Vai a…
Offida.infosu Google+Offida.info on TumblrRSS Feed

Il dialetto di Simonetti


image “Nel vasto e variegato universo degli artisti vernacolari, poeti, prosatori, scrittori e dicitori ecco arrivare, con una interessante raccolta di riflessioni in rima, un uomo qualunque”. Inizia così la presentazione di Giancarlo Premici al libro di poesie in dialetto ascolano composte da Sandro Simonetti. “Un uomo qualunque”, è vero, ma diverso dai tanti, perché la sua indole poetica, il suo animo da “signore” lo porta a diversificarsi da tutti.
Sandro Simonetti è nato nella città di Ascoli Piceno nel 1945. Sposato, tre figli e nonno da dodici anni, Simonetti risiede nel paese di Offida dal 1973 dove svolge la sua professione di consulente fiscale. Tra le sue tante passioni, l’ascolano Sandro Simonetti scrive poesie.
La sua recente fatica è “A tiempe pierse!!!” (A tempo perso), una raccolta dialettale di bellissime poesie. Una di queste gli ha permesso di conquistare il primo premio ad un concorso che si è svolto ad Ascoli Piceno nel 2000. La poesia “Per un amico” (dedicata a Giacomo Acciarini prematuramente scomparso) è risultata, infatti, prima classificata al Premio “Mimmo Cagnucci”. Poesia intrisa di pathos poetico, sentimento profondo, amore, amicizia. “Amiche mié, te deve salutà…/ te diche ciao?… nu dì ce revedeme?…/ E ‘nsieme a Criste steme tutte assieme?/ Spereme sia cuscì…tocca sperà. (Fonte: Corriere Adriatico – Autore: Nicola Savini)

Condividi:

Tags: ,