Vai a…
Offida.infosu Google+Offida.info on TumblrRSS Feed

Il Carnevale finisce a botte, in gravi condizioni un giovane ascolano


Un giovane ricoverato in condizioni serie ed un altro con otto giorni di prognosi. Questo il risultato di una notte di Carnevale finita male. Tutto si è svolto nella serata di martedì, quando al Teatro Serpente Aureo di Offida si celebrava l’ultimo giorno di bagordi carnevaleschi. Due fratelli gemelli di Ascoli, Bruno e Guido Nardi, stavano festeggiando assieme ad un gruppo di amici.

Verso le 4.30 del mattino Bruno esce per un bisogno fisiologico. All’improvviso viene accerchiato da un gruppo di giovani, si parla di una decina, che iniziano a spintonarlo. Tutto accade in pochi secondi. Il ragazzo non fa in tempo nemmeno a parlare. Viene sbattuto per terra. Piovono su di lui pugni e calci. I suoi amici, poco distanti, cercano frenare l’inaudita violenza. Guido, il gemello, si butta nella mischia e cerca di fare da scudo ma è troppo tardi perché Bruno è già pieno di lividi ed escoriazioni al corpo. Quando tutto finisce e gli aggressori fuggono, Bruno viene trasportato al pronto soccorso in gravi condizioni. Bruno Nardi è ora ricoverato presso l’ospedale regionale di Torrette ad Ancona. Sarà sottoposto ad intervento chirurgico. Rischia seriamente di perdere un occhio. Cosa abbia potuto scatenare la violenta reazione del gruppo di ragazzi è ancora al vaglio degli inquirenti. Stando alle deposizioni rilasciate ai carabinieri dagli amici e dal gemello di Bruno Nardi, tutto sarebbe accaduto per un futile motivo, sicuramente ingigantito dalla forte dose di alcol che i giovani assalitori avevano assunto.

“Se non li avessimo fermati avrebbero continuato a picchiarlo – raccontano gli amici di Bruno – Quei ragazzi erano talmente ubriachi che non si rendevano conto che avrebbero potuto uccidere una persona”. (Fonte: Il Quotidiano)

Condividi:

Tags: