Vai a…
Offida infosu Google+Offida info on TumblrRSS Feed

Comprano auto d’epoca ma gli assegni sono falsi


I.T., noto collezionista di moto ed auto d’epoca di Offida, è rimasto vittima di una truffa che si aggira intorno ai 15.000 euro. Il fatto risale a pochi giorni fa. Due distinti signori si sono presentati nell’officina del collezionista con l’intento di visionare e quindi di acquistare alcuni antichi modelli di auto. Dopo diverse trattative e dopo essersi accordati sul prezzo, i due signori hanno optato per l’acquisto di una Topolino modello C anni 50 color grigio topo e una MG Midget 63 spider color giallo ocra. Tanta cordialità, stretta di mano e pagamento con assegni, uno di 4.000 Euro e un altro di 11.000 Euro. Ancora saluti e i due sono poi ripartiti con la “merce” acquistata. Il giorno seguente la brutta scoperta. Di buon mattino, infatti, I. T. si è recato ad un ufficio postale della zona per la riscossione degli assegni. Ha presentato il documento d’identità allo sportello e i due titoli di credito. Sembrava un’operazione come tutte le altre, ma a seguito di vari controlli i due assegni sono risultati falsi.
I. T. è rimasto interdetto per qualche istante. Pensava che si trattasse di uno scherzo, ma per sua sfortuna non era così. Al venditore delle auto, dopo l’amara sorpresa, non è rimasto altro che denunciare l’accaduto al Tribunale di Ascoli Piceno e affidarsi all’avvocato Massimiliano Zeppilli di Offida. Gli inquirenti stanno ora battendo diverse piste con la speranza di risalire ai due distinti signori che nei giorni scorsi si sono presentati nell’officina del noto collezionista di moto ed auto d’epoca di Offida. (Fonte: Corriere Adriatico – Autore: Nicola Savini)

Condividi:

Tags: ,