Vai a…
Offida.infosu Google+Offida.info on TumblrRSS Feed

Il debito cresce, la minoranza accusa


Con nove voti favorevoli della maggioranza (assenti Butteri, Casagrande, Vannicola) e cinque astenuti della minoranza (Catalini, Camela, Filippoli, Vagnoni, Premici) il Consiglio comunale di Offida ha approvato il rendiconto dell’Esercizio 2007. Come da prassi, l’assessore Franco Peroni ha illustrato i dati relativi all’argomento, facendo rilevare un avanzo di amministrazione di 73.206,05 euro. Si è soffermato poi sugli indicatori economico-finanziari della gestione ed ha analizzato il parere del Collegio dei Revisori nella sua articolazione complessiva, unitamente agli allegati di legge. Terminata la relazione, si è aperta la discussione. Ad intervenire è stato il consigliere Giancarlo Premici del gruppo “Il Circolo”. “In questi quattro anni di amministrazione – ha detto – vi è stata una immobilità nella gestione e un indebitamento in crescendo. Vale la pena di approfondire la gestione dei residui come la vendita dei beni dell’ex Vannicola, quota del CUP e gestione delle Società”. Al termine della discussione è stato approvato il rendiconto esercizio 2007 che comprende il conto del Bilancio, il conto economico e il conto del patrimonio. Pertanto: Fondo di Cassa al 31 Dicembre 673.136,37 euro. Residui attivi 2.490.149,73 euro. Residui passivi 3.090.080’05 euro. Differenza 599.930,32 euro. Avanzo 73.206,05 euro. E sempre con nove voti favorevoli della maggioranza e cinque astenuti della minoranza è stata approvata anche la variazione al Bilancio di previsione 2008. Una variazione resasi necessaria dal momento che l’Amministrazione Provinciale di Ascoli Piceno ha concesso un finanziamento per opere di pronto intervento (regimentazione delle acque meteoriche nella frazione Santa Maria Goretti) dell’importo complessivo di 56.000 euro. Nell’insieme, il Bilancio di previsione 2008 si presenta più che buono. “Abbiamo colto un grande risultato – dichiara il sindaco Lucio D’Angelo. Da un lato confermiamo l’altissimo livello quantitativo e qualitativo dei servizi che il Comune eroga, dall’altro riusciamo a contenerne i costi senza aggravi per i cittadini. Si evidenzia una forte attenzione al mantenimento di quella fitta rete di servizi che ha sempre caratterizzato il nostro Comune. In particolare sottolineo lo straordinario intervento che abbiamo previsto per la scuola di Offida con uno stanziamento di 60.000 euro nel prossimo triennio. E’ questo un enorme impegno per il Comune che testimonia il grande valore che diamo alla nostra scuola. La riapertura della ludoteca, il prolungamento del nido anche nel mese di agosto e l’avvio dei laboratori teatrali completano il campo degli interventi per i ragazzi. (Fonte: Corriere Adriatico – Autore: Nicola Savini)

Condividi:

Tags: ,