Vai a…
Offida.infosu Google+Offida.info on TumblrRSS Feed

Furti, assalto alle cassette delle elemosine


Offida – Non sono furti di grosse entità, ma pur sempre furti e un po’ alla volta si finisce per raggranellare somme non indifferenti a danno delle locali parrocchie. E’ da tempo, infatti, che quasi quotidianamente avvengono diversi colpi nelle chiese di Offida, in particolar modo nell’insigne Collegiata e nella chiesa della Madonna Addolorata entrambe in piazza del Popolo. Si tratta, probabilmente, di semplici ladruncoli che, nelle ore in cui le chiese sono semideserte, ne approfittano per vuotare le cassette delle offerte. Nella chiesa Collegiata si è arrivati a rubare anche pacchi di generi alimentari depositati in appositi cesti destinati alla Caritas. Quello dei furti nelle chiese è, purtroppo, un fenomeno difficile da arginare, essendo un luogo dove tutti possono entrare e uscire senza subire alcun controllo, e tante sono le occasioni per poter arraffare qualcosa e non solo denaro, ma anche oggetti di valore. Qualche anno fa furono rubati alcuni candelabri e una tovaglia con merletto di un certo valore nella chiesa dell’Addolorata e asportata una cimasa dal coro ligneo del tempio di Sant’Agostino, ma ciò che maggiormente ha suscitato amarezza è stato il furto sacrilego della Croce Santa avvenuto nel 1975, ritrovata poi alla periferia di Vasto dopo intense ricerche da parte dei Carabinieri. Tornando all’oggi dobbiamo segnalare alcuni spiacevoli episodi di questi giorni nonostante il clima natalizio che si respira. Nella notte di Capodanno, mentre tutto filava liscio al Veglione che si stava svolgendo al teatro “Serpente Aureo”, in via Roma una violenta rissa tra giovani, (probabilmente dovuta a qualche bicchiere di troppo) è stata sedata da alcuni cittadini dopo essere stati svegliati dalle urla dei contendenti. E ancora nella notte di Capodanno, mentre ignoti compivano atti vandalici all’interno della stazione ferroviaria di Offida in territorio di Castel di Lama, altri si sono “divertiti” a sfregiare alcune auto in sosta nel piazzale Fuori Porta davanti alla Bambinopoli. (Fonte: Corriere Adriatico)

Condividi:

Tags: