi di vini naturaliStaccare la spina e lasciarsi trasportare dai ritmi lenti della natura per riscoprirne i segreti e i profumi, i riti e i sapori: è questa la proposta di PS Winery per ...

LEGGI

Confartigianato: incontro sulle nuove norme europee in tema di privacy

 Un incontro tecnico sui nuovi adempimenti del Regolamento UE 679/2016, lunedì 21 maggio ore 17.30Le nuove misure previste dal Regolamento dell'Unione Europea in tema di Privacy (GDPR, Reg. UE 679/2016), che troverà diretta applicazione in tutti gli stati membri dal prossimo 25 maggio, impatteranno sulle imprese e gli enti i quali avranno più responsabilità, ma potranno beneficiare di semplificazioni. In caso di inosservanza delle regole sono previste sanzioni, anche elevate.Il ...

LEGGI

Grande appuntamento sabato ad Acquaviva Comics

Sabato 19 maggio alle ore 18.00, al Centro Aggregazione Giovanile di Acquaviva Picena, verrà inaugurata la mostra delle opere dedicate a Tex Willer, il famoso personaggio della Sergio Bonelli Editore di cui ricorre il settantesimo anniversario.L’evento fa parte di Acquaviva Comics, organizzato dalla Omnibus Omnes e dal Comune di Acquaviva Picena. Interverrà Marco Ghion, disegnatore della Bonelli e cartoonist, che andrà invece in mattinata ad incontrare gli studenti dei Licei ...

LEGGI

Banca del Piceno, domenica assemblea dei soci

I Soci della Banca del Piceno Credito Cooperativo, società cooperativa, si ritroveranno nell'assemblea ordinaria, convocata per domenica 20 maggio, con apertura dei lavori prevista alle 9,30, presso il PalaRiviera di San Benedetto del Tronto (Piazzale A. Moro n.1), per discutere e deliberare sui seguenti punti all'ordine del giorno: bilancio al 31 dicembre 2017: deliberazioni inerenti e conseguenti. Politiche di remunerazione. Informative all’Assemblea. Determinazione, ai sensi dell’art.30 dello Statuto, dell’ammontare massimo delle posizioni di ...

LEGGI

GRAND TOUR DELLE MARCHE 2018: la regione marchigiana raccontata in 30 eventi!

 Recanati e il Centro Mondiale della poesia “Giacomo Leopardi” lanciano il Grand Tour delle Marche 2018, con una presentazione gremita di amministratori, imprenditori e rappresentanti della stampa provenienti da tutta la regione.Il modo migliore per viaggiare nelle Marche è viverle!”. Questo lo slogan del Grand Tour delle Marche, il circuito “esperienziale” studiato da Tipicità ed ANCI Marche in occasione di EXPO 2015, per far assaporare l’essenza di una regione in ...

LEGGI

Offida, i ragazzi del Cdis sul palcoscenico del Serpente Aureo

Il 15 e 17 maggio, alle ore 10:30, gli ospiti del Centro Diurno di Integrazione Sociale metteranno un scena “Pinocchio” per 200 piccoli spettatori: gli alunni degli Isc dell’Unione dei Comuni della Vallata.OFFIDA - Il 15 e 17 maggio, alle 10.30 del mattino, al Serpente Aureo andrà in scena il “Pinocchio” dei ragazzi del Cdis (Centro Diurno di Integrazione Sociale) di Pagliare.Gli spettacoli saranno riservati a 200 alunni delle scuole ...

LEGGI

Offida, convocato il consiglio comunale

Tra i punti all'ordine del giorno, risposta ad alcune interrrogazioni, rendiconto della gestione esercizio 2017, modifiche ai regolamenti comunali.OFFIDA - Giovedì 17 maggio 2018, con inizio alle ore 15,00, è stato convocato il Consiglio Comunale per discutere il seguente ordine del giorno:approvazione verbali seduta precedente;risposta ad interrogazione prot. n. 2514 dei gruppi consiliari Officina Offida e Impegnati per Offida: disturbo quiete pubblica;risposta ad interrogazione prot. n. 2515 dei gruppi consiliari Officina Offida ...

LEGGI

Offida, torna a nuova vita la chiesetta di S.Michele

di Alberto Premici | La chiesa di San Michele, nel centro storico di Offida, dopo lunghi anni in stato di abbandono, è stata completamente restaurata dal Dott.Gabriele Gabrielli, nuovo proprietario.  OFFIDA - La chiesa di San Michele, nel centro storico di Offida, è ubicata nella parte meridionale della città, nel quartiere denominato San Nicolò, anche se la zona circostante è indicata e conosciuta come San Michele.La chiesa, di modeste dimensioni, ha ...

LEGGI

Offida infosu Google+Offida info on TumblrRSS Feed

Lavoro e “partecipazione finanziaria” – editoriale


gabrieele-gabrielli.jpg di Gabriele Gabrielli *

Molto spesso si legge sulla stampa o si ascolta nei dibattiti in televisione o alla radio che l’economia del nostro Paese avrebbe bisogno di una forte crescita della “produttività”. Sarebbe questo il vero “tallone d’Achille” del sistema produttivo; i suoi livelli più bassi rispetto alle altre economie mettono infatti in crisi la nostra “competitività”. Viene anche associato a questo tema –al di là delle questioni più strettamente economiche e industriali- quello della necessità di ricercare un maggiore coinvolgimento dei lavoratori al destino delle imprese. In altre parole, si sostiene che legare maggiormente i  dipendenti allo sviluppo delle aziende accrescerebbe motivazione e orientamento ai risultati da parte dei collaboratori. Come fare? Ci sono molte leve che possono influenzare –come sappiamo- la motivazione e l’impegno delle persone. C’è lo stile del management, l’ambiente e il clima che si respira sul lavoro, il trattamento complessivo che viene riservato ai dipendenti, la situazione del mercato del lavoro e quella economica più in generale; infine, ma non meno importanti, le aspettative e gli interessi dei lavoratori stessi. Su molti di questi aspetti abbiamo già proposto qua e là delle riflessioni e altre ne proporremo strada facendo. A livello più generale e con riguardo specifico al tema proposto della produttività, comunque, lo strumento a cui con maggior frequenza le imprese ricorrono per legare i lavoratori più strettamente alle sorti delle aziende è quello della “partecipazione finanziaria”. Con questo termine ci riferiamo sostanzialmente a due diverse modalità attraverso cui si rendono variabili i salari e si incentivano i dipendenti. Da un lato, a quelle formule –contrattualmente stabilite tra sindacati e impresa- attraverso cui una parte del trattamento economico dei dipendenti viene legato all’andamento dell’azienda e, segnatamente, ai valori della produzione o a valori economico – finanziari. In questa formula –per dirla in un altro modo- vanno ricompresi tutti quei premi variamente denominati nell’esperienza (premi di risultato, di produttività, qualità, redditività, ecc.) che incentivano i dipendenti a un maggior impegno sul lavoro e al raggiungimento degli obiettivi assegnati perché una parte del loro reddito dipenderà proprio dall’andamento dell’impresa o dagli utili. È evidente allora come questi meccanismi aumentino anche il livello di partecipazione dei lavoratori alle sorti dell’impresa, accrescendone il legame e -come auspicato- un atteggiamento più cooperativo e meno conflittuale. Dall’altro lato, invece, abbiamo i “piani di azionariato dei dipendenti”, quelle formule cioè che assegnano ai dipendenti “azioni” dell’impresa. In questo caso, il vantaggio economico per i lavoratori deriverà dall’essere “socio” –e non più solo “dipendente”- e quindi dal valore del titolo e dagli eventuali dividendi che l’impresa potrà distribuire. Questo strumento, quello cioè della concreta applicazione e diffusione di schemi di partecipazione finanziaria, siano essi sistemi legati agli andamenti produttivi ed economici dell’impresa, siano formule di azionariato, è da molti auspicato ma ancora poco diffuso nel nostro Paese. O meglio; di accordi di salario flessibile, come quelli legati alla produttività o agli utili, ce ne sono e molti; anzi, potremmo dire che non vi è media o grande impresa che non abbia il suo sistema di “partecipazione finanziaria”. La questione però è che il valore economico legato a queste formule è ancora basso e, mediamente secondo gli studi disponibili, non supera il 5% della retribuzione globale del dipendente. Ne risulta piuttosto vanificata, quindi, in relazione a tale modesta entità, la spinta motivazionale del premio che per essere più potente avrebbe bisogno di un impatto ben più significativo. Ma anche in questo caso le questioni sono complesse e, oltre a qualche resistenza anche di carattere più ideologico, certamente non aiuta a diffondere questi schemi la forte instabilità del quadro economico. Come ha detto recentemente Guido Baglioni, il più noto e autorevole esperto dell’economia della partecipazione, “instabilità non fa rima con partecipazione”. Le continue ristrutturazioni degli ultimi anni, le fusioni e acquisizioni e la precarietà non hanno certamente facilitato un processo di diffusione e crescita di queste formule di coinvolgimento dei lavoratori. (*Docente Università Luiss Guido Carli – Fonte: La Voce della Vallesina)

Copyright © 2018 Offida.info, riproduzione riservata.
Condividi: