Vai a…
Offida infosu Google+Offida info on TumblrRSS Feed

Al via la riforma del Codice della Strada


Con l’approvazione in Senato, parte la riforma del Codice della Strada. Ecco alcune novità introdotte dal provvedimento. Il limite di velocità resta a 130 Km/h; obbligatorio il test antidroga per neopatentati e per chi vorrà rinnovare la patente per i mezzi pubblici, taxi e camion. Chi ha subito la sospensione della patente professionale, perché ubriaco o sotto gli effetti di sostanze stupefacenti, potrà essere licenziato dal datore di lavoro. Sanzioni pesanti per chi modifica (“trucca”) il proprio ciclomotore 50 cc, sia per il meccanico per per il proprietario (rispettivamente da 389 fino a  1.556 euro e da 148 fino a 594 euro). Viene introdotto poi l’obbligo per i ristoratori di dotarsi di minietilometro, che ogni avventore potrà utilizzare prima di mettersi alla guida. Il divieto di consumare alcolici entra in vigore alle tre di notte per i locali notturni, mentre per gli autogrill dalle ore 22 alla 6 (multe da 2.500 a 7.000 euro). Ancora più rigida la norma per gli autotrasportatori neopatentati (3 anni), per i quali è previsto l’assoluto divieto di bere alcolici prima di mettersi alla guida.

Viene introdotta la prova pratica di guida per chi ha un motorino 50 cc. secondo quanto previsto dalle direttive comunitarie. La targa diventa personale, non più collegata quindi all’automezzo ma al proprietario, e potrà essere utilizzata ogni qualvolta si cambia veicolo.

I proventi delle multe saranno suddivise al 50% per i proprietari delle strade e il 50% per chi accerta l’infrazione (Province, Comuni); le sanzioni potranno essere pagate a rate dai 200 euro in poi. (ap)

Condividi: